10 consigli per pedalare sicuri nel traffico

di Alice Marcantonio tramite: O2O

Ad oggi nel mondo la percentuale di smog supera i livelli rilevati ogni ultimo anno. Sono sempre di più le persone che scelgono uno stile di vita diverso per migliorare il proprio fururo e quello del proprio mondo. Bisogna andare contro corrente, opporsi alla frenesia della vita quotidiana e fare le scelte migliori per se stessi e per gli altri. Per questo motivo sempre più persone, sia adulti lavoratori che studenti, scelgono la bicicletta come alternativa ai mezzi inquinanti per spostarsi da un posto all'altro. Ovviamente la paura più grande è inoltrarsi in quella giungla di automobili, scooter e camion. Chi non avrebbe paura di tale pericolosa confusione? Ogni anno sentiamo molte notizie sgradevoli di incidenti le cui vittime sono proprio i ciclisti ma niente paura! Ecco i dieci consigli per pedalare sicuri nel traffico.

1 Indossare il casco Sicuramente il primo consiglio è quello di indossare le giuste protezioni. In primis il casco! Questo oggetto a volte tanto fastidioso in realtà può salvarvi la vita in caso di incidente e protegge sia voi che le vostre famiglie per cui indossatelo e consigliatelo!

2 Indossare scarpe adatte Uno degli errori più grandi è quello di indossare scarpe sbagliate. Si sa che soprattutto d'estate il caldo fa da padrone ma chi pedala deve avere sempre ai piedi scarpe comode e ben chiuse. Diffidate delle belle presenze e delle scarpe aperte come le infradito, potrebbero farvi perdere il controllo sulla strada.

Continua la lettura

3 Indossare occhiali protettivi Una delle prime cause di incidenti sulla strada per chi viaggia in bicicletta è il vento negli occhi.  Fastidiosa sensazione ma anche pericolosa.  Approfondimento Come calmare l'ansia alla guida (clicca qui) Già, perché non solo siete vittime del vento che induce l'aumento della lacrimazione ma anche degli insetti che potrebbero infiammare l'occhio.  Un simile evento inatteso potrebbe farvi perdere il controllo tra le macchine per cui indossate sempre degli occhiali.

4 Indossare abiti comodi Per quanto riguarda il vestiario, sicuramente sarete più comodi e sicuri se indosserete dei pantaloni al posto di grandi gonne svolazzanti e felpe o maglie aderenti ed elasticizzate. È risaputo che abiti troppo svolazzanti rischiano di impigliarsi tra gli altri mezzi sulla strada.

5 Montare il seggiolino Se siete genitori siatelo con responsabilità. Montate il seggiolino al vostro bambino ma che sia omologato per garantire al vostro pargoletto di viaggiare in sicurezza, sempre. Montatelo dietro il sellino come da regolamento della strada e mai davanti, proteggete voi stessi e chi amate.

6 Montare il porta pacchi Se andate sempre di fretta e siete soliti caricarvi di buste della spesa ed altri pacchi allora il consiglio migliore per voi è quello di montare un portapacchi. Che sia omologato, ovviamente, ed eviterete stress posturali, fatiche e pericoli durante la vostra pedalata.

7 Non usare mp3 o altro Quando pedalate concentratevi, non usate le cuffie, le orecchie vi servono per capire cosa succede sulla strada e per anticipare spiacevoli mosse da parte degli altri guidatori. Se siete amanti della musica optate per una radiolina incorporata o usate solo una cuffia all'orecchio così da avere almeno un orecchio a difendervi dal peggio.

8 Non uscire con la pioggia Per chi abita in quelle zone spesso piovose e grigie è difficile pensare di abbandonare la bicicletta per tornare ad usare mezzi inquinanti. Per questo motivo le notizie di incidenti stradali aumentano proprio in caso di pioggia. Fate attenzione a montare copertoni adatti ai mesi freddi e piovosi e, se potete rinunciare, uscite in bici solo se non piove.

9 Prestare attenzione al ghiaccio Chi, invece, abita in montagna e spesso la mattina trova le strade ghiacciate, beh, per chi è costretto a sopportare quel freddo gli conviene prestare attenzione al ghiaccio. Non esistono copertoni da ghiaccio per le bici o catene per cui il consiglio migliore è evitare di usare la bicicletta per non imbattersi tra le auto sul ghiaccio.

10 Montare degli specchietti Per proteggersi dalle auto sulla strada ogni ciclista dovrebbe montare sulla propria bici degli specchietti. L'idea potrebbe farvi ridere ma questi oggetti sono dei veri e propri salvavita se si tratta di pericolose pedalate in mezzo al traffico.

10 consigli per migliorare la sicurezza stradale Ogni anno si registrano un alto numero di vittime legato agli ... continua » I 10 errori più comuni alla guida di una moto Guidare una moto è sempre una grande emozione: l'adrenalina e ... continua » Come prevenire gli incidenti in moto Per gli amanti delle due ruote e per chi possiede una ... continua » Come comportarsi in una rotonda In questi ultimi anni la rotonda, detta anche rotatoria stradale, si ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come viaggiare sicuri in moto

Per chi ama viaggiare a bordo delle moto, è di estrema importanza la sicurezza sia come equipaggiamento che moto condizioni generiche delle moto. La moto ... continua »

Come viaggiare sicuri in moto

Per chi ama viaggiare a bordo delle moto, è di estrema importanza la sicurezza sia come equipaggiamento che moto condizioni generiche delle moto. La moto ... continua »

Come montare i fari allo xeno

I fari rappresentano un elemento importantissimo presente sulle automobili. Senza di essi, infatti, guidare di notte sarebbe pressoché impossibile. I normali fari presentano delle luci ... continua »

Il kit di primo soccorso in auto

Purtroppo il numero di incidenti stradali è sempre molto elevato. Le auto presentano ormai tantissimi dispositivi di sicurezza attivi e passivi. È obbligatorio avere a ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.