Come controllare e sostituire il termostato del circuito di raffreddamento dell'auto

di Alex Pinturicchio tramite: O2O difficoltà: media

Il termostato serve per il veloce riscaldamento del motore dell'auto quando è freddo e anche per mantenere costante la giusta temperatura di funzionamento. Se noti che il tuo motore si scalda molto lentamente, oppure non sale alla giusta temperatura, oppure si surriscalda velocemente, vuol dire che il termostato dell'impianto di raffreddamento è rotto. In questa guida spiegheremmo come controllare e sostituire il termostato del circuito di raffreddamento dell'auto.

Assicurati di avere a portata di mano: Cacciavite Chiavi aperte e a bussola Recipiente per liquido Raschietto di legno o plastica Martello e blocchetto di legno Pentolino Termometro Spago Guarnizione nuova per termostato Termostato Composto di tenuta

1 Per controllare se il termostato funziona, accendi il motore, posa la mano sul manicotto superiore e fai attenzione a non toccare la ventola o le parti metalliche calde. Se il termostato funziona, il manicotto resterà freddo per qualche minuto e poi si scalderà. Se non si scalda e la lancetta del termometro si sposta sul settore di pericolo, vuol dire che non sta funzionando ed è bloccato in posizione di chiusura.

2 Se si scalda subito, ma rimane tiepido, vuol dire che il termostato è bloccato in posizione di apertura. In tutti e due i casi devi sostituire il termostato. Se invece il manicotto rimane freddo per un po' e poi si scalda leggermente, senza raggiungere temperature elevate, vuol dire che il termostato si apre a una temperatura sbagliata e lo devi controllare. Se il termostato è posto nella parte più alta del circuito di raffreddamento non c'è bisogno di svuotare il circuito.

Continua la lettura

3 Ricorda comunque, di non provare mai a svuotare il circuito quando il motore è caldo, ma aspetta sempre che sia ben freddo.  Pulisci con cura tutti i pezzi che garantiscono il fissaggio del termostato.  Approfondimento Manutenzione: come riparare il termostato dell'auto (clicca qui) Spruzza gli organi di unione con dell'olio penetrante.  Se il manicotto superiore è abbastanza flessibile, puoi fare a meno di levarlo, in caso contrario, scollegalo allentando la fascetta e svita le viti e i dadi dell'alloggiamento.

4 Se ce ne fosse la necessità, prova ad aiutarti con un martello e un pezzo di legno, smuovendolo. Se è fissato con i dadi, può essere che sia corroso e bloccato sulle parti filettate. Usa uno spazzolino metallico ed elimina tutte le tracce di corrosione e, in caso ricorri ancora al blocco di legno e al martello. Non adoperare il cacciavite che potrebbe facilmente provocare danni. Quando togli il coperchio, puoi vedere il termostato. Se trovi difficoltà a toglierlo, pulisci i depositi di ruggine con un cacciavite e poi sfilalo e osservalo.

5 Se la valvola superiore è bloccata in posizione di apertura, devi sostituirlo. Se è chiusa, puoi fare la prova per vedere se funziona. Appendi il termostato ad un pezzo di spago e immergilo in un contenitore con acqua fredda, senza che tocchi il fondo e le pareti. Metti un termometro nell'acqua, poi scaldala e osserva il termostato. La valvola dovrebbe aprirsi in un paio di minuti. Se questo non succede, oppure si apre solo in parte, vuol dire che è guasto e devi sostituirlo.

6 Per reinstallare il termostato, tampona il bocchettone di attacco con uno straccio pulito per impedire la caduta all'interno di residui di vecchia guarnizione che devi eliminare grattando bene con un raschietto di legno o di plastica, dalla testa e dall'alloggiamento del termostato. Poi, togli lo straccio e infila il termostato facendo attenzione a metterlo nel verso giusto. Tieni presente che può avere, inciso o a rilievo, la scritta FRONT o RAD, oppure una freccia che deve essere rivolta verso il radiatore.

7 Adesso spalma un po' di composto di tenuta sulla nuova guarnizione e posizionala controllando che i fori delle viti corrispondano. Sistema l'alloggiamento al suo posto e strigi, uno alla volta, viti e bulloni. Ricollega il manicotto al bocchettone del radiatore, poi stringi la fascetta, ma senza esagerare. Riporta a livello il liquido refrigerante, accendi il motore e controlla che non ci siano perdite.

8 Non è necessaria una sostituzione sistematica del termostato, tuttavia si raccomanda di sostituirlo contemporaneamente ad un qualsiasi intervento legato al circuito di raffreddamento: • sostituzione della pompa dell'acqua o del radiatore; • sostituzione del liquido di raffreddamento (raccomandato ogni due anni). Il termostato deve sempre essere sostituito quando resta bloccato in posizione aperta o chiusa.

9 Esistono due tipi di guasto per un termostato: • Il termostato resta aperto: l'acqua non viene riscaldata a tempo debito, ciò comporta un sovraconsumo di combustibile. • Il termostato resta chiuso: l'acqua non circola più verso il radiatore, ciò comporta un surriscaldamento del motore. I danni possono essere anche gravi.

Non dimenticare mai: Alcuni indici di sostituzione del termostato: Il motore ci impiega molto per raggiungere la sua temperatura normale. Una delle conseguenze di questa bassa temperatuera è che non c'è più riscaldamento nell'abitacolo. In caso contrario, il motore si surriscalda e il radiatore resta freddo.

Come cambiare il Termostato dell'auto Il termostato è un apparecchio che determina e gestisce la temperatura ... continua » Come controllare il termostato dell'automobile Il termostato all'interno dell'automobile ha il compito di generare ... continua » Manutenzione: come riparare la ventola di raffreddamento dell'auto La ventola di raffreddamento, o anche elettroventola (talvolta chiamata anche "cooler ... continua » Come sostituire il termostato dell'auto È la valvola che mantiene costante la temperatura dell'acqua del ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come cambiare il radiatore

Le automobili rappresentano il mezzo di trasporto maggiormente utilizzato. In virtù di ciò, il mercato delle auto è in continua espansione. In ogni strada e ... continua »

Come sostituire il motore dell'auto

Come lettori ben saprete, sostituire il motore di un'automobile non è certamente un lavoro semplice. Innanzitutto dovrete necessariamente provvedere a rimuovere, prima di tutto ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.