Come fare durare più a lungo una marmitta

di Salvatore Corcione tramite: O2O difficoltà: media

Uno degli elementi più importanti di un veicolo a due o quattro ruote è indubbiamente la marmitta. Proprio per questo è necessario che la marmitta duri quanto più a lungo possibile in quanto il costo di una marmitta nuova è alquanto elevato e non è certamente alla portata di tutti. Per arrivare al nostro scopo è necessario conservare in buone condizioni la marmitta che abbiamo ed evitare che si rovini o si rompa.
Una regolare manutenzione dei nostri pezzi puo anche essere eseguita in autonomia senza l'aiuto di un meccanico professionista avendo una certa manualità e molta pazienza e riuscendo così anche arisparmiare un po' di denaro.
In questo articolo vi illustrerò come fare durare più a lungo una marmitta.
Importantissimo è tenere la marmitta sempre ben pulita, liberandola periodicamente dalla sporcizia.

1 Pulizia della marmitta Il primo accorgimento da seguire è quello di verificare periodicamente le condizioni della marmitta attraverso lo smontaggio della stessa.
Alcune marmitte non necessitano di una pulizia particolarmente profonda per cui si può provare ad effettuare la pulizia utilizzando uno sgrassatore sia per le superfici esterne e sia per le superfici interne.
In alternativa si può utilizzare una particolare vernice protettiva trasparente che resiste alle alte temperature e rende lucida la marmitta.

2 Pulizia di marmitte molto sporche Qualora invece ci trovassimo di fronte ad una marmitta che si presenta molto sporca è necessarionon rischiare di doverla sostituire.
In questi casi bisogna seguire un procedimento maggiormente impegnativo ma molto utile ed efficace: bisogna scaldare la marmitta passandola sul fuoco.
Questa operazione può essere effettuata con l'ausilio di comune fornellino da campeggio.
Se la marmitta è in acciaio si può appoggiarla sulle fiamme e rigirarla con delle bacchette di ferro.
Se la marmitta è in alluminio si può appenderla ad un pezzo di fil di ferro e poi farla oscillare velocemente sul fuoco, in modo che non si danneggia.
Non appena le pareti della marmitta saranno calde bisogna batterle con una bacchetta di legno, facendo cosi staccare le incrostazioni di sporco. È importante essere molto cauti ad effettuare questa operazione in quanto il materiale molto caldo della marmitta potrebbe far correre il rischio di una deformazione.

Continua la lettura

3 Ulteriori accorgimenti Il terzo consiglio è che quando si utilizza il procedimento per pulire la marmitta molto sporca si può notare uscire del fumo scuro e denso: ciò accade perché significa che lo sporco si sta sciogliendo e sta venendo tutto via.
Ora si può lavare l'interno della marmitta con l'acqua e dei granelli abrasivi.

Come lucidare la marmitta Il gas di scarico arriva fuori dalla vostra auto passando per ... continua » Manutenzione: la marmitta Tutti sanno che la manutenzione dell'auto è importante per il ... continua » Come omologare una marmitta auto Una buona manutenzione è fondamentale per avere un'auto sempre in ... continua » Come omologare una marmitta auto Una buona manutenzione risulta essere estremamente importante per avere un'auto ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come saldare una marmitta auto

Le automobili necessitano di una manutenzione regolare, per avere il massimo delle prestazioni. Purtroppo quando si tratta di sostituire o acquistare un pezzo di ricambio ... continua »

Come riparare una marmitta

La manutenzione corretta e continua dell'auto è un fattore importantissimo che non va mai sottovalutato, poiché diverse parti possono deteriorarsi col tempo mettendo a ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.