Autocarri: come verificare l'efficienza dell'estintore

di Irene Romeo tramite: O2O difficoltà: difficile

In emergenza, l'estintore agisce su eventuali incendi. Sugli autocarri garantisce la sicurezza a bordo. Questo dispositivo va controllato periodicamente per verificare l'efficienza. La manutenzione ordinaria viene regolamentata dalla norma nazionale UNI 9994. Si suddivide in SORVEGLIANZA (integrità ed accessibilità dell'estintore). Questa si esegue sul posto mensilmente. Il CONTROLLO ha frequenza semestrale e verifica la pressione del gas propellente. Solitamente si impiega un manometro esterno con certificazione. Gli estintori ad anidride carbonica e le bomboline vengono controllate per peso e non per pressione. La REVISIONE stabilisce l'efficienza e la conservazione dell'estintore come dei componenti. Verrà smontato il gruppo valvola ed ispezionato il serbatoio. La frequenza dipende dall'estinguente. Pertanto, per dispositivi a schiuma urge una revisione ogni 18 mesi; a polvere ogni 36; con CO2, 60 mesi; ad idrocarburi invece 72. Infine, avverrà il COLLAUDO per la stabilità del serbatoio. Gli estintori a CO2 si sottopongono alle direttive ISPESL per le bombole di gas compressi.

Assicurati di avere a portata di mano: Estintori di classe 1 A, B e C a norma

1 Gli autocarri per trasporto merci pericolose, rientrano nel regolamento internazionale ADR (art. 168 C. D. S.). Pertanto, gli automezzi devono possedere a bordo strumenti contro gli incendi. Si contempla un estintore dalla capacità minima di 6 kg. Per gli autocarri con massa superiore a 3,5 e inferiore o uguale a 7,5 tonnellate, si opterà per estintori portatili classe 1 A, B e C.

2 Gli autocarri per il trasporto merci pericolose conformemente al 1.1.3.6 vanno equipaggiati con un estintore portatile di classe 1 A, B e C. La capacità minima sarà 2 kg di polvere. Gli agenti estinguenti soddisfano la norma EN 3. Alcuni autocarri possiedono un dispositivo fisso automatico per lottare contro l'incendio del motore. I bombolini ne coadiuveranno l'azione. Le sostanze dovranno rispettare le normative di legge. Non devono sviluppare gas tossico.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Gli estintori portatili, devono possedere un sigillo per verificare l'integrità.  Devono anche avere un marchio di conformità a norma.  Approfondimento Autocarri: come verificare il livello dell'olio (clicca qui) Inoltre, un'iscrizione con la data per la successiva ispezione.  Verificare periodicamente gli estintori per garantire la massima sicurezza.  Vanno installati a bordo per un'agevole accessibilità all'equipaggio.  Allontamarli da fattori climatici a rischio per non alterarne le capacità.  Pertanto, tenerli in luoghi ombreggiati e freschi, lontani dai raggi solari.

Non dimenticare mai: Rispettare i tempi di verifica. Un mancato controllo, oppure, una revisione inefficiente potrebbero compromettere l'efficienza del dispositivo di sicurezza in caso di pericolo Alcuni link che potrebbero esserti utili: MANUTENZIONE ESTINTORI: LE REGOLE DA RISPETTARE

Autocarri: come verificare il corretto orientamento degli specchi retrovisori Per guidare in modo sicuro, uno dei primi passi da fare ... continua » Come montare un mini estintore in automobile L'estintore è un elemento indispensabile che non dovrebbe mai mancare ... continua » Come risparmiare con l'assicurazione degli autocarri Oltre ad assicurare le autovetture, la maggior parte delle compagnie di ... continua » Guida alle tipologie di autocarri L'autocarro, detto anche "camion" per l'influenza francese, è un ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come comportarsi in una rotonda

In questi ultimi anni la rotonda, detta anche rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate. Tuttavia è necessario precisare che ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.