Come pulire il carburatore del quad

di Stefania Lettieri tramite: O2O difficoltà: media

Quando si parla di quad si intende un veicolo a quattro ruote utilizzato per percorrere strade particolarmente tortuose e ripide. Si tratta infatti di una vettura estremamente robusta e pesante ma anche molto stabile e sicura. Anche il quad, come qualsiasi altro veicolo, necessita di numerose cure ed attenzioni per poter funzionare nella maniera corretta e garantire la massima sicurezza in strada. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come pulire il carburatore del quad.

Assicurati di avere a portata di mano: Chiavi di varie misure, uno spazzolino da denti e un po' di benzina

1 Smontare il carburatore La prima cosa da fare è indubbiamente quella di effettuare lo smontaggio del carburatore. Per farlo bisogna assicurarsi che il quad sia spento e freddo per non incorrere in gravi rischi. Inoltre è necessario anche acquistare delle nuove guarnizioni di gomma in quanto le vecchie potrebbero rovinarsi.

2 Togliere la sella Dopo aver tolto la sella e il serbatoio, si passa ai cavi dell'acceleratore. Pertanto svitando due dadi si allenteranno le quattro fascette che mantengono fisso il carburatore sui collettori. A questo punto non resta che svitare le quattro viti che mantengono il telaio e il carburatore sarà libero.

Continua la lettura

3 Pulire con un vecchio spazzolino Adesso sarà possibile iniziare la fase di pulitura.  Si parte dall'esterno e, con l'ausilio di una vaschetta contenente benzina ed un vecchio spazzolino da denti, è sufficiente strofinare con una certa energia e tutto lo sporco verrà via.  Approfondimento Come Pulire il Carburatore della moto (clicca qui) Si può quindi passare alla parte interna.  Una volta aperto, ci si troverà davanti alla vaschetta che va accuratamente pulita usando un compressore.  Fatto questo si passa al galleggiante, alla valvola ed ai leveraggi.  Prima di andare avanti è meglio rimontare le parti già pulite.

4 Rimontare tutto Svitare le due viti che permettono di liberare la ghigliottina e lo spillo, i quali vanno entrambi puliti accuratamente con lo spazzolino. Cercare di pulire nel miglior modo possibile la sede che ospita la ghigliottina e il condotto primario. In questo caso, vista la conformazione, è più comodo usare uno straccetto bagnato nella benzina che lo spazzolino da denti. Rimontare tutto, facendo attenzione che la ghigliottina non sia inserita al contrario e passare all'ultima parte da pulire. Sono rimaste solo la molla di ritorno e la membrana a depressione. Quest'ultima è eccessivamente delicata e va maneggiata con estrema cura perché se si dovesse bucare bisognerebbe buttarla. Il carburatore a questo punto è finalmente tirato a lucido, perciò non resta che oliare gli ingranaggi esterni.

Come Risolvere I Guasti Più Ricorrenti Del Quad Questo veicolo a quattro ruote, pensato per sport estremi o per ... continua » Come pulire il carburatore La pulizia del carburatore è un'operazione sicuramente non tipica del ... continua » Come cambiare il carburatore della Bmw F 650 GS La Bmw F 650 GS essendo una moto da enduro, è ... continua » Come sostituire il cambio di un quad Molto probabilmente, chiunque possieda un quad ha già dovuto fare i ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Tutto sui quad

Già da tempo anche in Italia si sente parlare sempre di più dell'utilizzo dei quad. Inizialmente i quad venivano utilizzati in posti come Sharm ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.