Come pulire i sedili dell'auto con il vapore

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

L'autovettura (spesso definita automobile, comunemente chiamata con la forma contratta auto o popolarmente macchina), è un autoveicolo progettato e costruito per il trasporto privato di persone. Una parte rilevante della sua struttura o carrozzeria, di conseguenza, è dotata di sedili, quello del conducente e quelli dei viaggiatori. Normalmente le autovetture sono caratterizzate da tre volumi, detti anche vani: l'abitacolo (per il conducente e i passeggeri), la zona destinata ai bagagli (abbastanza contenuta) e il vano del motore. Ciascuna di queste parti può essere o non essere messa in evidenza dal profilo della carrozzeria. Il numero dei posti può variare da un minimo di due a un massimo di nove, compreso quello del conducente. In alcuni casi i sedili sono permanentemente ancorati alla carrozzeria, in altri casi sono rimovibili. La mobilità dei sedili permette di armonizzare più efficacemente il trasporto di persone con l'occasionale necessità di trasportare delle cose. La morfologia delle autovetture è abbastanza variabile. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato dettagliatamente come pulire i sedili dell'auto con il vapore.

1 La pulizia dei sedili dell'auto è molto importante per chi ama avere una macchina sempre pulita e profumata. Di solito per questo intervento ci si rivolge ad un autolavaggio specializzato, che spesso richiede cifre piuttosto alte ma garantisce una riuscita ottimale. In commercio vi sono macchinari in grado di produrre vapore e di aspirare contemporaneamente; questi sono l'ideale per pulire gli interni dell'auto.

2 Il periodo migliore per lavare gli interni è quello primavera/estate, per evitare ristagni d'acqua e un'asciugatura più rapida. Gli interni dell'auto sono solitamente di 2 tipi: in tessuto e in pelle. Nel primo caso, dopo aver aspirato l'auto e tolto i tappetini vi converrà fare prima un test su una parte nascosta del sedile (è consigliato sotto la seduta dei sedili posteriori se sono ribaltabili) per vedere se il detergente che volete usare è adatto al tipo di tessuto. Un volta verificato procedete al passaggio della spazzola, insistendo particolarmente nelle zone con macchie persistenti. Se le macchie non dovessero venire via, potete provare con il getto diretto del vapore, senza esagerare, perché il tessuto potrebbe scolorire.

Continua la lettura

3 Per gli interni in pelle, il discorso è sostanzialmente lo stesso.  Fate una prova in una zona nascosta e poi continuate sul resto dell'auto.  Approfondimento Come rifare i sedili dell'auto (clicca qui) Sulla pelle dovete essere molto più delicati, poiché con il calore del vapore potrebbe rilassarsi.  A fine trattamento passate sui sedili un panno morbido per asciugare l'eccesso d'acqua.  Se ci sono macchie persistenti evitate di insistere troppo, in questo caso sarà meglio rivolgersi ad uno specialista per evitare di far danni irreparabili, in quanto la pelle è molto più delicata del tessuto.  In tutti e due i casi a fine trattamento, è buona regola lasciare l'auto con le portiere aperte per permettere un'asciugatura ottimale.

Come pulire i sedili dell'auto Ci sarà sicuramente capitato, di sporcare i sedili della nostra automobile ... continua » Come pulire a vapore gli interni dell'auto Tutti gli amanti del mondo dei motori, in particolar modo quelli ... continua » Come realizzare le fodere per i sedili auto Uno degli aspetti maggiormente considerati quando valutiamo un'auto è senza ... continua » Come Togliere la gomma da masticare dai sedili dell'auto Praticamente a molte persone può essere capitato di dare un passaggio ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come pulire i sedili in pelle

I sedili in pelle donano un aspetto assai elegante all'auto posseduta. Chi ne è provvisto sa benissimo che richiedono una maggiore attenzione e manutenzione ... continua »

Come smacchiare i sedili dell'auto

Se siamo proprietari di una automobile, ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di doverla lavare sia esternamente che internamente, ma per farlo generalmente, preferiamo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.