Come cambiare le candele al BMW serie 1

di Irene Romeo tramite: O2O difficoltà: media

Le candele sono dei componenti elettrici fondamentali nelle auto a benzina. Garantiscono la combustione del carburante, quindi l'avvio ed il buon funzionamento del motore. I veicoli a diesel si compongono invece di candelette. Esse restano accese solo per pochi secondi: dopo l'avviamento del motore si spengono. La Bmw Serie 1, come molte macchine, venne prodotta in diverse motorizzazioni sia diesel che benzina. Pertanto vanno fatte alcune precisazioni, prima di procedere con qualsiasi operazione. Ecco come cambiare le candele del BMW Serie 1.

Assicurati di avere a portata di mano: Guanti protettivi da lavoro Candele originali BMW oppure compatibili con il vostro modello di auto Cacciaviti di misure differenti Chiave snodabile di buona qualità

1 Nelle automobili diesel il malfunzionamento di una o più candelette si manifesta con problemi nell'accensione. Negli autoveicoli a benzina, invece, si verificano maggiori consumi, esitazioni nella marcia oppure fumo dallo scarico. Di solito è opportuno cambiare le candele ogni 40.000 - 60.000 Km per le automobili moderne. Alcune auto, però presentano problemi ed anomalie, pertanto richiedono una sostituzione frequente. Tuttavia, meglio consultare il manuale d'uso e manutenzione del BMW Serie 1, per maggiori informazioni sulla durata e la capacità di percorrenza delle candele.

2 Cambiare le candele del BMW Serie 1 non è un'impresa eccessivamente difficoltosa. Con un po' di esperienza, verrà automatico. Vi serviranno delle nuove candele originali oppure compatibili con il modello di auto, cacciaviti vari ed una chiave snodabile di buona qualità. Procuratevi poi dei guanti protettivi da lavoro. A questo punto, spegnete il motore. Dovrà essere freddo o al massimo tiepido per evitare scottature. In secondo luogo munitevi di concentrazione e tanta pazienza.

Continua la lettura

3 Rimuovete delicatamente la protezione delle candele.  A questo punto, svitate la prima candela ed avvitate quella nuova.  Approfondimento Auto Diesel: come funzionano (clicca qui) Fate molta attenzione al collegamento dei cavi.  Per evitare infatti di invertire l'ordine, completate il processo con ogni singola candela.  È importante non danneggiare la filettatura degli alloggi.  Per questo motivo, agite con delicatezza ed utilizzate una chiave snodabile di buona qualità.  Dopo la sostituzione di ogni pezzo, riposizionate la copertura.  Provate ora ad avviare la vostra BMW Serie 1.  Cambiare le candele alla vostra auto, non sarà più un mistero.  Inoltre, avrete risparmiato qualche euro sulla manodopera.  Se l'accensione avviene con difficoltà, ripercorrete nuovamente i passaggi.  Controllate la posizione delle candele e la filettatura.  Se il danno persiste, l'auto potrebbe avere problemi di maggiore entità.

Non dimenticare mai: Se nonostante la ripetizione dei passaggi ed un successivo cambio di candele il problema dovesse verificarsi, fate controllare l'auto da un meccanico esperto. I problemi potrebbero essere di altra entità.

Come cambiare le candelette alla Fiat Grande Punto Vi è mai capitato di essere alla giuda della vostra Fiat ... continua » Come cambiare le candele della Ford Fiesta Salve a tutti, in questa guida vi verrà spiegato in modo ... continua » Come cambiare le candele all'Audi A1 Fare piccole riparazioni sulla propria autovettura può essere un modo veloce ... continua » Come cambiare le candele dell'auto La manutenzione della propria auto è di fondamentale importanza per poter ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.