Come cambiare una ruota alla Mercedes classe A

di Marco Fanti tramite: O2O difficoltà: facile

Dal primo momento che si possiede un'auto, bisogna anche essere consapevoli che è indispensabile sapersi muovere nel modo giusto in caso si presenti un imprevisto. Può infatti capitare che per qualsiasi motivo, si presenti la necessità di effettuare piccole manutenzioni con le nostre mani, come ad esempio sostituire una gomma forata. Vediamo allora di seguito alcuni consigli su come cambiare una ruota alla Mercedes classe A.

Assicurati di avere a portata di mano: Crick Ruota di scorta Triangolo di segnalazione

1 Se la gomma si è forata durante la marcia e quindi ci troviamo in uno spazio aperto, l'ideale naturalmente è proseguire nonostante la foratura, cercando un punto dove operare in tutta tranquillità. Una volta trovato fermiamo l'auto e accendiamo le quattro frecce di posizione in maniera da segnalare alle altre autovetture in marcia che noi a differenza di loro siamo fermi. Prima di scendere dall'auto assicuriamoci che le ruote siano ben dritte dopodiché tiriamo il freno a mano e inseriamo la marcia. Altra buona norma in questi casi può essere quella di posizionare il triangolo alla giusta distanza dall'auto per segnalare agli altri autisti la nostra posizione.

2 A questo punto possiamo cominciare a sistemare il cric sotto la vettura. Questa semplice operazione deve essere eseguita in modo corretto, quindi controlliamo attentamente dove sono posizionati i tamponi di gomma subito sotto alla carrozzeria in corrispondenza della ruota da sostituire. Prima di sollevare l'auto cerchiamo di pulire l'area intorno al cric togliendo eventuali sassi o sporgenze che possono compromettere la stabilità dell'auto stessa. Cominciamo ora a sollevare la macchina continuando fino a quando la ruota non sia sollevata da terra quanto basta per essere sfilata agevolmente.

Continua la lettura

3 È giunto il momento di smontare la ruota dal supporto per farlo utilizziamo l'apposita chiave fornita dalla casa automobilistica.  Procediamo svitando uno ad uno tutti i bulloni presenti, una volta libera con un leggero strattone togliamo la ruota da sostituire.  Approfondimento Come sostituire gli ammortizzatori a una Mercedes Classe C (clicca qui) Prendiamo la ruota di scorta e posizioniamola al posto di quella appena tolta centrando i fori dei bulloni.  Sistemiamo i bulloni nei fori e con l'apposita chiave provvediamo a stringerli esercitando il massimo della pressione.  Si tratta di un'operazione molto delicata in quanto se i bulloni non sono stretti nel modo giusto la ruota grazie alle vibrazioni può staccarsi del supporto.  Onde evitare che ciò accada, accertiamoci di stringere il più possibile.  Una volta terminato, non dobbiamo far altro che far scendere l'auto, togliere il cric, mettere in moto e ripartire per il nostro viaggio.

Non dimenticare mai: Usate SEMPRE giubbotto fluorescente, triangolo di segnalazione e le quattro frecce, come previsto dal Codice Della Strada.

Come Cambiare Una Ruota Bucata Senza Fatica E Senza Sporcarsi Uno degli incubi peggiori di un automobilista è forare la ruota ... continua » Come cambiare una ruota forata a un ford transit Quante volte ci sarà capitato che mentre ci rechiamo ad un ... continua » Come montare la ruota o ruotino di scorta di una macchina A tutti voi può succedere, se non è già successo, di ... continua » Come adoperare il cric dell'auto La sostituzione di uno pneumatico generalmente rientra nella più comune manutenzione ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.