Come cambiare il filtro dell'olio della Citroen C4 Picasso

di Daniele Mastrogiovanni tramite: O2O difficoltà: media

Un'auto efficiente è un'auto che consuma poco, inquina meno e soprattutto più sicura ed affidabile. Per mantenere però un'auto sempre al massimo dell'efficienza bisogna eseguire periodicamente dei controlli e dei piccoli interventi di manutenzione. Uno tra i più frequenti e che provoca non pochi grattacapi a chi è deciso a fare da sé, è il cambio del filtro dell'olio. Il filtro dell'olio gioca un ruolo fondamentale, evitando che detriti o polvere finiscano all'interno degli elementi meccanici del motore. Quando questo è vecchio o intasato, bisogna rimuoverlo e sostituirlo con uno nuovo, per evitare che a lungo andare si verifichino danni molto più gravi all'autovettura. A tal proposito in questa guida vi mostreremo come fare, e in particolare ci concentreremo su come cambiare il filtro dell'olio della Citroen C4 Picasso. Vediamo come fare.

Assicurati di avere a portata di mano: crick telo in plastica tinozza chiave a cricchetto snodata filtro nuovo con cartuccia olio motore guanti e vecchi abiti

1 Procurarsi l'occorrente Il filtro dell'olio da sostituire si trova sul pianale inferiore dell'auto, dovrete quindi assicurarvi di avere a portata di mano un crick per sollevare l'automobile. Anche un telo di plastica bello ampio può tornare utile per evitare di macchiare il pavimento con schizzi di olio. Procuratevi inoltre una bacinella in cui raccogliere l'olio vecchio, una chiave a cricchetto per rimuovere il vecchio filtro, il filtro nuovo e dell'olio nuovo da sostituire al termine del lavoro. Non dimenticate altresì di proteggervi utilizzando guanti da lavoro e abiti vecchi.

2 Sostituire il filtro Ora che il nostro kit è pronto, passiamo alla sostituzione dell'olio. Per prima cosa solleviamo la nostra automobile, grazie all'ausilio del crick. Successivamente posizioniamo il nostro telo in plastica, che farà da protezione, e individuiamo la coppa dell'olio. Ora che l'abbiamo trovata, posizioniamo la tinozza sotto la coppa, in corrispondenza del tappo e andiamo a svitare il tappo, in modo tale da allentarlo e facendo sì che l'olio cominci ad uscire. Non bisogna avere fretta in questa fase perché rischiamo di far schizzare l'olio ovunque inclusi noi stessi. Non appena la coppa sarà vuota, andiamo a individuare il filtro. Con la chiave a cricchetto lo svitiamo e installiamo la nuova cartuccia. Ora si può rimettere a posto il filtro.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Sostituire l'olio Chiudiamo bene il tappo dell'olio motore e versiamo il nuovo olio fino a che avrà raggiunto il livello adeguato.  Tutto ciò che resta da fare è togliere tutto e rimettere l'auto in piano.  Approfondimento Come cambiare il filtro dell'olio alla BMW Serie 3 (clicca qui) Una cosa molto importante da ricordare è che il vecchio olio non dovrà essere disperso nell'ambiente in quanto molto dannoso; esistono degli appositi centri di raccolta che si occupano dello smaltimento ed è bene informarsi prima di procedere con la sostituzione.  Come avete visto è un'operazione abbastanza semplice, bisogna solo stare attenti a non sporcare troppo e ad essere precisi una volta che andremo a rimettere tutto a posto.

Come effettuare la manutenzione dei filtri dell'auto Guidare un'automobile è certamente uno dei pochi piacere che ogni ... continua » Come effettuare la manutenzione dei filtri dell'auto Guidare un'automobile è certamente uno dei pochi piacere che ogni ... continua » Cambiare il filtro dell'olio della Fiat Uno Cambiare il filtro dell'olio di una Fiat Uno è una ... continua » Come sostituire il filtro dell'olio della Smart Se la vostra Smart ha raggiunto il limite di chilometri che ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.