Come montare il portabici ad un'auto

di Sara Bucciarelli tramite: O2O difficoltà: media

Il punto di possedere una bici spesso è quello di evitare di usare altri mezzi, ma a volte, che sia per l'assenza di zone ciclabili nella nostra città o che sia per trascorrere un weekend fuori con la nostra fidata bicicletta, potremmo ritrovarci a dover caricare la bici sulla nostra macchina.
Per tutti gli amanti dei viaggi, dello sport, della natura e del ciclismo, ecco una semplice guida che vi spiegherà come montare il portabici ad un'auto!

1 Sia che viaggiate con la vostra famiglia, sia che viaggiate da soli o con amici, è sempre una buona idea quella di trascorrere qualche ora -se non addirittura tutta la vacanza!- facendosi una bella e rilassante pedalate.
Non importa se è per un viaggio lungo o se rientrate la sera stessa, trasportare la vostra bici è molto più facile di quel che pensate! La prima cosa da fare, se non ne avete già uno, è scegliere il portabicicletta più adatto alle vostre necessità. Se non ne avete mai posseduto uno, è possibile che pensiate che esista solo un modello, ad esempio il classico da montare sul tetto, ma, come vi mostreremo, esistono diversi tipi di porta-biciclette che variano a seconda delle vostre necessità, del tipo di auto che avete e anche dal tipo e dal numero di bicilette trasportate.

2 Se siete sicuri di trasportare sempre e solo una sola bicicletta -ad esempio se siete fra quelli che ogni tanto si allontanano un po' dalla propria zona per qualche ora di pedalata in mezzo alla natura, in solitaria- potete tranquillamente acquistare un portabiciletta adatto a caricare un solo elemento. Solitamente i portabici vengono prodotti per ancorare più di una bici, per la precisione un massimo di quattro, ma in base alle vostre esigenze potrete scegliere la più adatta, con prezzi che varieranno a seconda della tipologia e della qualità.

Continua la lettura

3 Ci sono diversi modelli in commercio, ma i più classici, come avrete avuto occasione di vedere, sono quelli da fissare sul tetto: si fissano sulle barre porta-tutto della vostra auto -non su quelle longitudinali.
Se siete possessori di una o più bici particolamente pesanti o ingombranti, potreste voler optare per i porta-bici da montare sul gangio da traino della vostra auto.
Infine ci sono porta biciclette da portellone, che sono dotati di canaline per permettervi di appoggiare la bici tramite braccetti rigidi, in maniera molto semplice.
È importante che prima dell'acquisto vi accertiate che il porta-bici possa essere fissato sulla vostra auto: difatti, nonostante esistano alcuni modelli che espongono la dicitura "universale", potreste ritrovarvi ad aver fatto un acquisto sbagliato.  Per questo è sempre una buona idea chiedere conferma al negoziante o al produttore o fare un "montaggio" di prova.

Non dimenticare mai: Informatevi sempre se il portabiciclette che intendete acquistare è adatto alla vostra vettura

10 consigli per pedalare sicuri nel traffico Ad oggi nel mondo la percentuale di smog supera i livelli ... continua » Come montare il portapacchi alla infiniti QX70 Questo articolo, in particolare, è riferito a tutti coloro che possiedono ... continua » Come scegliere un buon antifurto auto Possedere un'auto è un privilegio che molti possono permettersi, ma ... continua » Come legare una bici La bicicletta è un pratico mezzo per circolare, nonché una validissima ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come scegliere i portasci per auto

Se siete amanti degli sport invernali sicuramente vi sarete procurati tutta l’attrezzatura necessaria per poterli praticare. Ovviamente questa attrezzatura va trasportata ogni volta che ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.