Come demolire un'auto non iscritta al PRA

di A. N. tramite: O2O difficoltà: media

Quante volte ci sarà capitato di vedere un'automobile, parcheggiata sotto casa, per mesi o addirittura per anni. Ma dal 1997, con il decreto legislativo noto come Decreto Ronchi, queste automobili che possono trovarsi o su un suolo pubblico o in una proprietà privata, saranno assolutamente fuorilegge perché riconosciute come rifiuto a forte rischio di inquinamento ambientale. Per cui se si possiede un veicolo ormai in disuso, è sempre bene demolirlo secondo delle pratiche regolamentate in maniera precisa. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi spiegheremo in modo molto dettagliato e scrupoloso, come demolire un'auto non iscritta al PRA.

1 Consegnare l'auto Di solito, bisogna, inizialmente, consegnare il veicolo allegando la carta di circolazione, il certificato di proprietà o il foglio complementare e, se si è smarrita la targa relativa, la denuncia che è stata effettuata presso gli organi di pubblica sicurezza. I centri autorizzati, entro 30 giorni dal ritiro, devono far cancellare l’oggetto in questione dal Pubblico Registro Automobilistico, esentando il proprietario dal pagamento del bollo e rilasciando allo stesso il certificato di demolizione per sollevarlo da qualsiasi responsabilità amministrativa, penale e civile.

2 Chiedere l'iscrizione E’ molto facile attuare tutto questo che nei tempi passati si poteva fare da sè. Il problema nasce quando non si ha ciò che vogliamo argomentare. A questo punto è importante valutare la buona fede del proprietario che deve denunciare la concessionaria o il qualsiasi venditore, mostrando tutti i documenti che confermano l’avvenuto acquisto. E’ bene, subito dopo, portare la stessa segnalazione dichiarata all’ACI, chiedendo un’iscrizione coatta, a proprie spese. Per distruggere la vettura in questione è assolutamente necessaria tale registrazione e la si deve ottenere facendo delle ricerche appropriate tramite un’agenzia pratiche auto o rivolgendosi al Giudice di Pace.

Continua la lettura

3 Effettuare la registrazione Non bisogna mai dimenticare che quando si acquista un mezzo, sull’atto di vendita, si deve registrare il passaggio di proprietà all’ufficio provinciale dell’ACI – Pubblico Registro Automobilistico per ottenere il certificato di proprietà e la carta di circolazione.  Il mancato passaggio di proprietà prevede sanzioni amministrative per l’acquirente e conseguenze fiscali e civili per il venditore che è rimasto, senza questo, ancora proprietario per l’inadempienze dell’altra parte suscritta.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Mancata registrazione al PRA Rottamare la propria auto Demolizione Demolizione auto: costo, informazioni e pratiche

Come demolire un'auto, tutte le info Anche se la nostra automobile è il mezzo che utilizziamo molto ... continua » Come fare il passaggio di proprietà di un'auto d'epoca All'interno della presente guida, parleremo di auto d'epoca. Nello ... continua » Come fare il passaggio di proprietà auto Se devi acquistare un'auto usata e non conosci le procedure ... continua » Come fare il passaggio di proprietà di un’auto Quando decidiamo di cambiare l'auto, probabilmente scegliamo di sostituirla con ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.