Come evitare incrostazione iniettori auto

di Alessandro Bocci tramite: O2O difficoltà: facile

Nella seguente perfetta e completa guida che troverete esposta nei passaggi susseguenti, vi fornirò alcuni consigli utili su come bisogna evitare la formazione delle incrostazioni negli iniettori delle auto.
Le macchine moderne sono formate da iniettori che hanno l'obiettivo di spingere a pressione la benzina, in modo da creare il fenomeno della combustione: naturalmente, con il trascorre del tempo, essi sono soggetti all'incrostazione per colpa dei detriti esistenti nel carburante.
Per risolvere tale fastidioso inconveniente, sarà importante controllare e tenere sotto controllo periodicamente il filtro del carburante: qualora fosse necessario, occorrerebbe sostituirlo direttamente.

Assicurati di avere a portata di mano: Filtro carburante nuovo Cric Negozio di autoricambi Guanti Occhiali di protezione

1 Ogni "40.000 km" circa, sarà necessario provvedere alla sostituzione del filtro carburante nella propria automobile, acquistandone uno nuovo adeguato presso un qualsiasi negozio di autoricambi: ricordatevi che ciascun modello di autovettura possiede il suo filtro specifico e bisognerà tenere quest'ultimo sempre a portata di mano, nel porta attrezzi della macchina.
Se desiderate sostituire il filtro carburante con l'obiettivo di evitare che l'auto si fermi da un minuto all'altro, occorrerà chinarsi in basso e osservare dove è collocato questo componente: solitamente, esso è posizionato nella parte posteriore sinistra del mezzo.

2 Generalmente, il filtro carburante ha una forma cilindrica ed è di colore alluminio: appena lo avrete trovato, per riuscire con maggiore semplicità nell'impresa, sarà preferibile montare il cric e sollevare l'auto nel lato dove è posizionato questo componente.
Dopodichè, a motore spento, bisognerà indossare dei guanti e preferibilmente anche un paio di occhiali da protezione: adesso, sarà necessario staccare i due morsetti (a scatto) dei tubi della benzina all'ingresso e all'uscita del filtro carburante: ovviamente, si noterà che fuoriesce a pressione il carburante, ma non bisogna preoccuparsi, in quanto si bloccherà dopo un po'.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Successivamente, occorrerà prendere il nuovo filtro carburante, posizionarlo correttamente con l'ingresso e l'uscita nell'alloggio dove si trovava inizialmente il vecchio filtro carburante, attaccare i due morsetti (finché non si sente uno scatto) e accertarsi che tutto sia montato bene. 
Adesso, sarà necessario girare la chiave per due volte senza accendere l'auto, avviare il motore di quest'ultimo alla terza volta, verificare che il filtro carburante appena montato non perdi da nessuna parte e segnarsi i chilometri in cui è stato cambiato questo componente.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Pulizia iniettori: quando farla, perché e quanto costa! Come pulire gli iniettori della benzina Come pulire gli iniettori benzina

Come cambiare il filtro gasolio della Toyota Corolla Per un corretto funzionamento, i motori diesel hanno bisogno di un ... continua » Pulire gli iniettori dell'auto Per avere un'auto efficiente e che consumi il meno possibile ... continua » Come collaudare gli iniettori di benzina Tutti i mezzi di trasporto di uso comune, sono composti da ... continua » Come cambiare il Prefiltro del Carburante dell'auto La sostituzione del Prefiltro del Carburante è una parte della manutenzione ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.