Come modificare la marmitta di una vespa

di Marco Gatti tramite: O2O difficoltà: media

Molte persone che possiedono una vespa decidono di modificare la marmitta in modo che il suono prodotto sia meno fastidioso. Questa variazione non ha una funzione pratica, ma solo estetica e sonora e se anche voi volete farlo non è necessario che paghiate un meccanico. Non si tratta di un lavoro che richiede grosse esperienze tecniche, quindi con un po' di pazienza e seguendo le istruzioni di questa guida vedremo come fare per eseguire la modifica da soli.

Assicurati di avere a portata di mano: Torcia Chiave a tubo Cacciavite Chiave inglese Benzina Bastoncino di legno

1 La prima cosa da fare sarà staccare la marmitta. Si comincia quindi col smontare il carburatore, con una chiave a tubo da 10 dovrete svitarne il collare. Lo riconoscerete perché è proprio simile ad un anello che gira attorno al pezzo in questione. A questo punto staccate con le mani il comando dello starter ed il tubo della benzina. Nel caso in cui il tubo sia fissato con una fascetta metallica, svitatela aiutandovi con un cacciavite. Adesso il carburatore sarà libero di muoversi e potrete toglierlo con facilità.

2 Una volta tolto il carburatore potrete vedere il bullone che fissa il motore all'ammortizzatore. Svitatelo con una chiave inglese e mettetelo da parte. Dovrete ora adagiare delicatamente la vespa sul fianco sinistro. Dato che avrete svitato il bullone il motore sarà libero di muoversi, quindi fatelo scendere quel tanto che basta per rimuovere la cuffia per il raffreddamento. Sotto la cuffia potrete vedere il bullone che fissa la marmitta al cilindro. Svitate anche questo bullone e poi stendete la vespa sul fianco destro. A questo punto non vi resta che togliere la ruota posteriore, e poi svitare i rimanenti bulloni che tengono fissata la marmitta.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Ora potrete procedere con la modifica della marmitta.  Prendete circa un bicchiere di benzina e versatelo all'interno della marmitta e giratela su se stessa, in modo che si depositi un velo di liquido uniformemente su tutto l'interno; togliete poi la benzina in eccesso.  Approfondimento Come sostituire il tubo della benzina nella Vespa PX (clicca qui)
Appoggiate la marmitta sopra una fiamma abbastanza ampia, in modo che si scaldi a sufficienza.  Mentre la marmitta è sopra al fuoco dovrete percuoterne leggermente la superficie con un pezzo di legno.  Con movimenti decisi battete bene la marmitta in modo che i residui interni si stacchino dalle pareti, toglietela dal fuoco, e prima che si raffreddi scuotetela energicamente in modo che i residui che si sono staccati escano.  Sciacquatela infine all'interno con ulteriore benzina.  A questo punto non vi rimarrà che rimontare il tutto.

Non dimenticare mai: Se non vi sentite sicuri fate eseguire il lavoro ad un esperto

Come riparare una perdita di gas in uno scooter 50cc Non è divertente trovarsi sulla strada che ci porterà al mare ... continua » Come smontare il motore di una Vespa La vespa è ormai considerato "l'icona" della Piaggio brevettata nel ... continua » Come modificare la marmitta dello scooter Purtroppo, a causa di disposizioni statali, molti scooter presentano diverse limitazioni ... continua » Come montare il carburatore 19 nella Vespa HP Le due ruote hanno da sempre affascinato i giovani di tutte ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come montare una marmitta

Se a rompersi è la marmitta dell’auto, state certi che non avrete problemi ad accorgervene. Il rumore che provoca una marmitta rotta è inequivocabile ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.