Come eliminare le macchie di ruggine dalla carrozzeria dell'auto

di Raffaele Raff tramite: O2O difficoltà: facile

A nessuno fa piacere vedere sulla carrozzeria della propria auto delle macchie di ruggine. Se fosse solo un problema di estetica, la soluzione potrebbe essere rimandata ma purtroppo le macchie devono essere eliminate tempestivamente per evitare che il danno diventi irreparabile. La ruggine è come una malattia contagiosa che si propaga lentamente ma inesorabilmente. È meglio provvedere subito, perché l'inverno ne aggrava i danni. Non sottovalutare il lavoro facendolo senza le adeguate protezioni. La ruggine può essere particolarmente dannosa per occhi e polmoni ed è quindi più sicuro indossare una mascherina e degli occhiali protettivi prima di iniziare il lavoro. Vediamo quindi come eliminare questo fastidioso problema.

Assicurati di avere a portata di mano: Tela Smeriglio Stucco Vernice spray di fondo e del colore della carrozzeria Carta abrasiva a grana fine n.150 Carta abrasiva a grana finissima n. 400 Carta giornale per ricoprire e nastro adesivo

1 Per prima cosa va fatta la scrostatura del punto arrugginito. Farla a mano è faticosa, perciò chi possiede un trapano elettrico può usare la spazzola metallica a tazza (con un movimento rotatorio, senza esercitare una eccessiva pressione).
Se la ruggine non viene eliminata completamente continuerà a riformarsi perciò è meglio scrostare troppo anzichè troppo poco. La superficie va poi levigata accuratamente con carta abrasiva a grana fina. Ricordati di coprire le aree su cui non devi lavorare magari fissandoci un telo con del nastro adesivo, così da evitare che la polvere vada solo a peggiorare le cose.

2 Sul metallo scoperto va spalmato uno stucco non poroso. Deve essere spalmato abbondantemente in modo da coprire l'intera superficie, che si potrà levigare più facilmente.
Lo stucco si secca dopo un periodo di tempo che va dalle tre alle cinque ore e quindi levigato a mano. Si usa prima una carta abrasiva a grana fina (n.150) e poi una a grana finissima (n.400). Più la grana della carta abrasiva sarà fina e più levigata risulterà la superficie. Ora va spruzzata la vernice di fondo, in modo da coprire bene la superficie.
È un'operazione importante perché la mano di fondo protegge la lamiera dall'umidità, causa della ruggine ed agevola la presa della vernice finale.

Continua la lettura

3 La parte sul fondo si secca molto più velocemente (in circa 15 minuti) dello stucco.  In questo lasso di tempo vanno ricoperte di carta, fissata con nastro adesivo, tutte le zone limitrofe a quella della vernice che non devono essere verniciate come dicevo prima.  Approfondimento Come verniciare un'auto (clicca qui)
Per la verniciatura finale occorre spruzzare solamente una piccola parte di vernice.  Aspettare che si asciughi e ripetere l'operazione tre o quattro volte.  Per ottenere un lavoro ben riuscito, si devono seguire accuratamente le istruzioni scritte sulla bomboletta.

Come sistemare le ammaccatura dell'auto Un'automobile, nel momento in cui subisce varie ammaccature, dovrebbe essere ... continua » Come verniciare la carrozzeria dell'auto con la bomboletta Siete possessori di una vecchia automobile? Avete quell’irrefrenabile desiderio di ... continua » Come eliminare l’ammaccatura da un’auto Guidare nel traffico cittadino non è semplice. Negli ultimi decenni il ... continua » Come fare dei ritocchi di carrozzeria A tutti capiterà nella vita frenetica che ci caratterizza di graffiare ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come verniciare un paraurti

Capita spesso di accorgersi di graffi o danni superficiali al nostro paraurti anteriore o posteriore; senza rivolgersi al meccanico è possibile comunque sistemare i graffi ... continua »

Come sverniciare una vespa

Se avete in garage una vecchia Vespa da riverniciare, oppure avete appena fatto l'ultimo affare al mercatino dell'usato e vi siete aggiudicati un ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.