Come accendere l'auto con i cavi

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

Avviare l’automobile con i cavi di emergenza è l’unica soluzione per riportare in vita una batteria scarica se non si ha un caricabatterie a portata di mano. Di seguito vi mostreremo nel dettaglio come fare per accendere l'auto con i cavi. Certamente rimanere con la batteria a terra è un evento piuttosto spiacevole. Infatti la funzione della batteria è fondamentale per l'accensione della macchina, in quanto da l'energia necessaria al motorino di avviamento per avviare l'automobile.

1 Il voltaggio Per prima cosa bisogna trovare un’altra automobile disposta a dare energia all'autovettura in panne. È necessario per la buona riuscita dell'operazione che entrambe le batterie abbiano lo stesso voltaggio (solitamente 12V). Nel caso in cui la vostra vettura abbia un motore a ciclo diesel che è quindi dotata di una corrente si spunto (il picco massimo che può raggiungere per un breve periodo) più elevata rispetto a quella di un mezzo a benzina, sarà più facile provvedere al suo avviamento se la vettura donatrice di energia sarà anch'essa a diesel.

2 Protezione Posizionare le due automobili vicine ma non a contatto l'una con l'altra in modo da avvicinare il più possibile le due batterie. Munirsi se possibile un’adeguata protezione per gli occhi (per proteggersi da eventuali scintille, e mettersi un paio di guanti da lavoro. Spegnere il propulsore della vettura funzionante, aprire i cofani di entrambi i mezzi. Verificare che le battere non siano danneggiate, spegnere quindi tutti i dispositivi elettrici ed elettronici accesi come radio, fari, sbrinatore, navigatori, caricabatterie per smartphone.

Continua la lettura

3 Cavi Collegare la prima pinza rossa al polo positivo della batteria scarica, prendere l'altra pinza rossa e collegatela al polo positivo della batteria carica.  Collegate la prima pinza nera al polo negativo della batteria carica, collegate la seconda pinza nera al polo negativo della batteria scarica.  Approfondimento Come fare partire la nostra auto se la batteria è scarica (clicca qui) A questo punto con i collegamenti effettuati, fate accendere l'auto donatrice e fatela girare al minimo per qualche minuto.  Accendete quindi la vostra auto in panne.  Scollegate i cavi in sequenza inversa rispetto a quella di collegamento.

4 Alternativa al metodo precedente In alternativa per accendere l'auto con i cavi, collegate un morsetto rosso al polo della batteria positivo (+) della batteria scarica. Collegate l'altro morsetto rosso al polo positivo (+) della batteria funzionante. Collegate un morsetto nero al polo negativo (-) della batteria funzionante. Eseguite con attenzione il collegamento. Non collegate il polo negativo (-) della batteria scarica, perché provocherebbe la formazione di scintille che potrebbero incendiare i gas della batteria.
Avviate la macchina e mantenete il motore al minimo per alcuni minuti. Se l'auto parte, scollegate immediatamente i cavi in ordine inverso.

Come far partire una macchina con la batteria scarica Ci sono una serie di motivi per cui le batterie delle ... continua » Come avviare una macchina con i cavi Può succedere a tutti, per un motivo o per l'altro ... continua » Come riavviare un’auto in panne Guidare la propria macchina è sempre un piacere, ma alle volte ... continua » Come riavviare un’auto in panne A chi non è successo di aver parcheggiato l'auto una ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.