Come controllare l'olio motore di uno scooter Agility 125

di Francesco De Stasio tramite: O2O difficoltà: facile

Un'accurata e regolare manutenzione è molto importante per assicurare longevità e affidabilità al nostro scooter. Particolare importanza riveste il controllo periodico del lubrificante, perché da questo dipende il perfetto funzionamento del propulsore.
In questa guida vedremo come controllare il livello dell'olio motore nel Kymco Agility 125. Partiamo subito con questa guida su come controllare l'olio motore di uno scooter agility 125.

Assicurati di avere a portata di mano: Panno pulito Olio lubrificante 10W-40

1 È molto importante che il motore lavori sempre con una corretta quantità di lubrificante, in modo da diminuire l'usura dei componenti e abbassare le temperature d'esercizio. Inoltre, frequenti controlli possono scongiurare il rischio di grippaggio del motore, dovuto al livello troppo basso dell'olio.
In linea di massima, è buona norma effettuare il controllo ogni 500 km. Ciò è ancora più importante sul Kymco Agility, perché purtroppo non dispone di una spia di avviso di basso livello dell'olio.

2 Prima di cominciare, è molto importante che lo scooter sia parcheggiato su una superficie piana usando il cavalletto centrale. Inoltre, il motore deve essere freddo (non in uso da almeno 20 minuti), sia per non falsare la lettura del livello olio, sia per evitare il pericolo di ustioni, visto che ci troveremo ad operare vicino alla marmitta e al carter.
Ricordiamo di dotarci di un panno e di un flacone di olio 10W-40 per motori 4 tempi, in caso ci sia necessità di un rabbocco.

Continua la lettura

3 Individuiamo il tappo dell'astina di controllo.  Si trova sul lato destro dello Approfondimento Come cambiare l'olio della SH 150 (clicca qui) Wikipedia.  Org/wiki/Scooter_(veicolo)" rel="nofollow" target="_blank">scooter, posteriormente, vicino al collettore dello scarico.  Svitiamolo e puliamo l'astina con un panno, in modo da rimuovere qualunque residuo.  Poi infiliamola di nuovo nel condotto, fino a far poggiare il tappo sull'imboccatura, ma senza avvitare.  Tiriamo fuori l'astina e diamo uno sguardo da vicino: sul corpo presenta delle tacche che indicano il livello massimo e minimo.  Se è sporca d'olio in corrispondenza della tacca del livello massimo o poco sotto, la quantità è ottimale e possiamo riavvitare il tappo.  Se l'olio sporca l'astina vicino la tacca del livello minimo, poco sopra o a metà, è meglio rabboccare.  Vediamo come.

4 Versare una piccola quantità d'olio nel condotto e controllare nuovamente il livello, prestando attenzione a pulire l'astina prima di ogni controllo. Continuare così finché il livello dell'olio non arriva alla tacca del massimo, poi, una volta raggiunto, pulire attorno l'imboccatura, in caso ne fosse gocciolato un po'. Infine riavvitare il tappo. Quanto olio sarà necessario? Il consumo dipende da tanti fattori, tra cui lo stato di usura del motore, la percorrenza giornaliera e i regimi di marcia che si tengono abitualmente. In condizioni normali e considerando che è un motore 4 tempi, serviranno piccole quantità. Con questa guida dovreste essere in grado di controllare l'olio motore.

Come cambiare l'olio della CBR 600 RR La manutenzione in un'automobile o in una moto è fondamentale ... continua » Come cambiare il filtro dell'olio della Ford Focus Oggi vogliamo proporre, per tutti gli appassionati di auto, una guida ... continua » Come cambiare l'olio della CRF 250 R Il cambio dell’olio rappresenta un'operazione relativamente semplice che qualunque ... continua » Come cambiare l'olio motore della Fiat Panda Il motore di un’automobile è un organo molto complesso e ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.