Come cambiare le candele della moto

di Effe W. tramite: O2O difficoltà: media

Molte volte, per eseguire piccoli interventi di manutenzione sulla nostra moto, preferiamo rivolgerci ad un meccanico competente, pagando in alcuni casi cifre elevate. Potremmo invece provare ad eseguire questi piccoli interventi con le nostre mani, aiutandoci con qualche semplice guida facilmente reperibile sul web. Nei passi successivi, vedremo come fare per riuscire a cambiare correttamente le candele della nostra moto.

Assicurati di avere a portata di mano: Chiave per candele (di solito si trova in dotazione con la moto)

1 Consultate il libretto di manutenzione Per conoscere il modello di candela che ci occorre, basta cercare sul libretto di manutenzione della moto. L'unico modo per capire quando effettivamente una candela andrebbe sostituita, è quello di misurare la distanza dell'elettrodo. Tale misura è presente sia sul libretto di manutenzione, sia sulla candela stessa, nei modelli più recenti. In particolare, l'ultimo numero presente nella sigla stampata rappresenta la distanza dell'elettrodo. Nei modelli precedenti, si utilizzava lo spessimetro, ovvero una lama da far scorrere tra l'elettrodo e la candela, per capire se quest'ultima era usurata o meno.

2 Rimozione della candela usurata La candela è posizionata in modo differente a seconda del modello di moto su cui è montata, infatti, la difficoltà sta più nel raggiungere l'alloggio delle candele che nell'effettuare la sostituzione vera e propria.
Una volta trovata la posizione precisa, vediamo come fare per effettuare la sostituzione.
Innanzitutto occorre scollegare gli accoppiatori dei cappucci posti sopra le candele e, solo successivamente, scollegare i cappucci. Non utilizzare arnesi, come cacciaviti, per evitare ulteriori danni. Infine, per rimuovere le candele, basta utilizzare delle chiavi apposite che spesso si trovano in dotazione con la moto e che vengono indicate sul libretto di manutenzione.

Continua la lettura

3 Inserimento della candela nuova Nel montare la candela nuova, l'ideale sarebbe utilizzare una chiave dinamometrica che permetta di serrare la candela alla coppia prestabilita dal libretto di manutenzione, onde evitare di serrare troppo e rovinare l'alloggio filettato.
Infine, basta rimontare i cappucci e gli accoppiatori. 
È sempre consigliabile effettuare l'operazione di sostituzione a motore spento, sia per evitare danni fisici, sia per non avere poi difficoltà a rimuovere la candela in futuro.

4 Buona manutenzione! A questo punto non ci resta altro da fare che provare a sostituire le candele della nostra moto in modo molto semplice e rapido, seguendo le facili indicazioni riportate nei passi precedenti di questa guida. La sostituzione delle candele è un'operazione molto semplice, ma se dovessimo riscontrare qualche problema durante l'esecuzione di questo intervento, rivolgiamoci subito al nostro meccanico di fiducia. Cimentarsi nel fai da te in caso di manutenzione di autoveicoli e motoveicoli, può essere molto appagante quando la riparazione riesce al 100%; inoltre, cosi facendo, il risparmio economico è evidente e sicuramente fa molto comodo. Se non siete super esperti, però, affidatevi sempre ad una persona con competenze in materia, per evitare di arrecare danni al veicolo che potrebbero determinare malfunzionamenti durante il moto e mettervi in serio pericolo.

Non dimenticare mai: E' possibile utilizzare una goccia d'olio del motore per facilitare l'avvitamento della candela nuova. Effettuare la sostituzione a motore spento.

Come cambiare le candele alla Citroen C4 Le candele della vostra automobile a lungo andare vanno sostituite regolarmente ... continua » Come sostituire le candele della Vespa 125 Se già da diverso tempo hai una Vespa 125, tieni in ... continua » Come sostituire le candele della Subaru Impreza Le candele, presenti in ogni cilindro, in un automobile sono una ... continua » Come cambiare le candele della Fiat Punto Evo Mantenere la nostra auto in perfetto stato, non è sempre molto ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.