Come montare una striscia led sotto il cruscotto dell'automobile

di Unknown Unknown tramite: O2O difficoltà: media

Molto spesso può esserci capitato di vedere alla televisione oppure per strada delle fantastiche automobili con illuminazioni a LED, posizionate nei posti più disparati. Tanti di noi ricordano anche la mitica serie "Fast and Fourios". Nel caso in cui si volesse conferire quel tocco di personalità e rendere più splendente la propria automobile, un'ottima idea può essere rappresentata dal montaggio di una striscia di LED. In questa semplice ed esauriente guida spiegheremo come montare una striscia LED sotto il cruscotto della propria autovettura.

Assicurati di avere a portata di mano: Una striscia led a 12 Volts Saldatore a stagno Forbice da elettricista e giravite Nastro isolante

1 Per prima è necessario spiegare che cosa sono i LED. Facendo riferimento ad Internet, ed in special modo alla definizione fornita da Wikipedia, LED è una sigla inglese che sta per "Light Emitting Diode", che tradotto in italiano vuol dire diodo ad emissione di luce. In parole povere un LED rappresenta un diodo che se viene opportunamente alimentato produce un'energia luminosa, emettendo quindi della luce. Generalmente devono essere alimentati con una tensione di alcuni Volt, che da 1,5 V a 3 V a seconda del modello e del colore con cui sono realizzati, assorbendo pochissima corrente elettrica. Essi sono caratterizzati da un elevato risparmio energetico in confronto alla medesima luminosità fornita dalle lampadine di altro genere, come le classiche ad incandescenza.

2 Una volta fornito la spiegazione relativa a cosa sono i LED, si può passare alla pratica e procurarsene uno per iniziare la propria personalizzazione. In commercio ne esistono di tantissimi tipi, e per ottenere il nostro obiettivo vanno benissimo le strisce LED luminose in vendita nei negozi di tuning oppure di elettronica, già pronte all'utilizzo. A tale scopo è semplicemente sufficiente decidere il colore e la lunghezza della striscia da applicare. Queste strisce presentano differenti tipi di alimentazioni, anche se la più comune è quella a 12 Volt. Tutti i modelli si adattano perfettamente a questo genere di operazione. Quindi, muniti di un centimetro, è necessario misurare accuratamente la parte sottostante il nostro cruscotto, ossia quella collocata al di sotto del proprio volante. Successivamente si dovranno apportare le seguenti modifiche per applicare il tutto. Osservando la striscia LED appena acquistata, si può notare che ai 2 capi sono indicati due punti (con la loro polarità positiva o negativa) in cui dovranno essere saldati i fili elettrici dell'alimentazione.

Continua la lettura

3 Naturalmente il più semplice metodo per alimentare il proprio LED è quello di utilizzare ciò che in macchina si utilizza per connettere qualsiasi oggetto di natura elettronica, ossia l'accendisigari. 
In questa maniera, pertanto, i propri LED si accenderanno ogni qualvolta che la chiave di accensione è inserita e la propria vettura è accesa.  Approfondimento Come integrare dei led nella plafoniera dell'automobile (clicca qui) A questo punto, si possono prendere due spezzoni di cavo elettrico.  A tal scopo, va benissimo utilizzare il cavo rosso e nero che generalmente si sfrutta per collegare l'autoradio.  Di seguito, occorre saldare a stagno i capi ai punti indicati nella striscia LED, prestando la massima attenzione a rispettare le polarità indicate. 
Per non confondersi, è consigliabile andare a saldare il cavo rosso al positivo ed il cavo nero al negativo.  Generalmente sono questi i colori che vengono utilizzati per il tipo le due polarità.  A questo punto, utilizzando del nastro isolante oppure del biadesivo ed attaccando la striscia di LED sotto il cruscotto, si faranno passare i cavi di alimentazione elettrica verso il retro del tunnel centrale.  In alternativa è anche possibile utilizzare, come punto di passaggio dei cavi, la posizione in cui è installato l'accendisigari.

4 Prestando la massima attenzione a tutte le azione che vengono messe in atto, si deve andare a smontare l'accendisigari, per poi collegarlo ai fili della striscia LED. È buona regola effettuare una prova di rito, ossia, se accendendo l'automobile i LED si accendono normalmente, significa che tutto quanto è andato per il verso giusto ed è possibile ritenersi soddisfatti del lavoro svolto. Successivamente si dovrà rimontare il tutto, ed al calar della sera sarà possibile fare un giro per le vie della propria città, godendosi la nuova luce ed immaginando di essere protagonisti del nostro film preferito. Il risultato finale personalizzerà la propria automobile e la renderà originale. Vi possiamo garantire che questa procedura è più semplice da spiegare che da mettere in atto. In ogni caso, se si ha poca dimestichezza con l'elettronica, è indicato rivolgersi ad uno specialista del settore.

Non dimenticare mai: Effettuare i lavori elettrici sempre dopo aver tolto alimentazione (anche se a basso voltaggio) E' possibile collegare una striscia led anche all'impianto luci dell'auto, ma non è consigliato per questioni di sicurezza Quando smontate qualcosa dell'auto, prendete sempre nota di come era montato

Come montare un monitor sull'auto Spesso e volentieri può capitare l'esigenza di mettere un monitor ... continua » Come montare LED economici sull'auto La parola LED rappresenta l’acronimo di "Light Emitting Diode", ossia ... continua » Come montare una telecamera di parcheggio per auto Molte volte, come durante un parcheggio può capitare di graffiare la ... continua » Come montare un minicondizionatore nell'automobile Con l'avvento della bella stagione ci si prepara per le ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.