Come comprare un'auto in Germania

di Alessandro // tramite: O2O difficoltà: media

L’acquisto di un’auto è sempre un investimento importante per ogni cittadino italiano. Tutti vorrebbero spendere il meno possibile, ottenendo nello stesso tempo una vettura performante e duratura, che non necessiti di troppa manutenzione nel tempo. Non sempre però, è semplice ottenere queste caratteristiche contemporaneamente. Una soluzione, potrebbe essere quella di non acquistare l’auto in Italia ma in Germania. Importandola da questo paese è infatti possibile risparmiare fino al 30 o 40% rispetto ad un acquisto in Italia. Per ottenere questi risultati, comprando un’auto in buone condizioni, è però necessario conoscere bene i vari passaggi burocratici attraverso i quali bisogna passare. In questa guida vedremo come è possibile comprare un’auto in Germania.

1 Per prima cosa, non potendo girare “comodamente” per concessionari come si fa in Italia, per la ricerca dell’auto dei nostri sogni ci possiamo affidare ad alcuni strumenti messi a disposizione dalla rete. I principali strumenti consigliati sono tre: Autoscout24, Mobile. De ed eBay
Su Autoscout24 è possibile ricercare le vetture secondo le caratteristiche desiderate (ad esempio il modello, la marca, i chilometri percorsi, il tipo di carburante, ecc.) ed è anche possibile ottenere delle utili informazioni su come esaminare un annuncio e come poter portare a termine senza problemi un acquisto
Mobile. De è la versione tedesca dell’italiano automobile. It. Anche qui è possibile trovare l’auto impostando dei parametri di ricerca. Spesso sono forniti direttamente i contatti dei venditori così da poter portare avanti autonomamente la trattativa. Mobile. De è sicuramente uno dei siti più sicuri a cui affidarsi (l’unico problema è che non è disponibile in lingua italiana). 
L’ultimo sito consigliato per trovare l’auto in Germania è il notissimo eBay dove è possibile cercare tra migliaia di offerte. Il meccanismo dei feed-back permette di capire l’affidabilità dei venditori e la qualità dei “prodotti” che mettono in vendita.

2 Una volta scelta l’auto da acquistare (e prima di eseguire il pagamento) sarebbe buona norma vedere “di persona” l’auto per verificare quanto descritto sull’annuncio di vendita. Nel caso in cui si sia “impossibilitati” ad andare in Germania, ci si può anche "affidare” ad agenzie locali di pratiche auto che normalmente si fanno da “garante” (ovviamente dietro compenso). Sarebbe utile anche farsi inviare la documentazione tecnica che deve sempre accompagnare le auto (libretto di uso e manutenzione, tagliandi, manutenzioni effettuate, ecc.) per verificarla, portandola presso gli uffici della Motorizzazione Civile. In Internet sono poi disponibili delle semplici check-list che riportano tutti i parametri da controllare all’atto dell’acquisto di un’auto usata (ma vale lo stesso discorso per un’auto nuova). Una volta acquistata l’auto è necessario farsi rilasciare dal venditore regolare fattura e l’atto di compravendita che attesti il passaggio di proprietà. Con questi documenti si dovrà poi andare alla Motorizzazione Civile per immatricolare la vettura in Italia. Qui si dovrà pagare l’IVA e presentare una traduzione asseverata dell’atto di compravendita. Per snellire gli adempimenti necessari si può usufruire dello Sportello Telematico dell’automobilista che si occuperà di tutte le pratiche (con un costo variabile secondo la tipologia dell’auto acquistata).

Continua la lettura

3 A questo punto sarà necessario trasportare l’auto in Italia.  Per farlo ci sono varie strade.  Approfondimento Come assicurare un'auto all'estero (clicca qui) La prima è di portarla nel nostro paese “rimorchiandola”.  In questo caso non ci sono particolari problemi (anche se non ancora immatricolata in Italia) e l’auto può tranquillamente passare il confine.  Altra possibilità (nel caso in cui l’auto non sia ancora immatricolata) è di apporre una targa di prova e di ottenere una assicurazione temporanea che permetta di poterla guidare fino al nostro paese dove verrà poi immatricolata.  Se invece l’auto viene subito immatricolata in Italia all’atto dell’acquisto, sarà possibile, disponendo già di una assicurazione, ottenere la targa definitiva e guidare la nuova auto dalla Germania fino a casa.  L’ultima possibilità è di affidarsi ad un importatore che si farà carico anche di tutti i vari adempimenti fiscali.  Ultimi consigli: controllate sempre che le caratteristiche dell’auto corrispondano a quelle descritte sul libretto di circolazione (molti problemi si hanno, ad esempio, perché le gomme montate sono di una tipologia differente da quanto previsto) e che eventuali ganci di traino siano correttamente omologati per essere utilizzati anche in Italia.

Non dimenticare mai: Verificare di persona l'auto Alcuni link che potrebbero esserti utili: www.mobile.de

10 errori da evitare nell'acquisto di un'auto d'occasione Spesso quando si decide di cambiare auto e si opta per ... continua » Come comprare una macchina in Svizzera Il mercato automobilistico, durante gli ultimi anni, ha registrato un netto ... continua » Come scegliere l'auto giusta In questa guida illustrerò come scegliere l'auto che soddisfa maggiormente ... continua » Come immatricolare e assicurare l'auto all'estero Una pratica molto diffusa e facile da effettuare è quella di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.