Come adoperare il cric dell'auto

di Gaetano Ciaramitaro tramite: O2O difficoltà: media

La sostituzione di uno pneumatico generalmente rientra nella più comune manutenzione dell'auto ed è una di quelle operazioni che ogni automobilista, che sia uomo o donna, dovrebbe essere in grado di fare. Saper sostituire una gomma ci sarà di grande aiuto mentre stiamo affrontando un viaggio, diversamente dovremo aspettare l'arrivo dei soccorsi che naturalmente richiede un bel po di tempo. Solitamente, quando succede la prima volta, ripetere l'operazione è abbastanza semplice. Questo tipo di manutenzione richiede il sollevamento dell'auto da terra, per farlo sarà indispensabile adoperare un cric, tutte le auto ne hanno uno in dotazione. Per saperne di più leggiamo i suggerimenti di questa guida su come adoperare il cric dell'auto.

Assicurati di avere a portata di mano: chiave per bulloni ruota di scorta cric

1 È fondamentale non appena ci si accorge di aver bucato sostituire immediatamente la gomma. Assicurati di aver a bordo una ruota di scorta, in caso contrario puoi acquistarne una nelle aree di servizio, le quali sono sempre fornite. Per effettuare la sostituzione ti occorreranno il cric e una chiave per bulloni. I cric meccanici solitamente in dotazione con l'automobile, possono essere di due tipi: a colonna o a parallelogramma. Entrambi sono progettati per un impiego d'emergenza, come la sostituzione di una ruota o per sollevare l'auto e appoggiarla poi su supporti fissi. Funzionano tramite una chiave che viene manovrata o una manovella che mette in azione un meccanismo di riduzione.

2 Per iniziare, prendi la chiave ed inizia a svitare i bulloni dello pneumatico da cambiare. Devi solo svitarli un po, ma non rimuoverli poi, prendi il cric e mettilo sotto l'automobile. Il cric va posizionato sotto la vettura, sul lato della gomma bucata e, dove la scocca è più solida, evita la zona della lamiera del fondo, è delicata e potrebbe deformarsi. A volte nella carrozzeria sono indicati i punti in corrispondenza dei quali puoi introdurre il cric, generalmente i punti designati sono 4, per alcune auto solo 2. Spesso le posizioni d'appoggio sono ricoperte da una protezione in gomma, che le ripara da sporco e acqua. A questo punto puoi ruotare la leva, o la chiave, alzando così l'auto, fino al punto in cui la ruota non poggerà più per terra.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 A questo punto svita con la chiave, tutti i dadi che avevi allentato poi, estrai, con delicatezza la ruota dalla sua sede.  Se risulta un po dura da sfilare, scuotila un po finché non riuscirai a toglierla.  Approfondimento Come cambiare le gomme dell'auto (clicca qui) Infine prendi la ruota di scorta e posizionala sul disco.  Verifica che ogni aletta sia in corrispondenza dei fori e, accertati che la gomma sia nella posizione corretta dopo, bloccala con una mano, avvita i bulloni con l'altra, stringi bene tutti i dadi aiutandoti con la chiave.  Adesso puoi abbassare la vettura rilasciando il cric.  L'operazione è conclusa, riponi in auto la ruota rimossa e gli strumenti e, buon viaggio!. 

Alcuni link che potrebbero esserti utili: come usare un cric auto cric auto: come usarlo come cambiare una ruota

Come sostituire i pneumatici di un'auto Purtroppo succede a tutti che i pneumatici dell'auto necessitano di ... continua » Come cambiare una gomma in pendenza Sarà sicuramente capitato a tutti di forare uno dei pneumatici durante ... continua » Come montare la ruota o ruotino di scorta di una macchina A tutti voi può succedere, se non è già successo, di ... continua » Come Cambiare Una Ruota Bucata Senza Fatica E Senza Sporcarsi Uno degli incubi peggiori di un automobilista è forare la ruota ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.