Autocarri: come verificare il corretto orientamento degli specchi retrovisori

di Lidia Venturiero tramite: O2O difficoltà: media

Per guidare in modo sicuro, uno dei primi passi da fare è quello di sistemare alcuni accessori presenti nell'abitacolo della nostra auto. Il primo è quello di sistemare il sedile in modo da assumere una postura comoda durante la guida. Il secondo è quello di alzare, o abbassare, il volante a seconda del tipo di guida che facciamo, il terzo ed ultimo verificare che tutti gli specchi retrovisori siano posizionati in modo corretto. Vediamo allora di seguito come assicurarci il corretto orientamento del specchi retrovisori sugli autocarri.

1 Purtroppo molti automobilisti, non danno molta importanza agli specchietti retrovisori. Nulla di più sbagliato, in quanto questi accessori non solo, sono di vitale importanza per la nostra sicurezza ma, soprattutto per quella degli altri automobilisti che incrociamo durante i nostri viaggi. Questi strumenti, se posizionati nel modo corretto, sono studiati per ampliare il nostro campo visivo, riducendo in modo considerevole quelli che in gergo vengono chiamati i punti ciechi. Vediamo ora come procedere per verificare il loro corretto orientamento.

2 La procedura per sistemare i nostri specchietti in modo corretto è la seguente. Rimanendo seduti al posto di guida, pieghiamo la testa fino a toccare il finestrino. Rimanendo in questa posizione, regoliamo lo specchietto in maniera da poter vedere solo l'angolo posteriore dell'automezzo che stiamo guidando. Facciamo la stessa identica operazione anche con il lato del passeggero, inclinando però questa volta, la testa verso il finestrino destro. Per una maggiore sicurezza andiamo ad eseguire anche un controllo su strada. Il procedimento da effettuare è il seguente. Non appena un'auto si presenta dietro di noi, controlliamo la posizione dei fari anteriori nello specchietto retrovisore. Se, controllando anche negli specchietti laterali, vediamo la stessa identica immagine, questo significa che tutti gli specchietti sono correttamente allineati fra di loro.

Continua la lettura

3 Prendiamo posizione sul sedile di guida, con le mani sistemiamo lo specchietto retrovisore in modo che si possano vedere tutti e quattro gli angoli del lunotto posteriore.  Per verificare che lo specchietto sia nel punto giusto, non dobbiamo far altro che alzare lo sguardo e controllare ciò che vediamo dallo specchietto.  Approfondimento Come riparare uno specchietto retrovisore (clicca qui) Se la visuale è bella ampia e noi non dobbiamo girare la testa per controllare, questo significa che la posizione dello specchietto è corretta.  Adesso passiamo agli specchi retrovisori.  Anche per questa tipologia di accessorio, molti guidatori pensano erroneamente che la posizione giusta sia quella che ci permette di vedere solo il lato dell'automezzo.  In realtà, in questo modo, non facciamo altro che aumentare i punti ciechi molto pericolosi per la sicurezza su strada.

Non dimenticare mai: Allineare in modo corretto tutti gli specchietti presenti nel nostro autocarro, ci permette di guidare con maggiore sicurezza

Come personalizzare gli specchietti retrovisori di un'auto Hai mai pensato di decorare la tua macchina? Se ci pensi ... continua » Come montare il retrovisore laterale alla Panda serie fino 2002 La Fiat Panda, nota autovettura superutilitaria, per la sua praticità ha ... continua » Autocarri: come verificare il corretto funzionamento dei freni I sistemi frenanti ad aria sono in genere utilizzati su autocarri ... continua » Come montare lo specchio al retrovisore dell'auto Gli specchi, si sa, non sono eterni, soprattutto se parliamo di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.