Come cambiare l'olio motore della Citroen C2

di Concetta Dpcc tramite: O2O difficoltà: media

Tutti i possessori di un automobile sanno che per poter viaggiare sicuri è necessario fare regolarmente i controlli e le manutenzioni di routine. Tra questi controlli e manutenzioni rientra il cambio dell'olio. Generalmente di questa cosa si occupa il meccanico, ma è qualcosa che si può tranquillamente fare anche da soli. Nella guida che segue vediamo come cambiare l'olio motore della Citroen C2.

Assicurati di avere a portata di mano: Assi di legno Un imbuto Alcuni litri d'olio motore Un nuovo filtro dell'olio Una chiave semplice Una chiave a nastro Una bacinella

1 Avvertenze
Per poter cambiare l'olio motore della Citroën C2 bisogna innanzitutto procurarsi di alcune attrezzature che faciliteranno questa procedura. Bisogna quindi accertarsi di avere a portata di mano oltre all'olio nuovo anche un nuovo filtro insieme a delle assicurazioni di legno, una chiave a nastro ed un'altra chiave semplice. Prima di cominciare però sarebbe opportuno indossare degli abito vecchi senza avere la preoccupazione che si possano macchiare e per evitare di sporcarsi le mani è consigliabile indossare i guanti.

2 Rimozione La prima cosa da fare è mettere in moto l'auto. Se infatti riscaldate il motore potrete aumentare la fluidità dell’olio, che così uscirà più facilmente. Una volta che il motore è caldo spegnetelo. Quindi sollevate l'automobile utilizzando otto tavole di legno, di cui quattro dovranno essere lunghe un metro e spesse cinque centimetri e quattro lunghe mezzo metro. Sovrapponete un asse lungo e uno corto e mettete la coppia davanti a ciascuna ruota. Poi fatevi salire sopra l'automobile e innescate la prima marcia. Assicurandovi di aver tirato bene il freno a mano. E adesso in tutta sicurezza potete infilarvi sotto la vostra Citroen C2. Mettete un recipiente sotto la coppa dell'olio e cercate il bullone che vi permetterà di farlo uscire. Successivamente iniziate a svitarlo. Una volta svitato quasi del tutto, spostatelo da un lato e lasciate che l'olio esausto defluisca. Attendete circa dieci minuti, poi con l'aiuto della chiave a nastro svitate il filtro dell’olio motore e aspettate con pazienza che tutto l'olio defluisca.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Ripristino Una volta tirato fuori tutto l'olio vecchio e bruciato chiudiamo di nuovo con il tappo a vite.  Nel frattempo bisogna prendere l'olio nuovo e cominciare a lubrificare la guarnizione che è presente sul nuovo filtro.  Approfondimento Come cambiare l'olio motore della Giulietta (clicca qui) Di conseguenza poi occorre prendere un imbuto e versare l'olio lentamente.  Dopo aver versato un litro è consigliato controllare il livello dell'olio con l'apposita asticella.  Quindi adesso è possibile chiudere il tappo e accendere il motore.  Per far sì che l'olio possa mettersi in circolo più velocemente si potrebbe dare due colpi di acceleratore e poi si può tranquillamente spegnere.

Non dimenticare mai: Prima di procedere fate scaldare il motore: l'olio vecchio defluirà con più facilità

Come cambiare il filtro dell'olio della Lancia Y Per quello che riguarda la Lancia Y, tutte le volte che ... continua » Come cambiare l'olio motore della Citroen Saxo Cambiare l'olio del motore della nostra macchina non è un ... continua » Come cambiare l'olio motore della Citroen C5 Il cambio dell'olio è un'operazione relativamente semplice, che può ... continua » Come cambiare il filtro dell'olio della Citroen C4 Picasso I mezzi di trasporto privati, le nostre automobili, non hanno bisogno ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.