Come fare manutenzione a una moto yamaha 660 xtr enduro

di Chiara Ravenna tramite: O2O difficoltà: facile

Al giorno d'oggi ci sono ancora in circolazione delle moto di altre epoche, che possiamo vederle sulle strade anche se sono trascorsi diversi anni dal loro debutto. La moto Yamaha Enduro XTR 660, rappresenta una di queste. Generalmente, il motociclista si appassiona molto, non accettando mai di mandare in pensione il proprio veicolo. In certi casi, se la motocicletta ha superato, come nel nostro caso, il decennio, da parte del proprietario sarebbe buona regola effettuare un'opera di manutenzione abbastanza meticolosa. Così facendo, in modo tale da non incorrere in problemi tecnici, oppure in infrazioni del codice della strada, è necessario adottare un'accurata manutenzione per non andare incontro a delle sanzioni o a degli incidenti. I componenti delle moto come sicuramente svariati, e i principali sono molto conosciuti agli esperti del settore. Ricordiamo, pertanto, che una manutenzione sempre costante e continua è alla base della sicurezza. In seguito, vi daremo alcuni semplici consigli su come fare manutenzione ad una moto Yamaha 660 XTR Enduro, tenendola nelle condizioni più ottimali possibili. La sicurezza deve stare davanti ai tutto, sia per sé stessi che per i passeggeri o per gli altri conducenti.

Assicurati di avere a portata di mano: 2 Candele motore nuove Un filtro dell'aria Yamaha Kit attrezzi di serie in dotazione alla moto Yamaha Panni da pulizia Guanti da lavoro Svitol e olio per catena Chiave inglese

1 Nel caso in cui avete scelto il modello Yamaha Enduro XTR 660, che risale alla fine degli anni '90, è necessario gestire la manutenzione di un veicolo datato. Tuttavia, si tratta di una specie molto ambita dagli appassionati e dai collezionisti dei veicoli a due ruote. È opportuno trattarla per bene, ed allo stesso tempo, è fondamentale effettuare una buona opera di manutenzione ordinari. Queste moto, sono ormai un po' obsolete. Esse sono delle moto che presentano una certa età e devono essere controllate sempre in modo tale da effettuare controlli periodici con il trascorrere del tempo, facendo in modo che siano in condizioni ottime. È opportuno, inoltre, ricordarsi che più manutenzione viene fatta alla propria moto, e più a lungo quest'ultima vive. La prima cosa da fare è quella di recarsi in un centro di revisione con la propria moto ed il libretto di circolazione. Inoltre, è necessario ricordarsi che questo tipo di motocicletta deve essere collaudata ogni due anni, pena il fermo del veicolo fino al collaudo avvenuto, associata ad una multa molto salata.

2 A questo punto, passiamo a spiegarvi brevemente come occorre rimettere a nuovo la propria moto Yamaha. Il nostro consiglio è quello di effettuare la manutenzione una volta ogni quindici giorni, in modo tale da avere sempre la moto in perfette condizioni. Questo modello di Enduro, risente particolarmente, a causa del motore monocilindrico, delle vibrazioni, le stesse che sono responsabili dell'allentamento delle viti e dei bulloni. È bene, innanzitutto, prepararsi una mappa mentale da seguire, per poi procedere con le chiavi inglesi ed a brugola in dotazione, al serraggio di tutte quante le viti in evidenza, tralasciando soltanto quelle di registro cavi, freno e frizione, che comunque devono essere tenuti puliti tramite un panno di cotone. Mettere dei guanti da lavoro, in modo da non sporcarsi le mani di grasso.

Continua la lettura

3 Nel caso in cui si ritiene necessario procedere alla sostituzione del filtro dell'aria oppure alla sua pulizia, è buona regola procedere alla rimozione della sella, rimuovendo i bulloni con chiave da 13, che sono vicini al parafango, per poi alzarla lievemente e svitarla all'indietro.  Successivamente, dopo che è stata raggiunta la camera di alloggio del filtro, è possibile stabilire se cambiarlo o pulirlo con dell'aria compressa.  Approfondimento Come cambiare il filtro di una Yamaha R6 (clicca qui) Il nostro consiglio è quello di cambiare sempre il filtro dell'aria, in quanto si tratta di un pezzo molto importate per la moto.  Una volta effettuata questa operazione, è necessario inserire il perno anteriore della sella, per poi stringere i due bulloni in modo molto stretto.

4 Se si dovessero riscontrare delle problematiche di avviamento, potrebbe essere necessario sostituire la candela, situata nel cilindro del motore, visibile sotto il serbatoio. Prendere la chiave idonea dal KIT, per poi procedere ad inserirla dalla parte di destra del motore, dal momento che è quella più libera dalle parti meccaniche. Una volta che è stata inserita in maniera corretta, prendere la leva in dotazione ed inserirla nei fori della chiave, per svitare meglio la candela, senza provocare danni. Nel caso in cui si dovesse ritenere opportuno di pulirla, è buona regola utilizzare uno straccio e verificare lo spessore dell'elettrodo, che non deve essere a contatto con l'innesco.
Riposizionare, quindi, la candela nel suo alloggio ed avvitare, completando l'opera, con l'inserimento del cappuccio di trasmissione elettrica.

5 A questo punto, occorre verificare lo stato di consunzione delle gomme attentamente, per poi ricordarsi che in motocicletta gli pneumatici sono una componente molto importante. Essi, infatti, danno stabilità, sicurezza e risparmio al veicolo. È molto importante la pressione, consigliata dalla casa produttrice del pneumatico. Inoltre, occorre verificare lo stato dei freni, e lubrificare la catena e le parti in evidenza, come i registri al manubrio. Controllare, inoltre, i fari e le frecce di svolta direzionali, per poi verificare che l'acceleratore non si blocchi quando si accelera.

6 Se si avvertono dei rumori quando si frena, è necessario controllare le pastiglie dei freni. Fare un tagliando almeno una volta l'anno, nel caso in cui non si percorrono troppi chilometri. Queste moto sono ancora in circolazione, dal momento che hanno conquistato il cuore dei loro proprietari ed allora non rimane altro da fare che mettere in moto il proprio veicolo ed allacciare per bene il casco, per poi partire con la propria Yamaha XTR 660 Enduro.

Non dimenticare mai: Segui le informazioni contenute nel libretto in dotazione, per ciò che riguarda la sostituzione eventuale di parti del motore.

Le migliori moto 250cc La motocicletta, rispetto a qualsiasi altro scooter urbano, ha un carattere ... continua » Come controllare il livello di carburante in una Yamaha R6 del 2001 La Yamaha R6 venne prodotta per la prima volta nel lontano ... continua » Guida alle migliori moto da Enduro Sulle strade asfaltate e quelle sterrate per poter partecipare a gare ... continua » Consigli su come organizzare un viaggio in moto Organizzare un viaggio rappresenta sempre un'esperienza molto gradevole e prevede ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come cambiare le candele della moto

Molte volte, per eseguire piccoli interventi di manutenzione sulla nostra moto, preferiamo rivolgerci ad un meccanico competente, pagando in alcuni casi cifre elevate. Potremmo invece ... continua »

Tutto sulla Yamaha TMAX 530

La Yamaha Tmax 530 è il nuovo scooter della rinomata casa produttrice giapponese. Esso presenta nuove caratteristiche sia dal punto di vista estetico ma soprattutto ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.