Come lavare una moto

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

La manutenzione delle moto o delle vetture deve essere periodica. Date le ridotte dimensioni rispetto ad un'automobile, si tende a pensare che lavare una motocicletta sia un'operazione molto semplice ed abbastanza sbrigativa. Le cose non stanno proprio in questa maniera, soprattutto se si vuole effettuare un lavoro a regola d'arte, che conservi e rispetti le singole parti del veicolo. Nella moto, il lavaggio non può escludere, in fase immediatamente successiva, la manutenzione. Ecco dunque come lavare una moto.

1 I materiali Innanzitutto, è necessario prendere in considerazione i diversi materiali che costituiscono una motocicletta, nonché la loro funzione e le loro caratteristiche. Si può cominciare dalle eventuali parti cromate. Generalmente la loro funzione principale è quella estetica, pertanto non devono opacizzarsi con il trascorrere del tempo, bensì devono mantenersi lucide e brillanti. Per lavarle accuratamente, è sufficiente utilizzare l'acqua ed il detergente.

2 Parti meccaniche A seguire, ci si dovrà concentrare su tutte quelle parti che sono soggette ai movimenti meccanici, come la pedivella del freno posteriore, il cavalletto, la leva del freno anteriore, quella del cambio, ed altre ancora. Prima di procedere al lavaggio della moto si dovranno rimuovere l'eventuale terra o la polvere accumulate, tramite una spazzola con le setole dure. In seguito, occorre procedere con acqua e detergente, per poi irrorare le parti appena menzionate, con del silicone lubrificante. In questa maniera, queste parti conserveranno la loro funzionalità, in modo da mantenere la necessaria scorrevolezza.

Continua la lettura

3 Parti in pelle Un trattamento differente deve essere riservato per le parti in pelle, se sono presenti.  Queste, dopo essere state lavate, necessitano di un prodotto specifico per mantenere l'elasticità e la loro bellezza.  Approfondimento Come pulire il motore della moto (clicca qui) Il motore, invece, necessita di un discorso a parte.  La difficile accessibilità dei suoi organi, rende obbligatoria un'operazione di pulizia di tipo chirurgico, da farsi chiaramente con il motore freddo.

4 Lucidatura A questo punto, rimangono da pulire entrambe le gomme, la scocca ed i cerchi. Le prime possono essere annerite e lucidate con lo stesso pennello usato per il motore, ovviamente pulito in maniera opportuna. Tale pennello deve essere intinto in un colorante, che può essere acquistato in un qualsiasi negozio che vende ricambi per auto o per moto. La scocca ed i cerchi possono, invece, essere trattati in maniera canonica con acqua, sapone e cera finale.

Come fare manutenzione a una moto yamaha 660 xtr enduro Al giorno d'oggi ci sono ancora in circolazione delle moto ... continua » 10 consigli per la pulizia della moto In primavera i motociclisti cominciano a tirare fuori dai garage le ... continua » Consigli su come organizzare un viaggio in moto Organizzare un viaggio rappresenta sempre un'esperienza molto gradevole e prevede ... continua » Come mantenere in salute una motocicletta Quando si acquista una motocicletta, bisogna effettuare su essa una costante ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.