Come guidare un'auto a trazione posteriore

di Edvige Sanna tramite: O2O difficoltà: media

Il mondo del motorsport è piuttosto complesso, infatti tutte le variazioni, anche le più semplici, possono influire non poco sull'impostazione e sullo stile di guida che è necessario adottare. Uno dei principali parametri che influenzano il modo con il quale bisogna condurre un'auto, è rappresentato senza dubbio dalla trazione: si tratta di un fattore indispensabile da conoscere per poter guidare correttamente un'auto di questo tipo. A tale proposito, attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di darvi tutte le indicazioni utili su come guidare un'auto a trazione posteriore.

Assicurati di avere a portata di mano: Auto a trazione posteriore

1 Come prima cosa bisogna spiegare la motivazione per cui nelle competizioni è preferito l'utilizzo di auto a trazione posteriore anziché a quella anteriore, visto e considerato che quest'ultima è molto comune nei veicoli di serie. Nella fase di accelerazione, l'auto tende a scaricare il proprio peso sul retrotreno e ne consegue un alleggerimento dell'avantreno. Qualora la potenza venisse scaricata sull'asse posteriore, sarà possibile sfruttare al meglio la maggior aderenza, indotta da una forza che tende a spingere il posteriore dell'auto verso il basso ed ottenere così una spinta molto efficace. Questo risulta essere il punto debole delle trazioni anteriori per l'effetto contrario, considerando che le forze fisiche in gioco sono le stesse, ma in tal caso si dà potenza all'asse anteriore che è alleggerito e per tale motivo ha meno aderenza a causa del fenomeno dell'accelerazione. In questo modo è decisamente più facile perdere aderenza o comunque il limite è molto più basso.

2 Passiamo ora a parlare di quelle che sono le precauzioni principali da adottare, nonché alle modifiche da intraprendere nello stile di guida: innanzitutto l'ingresso e la percorrenza di una curva devono essere più puliti e al tempo stesso meno perturbati possibile. Di conseguenza, sarà necessario arrivare in ingresso curva con l'auto a ruote del tutto dritte e ad una velocità adeguata, senza esercitare in alcun modo della pressione sul pedale del freno, innestando la marcia giusta. In poche parole, l'assetto dovrà essere scarico. Una volta che avrete impostato la curva, il gas dovrà essere parzializzato, quindi sarà indispensabile mantenerlo aperto in modo costante, onde evitare qualsiasi perturbazione inerente all'assetto dovuta a scarichi di peso fra l'anteriore e posteriore; successivamente si potrà cominciare ad aprirlo in modo graduale, una volta che avrai raggiunto il punto di corda. Il raggio di curvatura, nonché le performance dei pneumatici, influenzeranno la velocità con il quale il gas verrà spalancato in uscita di curva.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Infine, è importante essere a conoscenza del fatto che le differenze sostanziali di guida fra auto con tipologia e trazioni diverse, risultano incentrate soprattutto in curva, dove l'assetto risulta essere sottoposto a stress ed entrano in gioco forze che, naturalmente, mentre percorrete un rettilineo, sono assenti.

Non dimenticare mai: Esercitatevi alla guida Alcuni link che potrebbero esserti utili: La trazione posteriore Correre in macchina

Come affrontare le curve pericolose in auto Un'auto acquista la massima stabilità quando si muove in linea ... continua » Come modificare l'assetto di un auto per drifting Il drifting, letteralmente parlando, è una particolare disciplina dell'automobilismo che ... continua » Tecniche di drifting Il drifting è una tecnica di guida praticata dagli amanti delle ... continua » Il differenziale: come funziona Se volessimo spiegarlo in poche parole, il differenziale è un ingranaggio ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come guidare una moto sidecar

Guidare una motocicletta è la passione di moltissime persone, infatti non è raro vedere centauri alla guida delle proprie due ruote e sfrecciare tra le ... continua »

Come progettare un'auto

In questa guida parleremo di auto. Progettare un'automobile, sicuramente, non è un qualcosa di semplice. In effetti sono molteplici gli aspetti che devono essere ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.