Come funziona il motore Wankel

di Francesco Vernaglione tramite: O2O difficoltà: media

Il Wankel è un motore a combustione interna rotativo, definito così in quanto il pistone ruota attorno ad un asse a differenza del classico motore a pistoni alternati: ciò vuol dire che il moto rotativo generato dal Wankel viene trasmesso direttamente alle ruote tramite l'albero motore, mentre nei motori alternati viene generato un moto longitudinale poi convertito in rotativo.
Tali differenze sostanziali rendono quindi il motore rotativo Wankel molto diverso da quello attualmente equipaggiato nelle normali autovetture, rispetto al quale ha diversi vantaggi e svantaggi. In questa guida vedremo proprio come funziona questo tipo di motore.

1 Differenze con il motore a pistoni alternati Concepito e sviluppato dall'inventore tedesco Felix Heinrich Wankel nel 1957, il motore rotativo presenta un pistone detto rotore. Che funziona a quattro tempi come i tradizionali motori alternativi, quindi con aspirazione, compressione, espansione e scarico che avvengono tutti all'interno di una camera, all'interno della quale un pistone ruota attorno ad un asse ed il moto viene trasmesso direttamente all'albero motore.
Invece all'interno di un motore a pistoni, la pressione è contenuta nei cilindri costituenti la forza di sostegno che li spinge successivamente, permettendo ai pistoni di muoversi avanti e indietro, agendo poi sull'albero motore. Attraverso quest'ultimo e le bielle, il movimento alternato dei pistoni viene convertito in rotativo e trasmesso poi alle ruote, generando al contempo inerzia e quindi perdita di energia.

2 Funzionamento del motore Wankel All'interno di un "motore Wankel", la pressione generata dalla combustione viene racchiusa dentro una camera sigillata collegata ad una faccia del rotore avente forma triangolare, che costituisce il pistone di questo tipo di motore a combustione. Il rotore segue un determinato percorso che mantiene ognuno dei tre angoli del rotore stesso in contatto con l'alloggiamento, formando tre volumi di gas differenti tra loro. Appena il rotore si sposta attorno alla camera di combustione, ciascuno dei tre volumi di gas si espande e si contrae vicendevolmente.
Questa espansione e contrazione costante è appunto quella che richiama l'aria e genera la combustibile all'interno del motore, originandone il movimento e azionando l’albero di trasmissione, che a sua volta viene montato eccentricamente e ha dei lobi circolari. Essi si comportano un po' come i pistoni di un motore con l'albero a camme, ma il loro movimento (simile ad una biella di un vecchio treno a vapore) aziona la forza del rotore, essendo appunto montati eccentricamente: a sua volta, il rotore gira attorno l’albero a camme, generando il moto rotativo.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Impieghi del motore Wankel La prima autovettura con motore rotativo Wankel fu la Spider del 1946 prodotta dall'azienda tedesca NSU, alla quale seguirono diverse altre vetture fino alla Mazda RX-8, proposta nel 2003 e ritirata nel 2012, che rappresenta l'ultima automobile commerciale con questo motore.  Il Wankel non ha mai riscosso particolare successo, in quanto durante i suoi primi anni di vita presentava problemi apparentemente insormontabili, legati all'elevato tasso di idrocarburi prodotti ed al minor rendimento per carburante generato, che fece calare rapidamente l'interesse delle case automobilistiche le quali smisero ben presto di investire in ricerche su questo motore.
Oltre alle automobili, anche alcune motociclette hanno adottato il motore Wankel, ma sempre in numeri esigui.  Approfondimento Come funziona l'albero motore (clicca qui) È invece in campo aeronautico che, grazie al peso notevolmente inferiore rispetto al motore a pistoni alternati, ha riscosso un successo maggiore, principalmente per velivoli di dimensioni ridotte in cui la leggerezza è fondamentale.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: WANKEL: LA GRANDE ILLUSIONE

Come sostituire l'albero motore dell'auto Tutti gli appassionati di meccanica e di motori cercano sempre di ... continua » Come funziona il motore termico a 2 tempi Con il termine di motore termico si intende quel sistema di ... continua » Manutenzione: Come riparare l'albero motore della moto L'albero motore ha una notevole quantità di applicazioni in ogni ... continua » Manutenzione auto: come sostituire la guarnizione della testata motore La guarnizione è un elemento di tenuta statico che va ad ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Difetti di un motore diesel

Il Diesel è un motore a pistoni utilizzante la combustione interna che permette di trasformare l'energia chimica contenuta in una miscela aria-combustibile in lavoro ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.