Come cambiare gli ammortizzatori della Nissan Micra

di Bianca Bruni tramite: O2O difficoltà: difficile

La Nissan, è una tra le case automobilistiche più famose in Giappone. I modelli delle sue auto, fin dall'inizio si ispiravano principalmente ai fuori strada. Ma il vero boom della Nissan avvenne negli anni '80 con il lancio del modello Nissan Micra. Una piccola auto pratica ed efficiente, ideale per chi vive in città. Oggi vi spiegherò come cambiare gli ammortizzatori della vostra Nissan Micra.

Assicurati di avere a portata di mano: Ammortizzatori nuovi Cric Vari attrezzi

1 Uno dei maggiori motivi per cui la Nissan Micra ha avuto successo è senza dubbio l'estetica. Le sue rivisitazioni stilistiche hanno aiutato molto l'esito positivo in fatto di vendita in questi ultimi trenta anni. I suoi tratti tondeggianti e morbidi, sono solo una delle sue caratteristiche preminenti. Avere degli optional in dotazione, particolarmente nel suo apparato di sicurezza l'ha resa una macchina sempre in voga, rendendola affidabile, robusta e più di ogni altra cosa sicura. Può capitare tuttavia, che con il passare del tempo, alcune dei componenti si deteriorino. L' ammortizzatore è proprio una di quelle componenti dell'auto che dopo un certo periodo inizia a cedere.

2 Quando gli ammortizzatori, però, perdono il loro attutimento, vanno di certo cambiati. Ma come fare? Per prima cosa per sostituirli dovete sapere quale modello di ammortizzatori Nissan avete bisogno. È molto importante saperlo, perché gli ammortizzatori variano a seconda del funzionamento del motore del modello dell'autovettura. Per conoscerlo, vi basterà leggere il libretto di circolazione dell'automobile. Oppure navigando in numerosi siti internet di ricambi di automobili, troverete liste di descrizioni di ricambi a seconda delle serie delle auto e delle loro case automobilistiche. Una volta scoperto il vostro modello potrete decidere come procedere. La prima soluzione è quella di recarvi dal vostro meccanico e farvi ordinare i vostri ammortizzatori. Oppure sempre navigando sul web, acquistarli nei vari portali dedicati ai motori.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Una volta ottenuto i ricambi per la vostra Nissan Micra, dovete soltanto che mettervi al lavoro.  Con l'aiuto di un cric sollevate l'auto.  Approfondimento Come sostituire le pastiglie alla Nissan Micra (clicca qui) Poi slacciate con una chiave inglese i bulloni e smontate le ruote.  Sarà sicuramente un lavoro arduo, ma con un po' di forza riuscirete ad allentarli.  Dopo di ciò scindete l'ammortizzatore, svitando i bulloni che lo stringono.  Molto spesso questi bulloni si trovano in una posizione scomoda, quindi potrete avere bisogno di aprire il cofano anteriore e di sbullonarlo con il sostegno di una pinza.  Una volta rimossi tutti gli ammortizzatori bisogna montare quelli nuovi, usando lo stesso metodo.  Posizionate i nuovi ammortizzatori e fissateli con i bulloni stringendo con la chiave inglese.  Occorre prestare attenzione al modo in cui li avete collocati.  Il pezzo deve essere disposto nella stessa maniera degli altri, per non rischiare instabilità nella vettura.  Infine rimontate le ruote.  Ecco come cambiare gli ammortizzatori della Nissan Micra.

Non dimenticare mai: Farsi aiutare per il montaggio Alcuni link che potrebbero esserti utili: Come cambiare gli ammortizzatori della Nissan Micra

Caratteristiche della nuova Nissan Micra Più di trent'anni fa la Nissan Micra veniva immessa in ... continua » Come cambiare i fanali della Nissan Micra La Nissan Micra è un'autovettura che si propone sul mercato ... continua » Come cambiare gli ammortizzatori della Nissan Qashqai La Nissan Qashqai è stata prodotta in Europa dall'azienda Nissan ... continua » Caratteristiche della nuova Nissan Micra Più di 30 anni fa, la Nissan Micra veniva introdotta sul ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.