Come cambiare gli ammortizzatori della Opel Astra

di Daniele Rinella tramite: O2O difficoltà: media

Nella seguente semplice e rapida guida vi spiegheremo, dettagliatamente, come bisogna cambiare gli ammortizzatori della Opel Astra; dopo tanti chilometri, essi possono risultare usurati e devono conseguentemente essere sostituiti. L'operazione è abbastanza importante poiché questi dispositivi vengono utilizzati per garantire una guida fluida (specialmente in terreni accidentati) ma procedere non è molto facile: se seguiremo con estrema attenzione tutti i vari passaggi descritti successivamente, otterremo sicuramente un risultato ottimale e, oltre alla soddisfazione di aver realizzato la sostituzione con le nostre mani, avremo anche il vantaggio di aver risparmiato un po' di denaro.

Assicurati di avere a portata di mano: Cavalletti o sollevatore chiave inglese antiruggine pignone o morse di ferro ammortizzatori nuovi lubrificante

1 Sollevare l'auto Per iniziare, le operazioni che dovremo compiere sono le seguenti: sollevare dal suolo la parte posteriore della nostra Opel Astra (attraverso dei cavalletti oppure un eventuale sollevatore così da lavorare con molta comodità sotto l'automobile) affinché si riduca la pressione sulle ruote e sulle sospensioni; togliere tutte le ruote svitando i relativi dadi, i cerchioni ed i coprimozzi (tramite una chiave inglese della giusta misura); verificare che ciascuno di questi elementi non sia consumato oppure arrugginito, viceversa provvediamo a sostituirli.

2 Svitare le viti di fissaggio degli ammortizzatori Successivamente, dovremo svitare anche le viti di fissaggio che collegano le ruote agli ammortizzatori posteriori; dare una mano di antiruggine all'asse dello sterzo e poi scollegare anche gli attacchi anteriori; procedere nella stessa modalità per tutte e quattro le ruote, aiutandoci con un pignone (per consentire all'asta del pistone di ruotare mentre si procede nella lavorazione) o un paio di classiche morse di ferro; sistemare in sede i cuscinetti di gomma sui nuovi ammortizzatori per far sì che essi si adattino perfettamente alla dimensione della barra filettata.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Montare i nuovi ammortizzatori Quando la barra filettata sarà inserita correttamente, potremo rimuovere le fascette di plastica utilizzate precedentemente per comprimere i nuovi ammortizzatori e dare così l'esatta elasticità meccanica.  Adesso, serriamo quest'ultimi e, dopo che saranno stati montati esattamente, stringiamo le viti ed i bulloni.  Approfondimento Come sostituire l'alternatore alla Opel Astra (clicca qui) Rimettiamo le ruote e i loro componenti, facciamo scendere dal sollevatore l'automobile ed effettuiamo un giro di prova per consentire ai nuovi ammortizzatori di calibrarsi.  Se notiamo che essi fanno un'eccessiva resistenza, allentiamo ancora un po' i loro dadi di fissaggio ed oleiamo le giunture e i punti di contatto fino al raggiungimento di un'ottima prestazione.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Sostituzione ammortizzatore anteriore Opel Astra Ammortizzatori: quando è ora di cambiarli? Come sostituire gli ammortizzatori della tua auto

Come cambiare gli ammortizzatori della Opel Corsa Ecco una bella ed interessante guida, attraverso il cui aiuto, poter ... continua » Come sostituire gli ammortizzatori anteriori dell'auto Gli ammortizzatori sono molto importanti per la funzionalità della propria auto ... continua » Come sostituire il cambio alla Opel Corsa Con il passare del tempo, il cambio di una qualsiasi auto ... continua » Come cambiare gli ammortizzatori in una Suzuki Swift Avere ammortizzatori usurati sul proprio veicolo può aumentare lo spazio di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.