Come restare svegli in auto

di Ralf Bloom tramite: O2O difficoltà: media

A volte è necessario intraprendere viaggi in auto che possono durare diverse ore ed è necessario mantenere il controllo della situazione, anche se le strade possono presentarsi lunghe e monotone.
Restare svegli e all'allerta durante lunghi viaggi è fondamentale per evitare tragici incidenti, come quelli causati da improvvisi colpi di sonno.
Esistono dei piccoli accorgimenti che potete adottare per evitare questo problema prima che diventi troppo tardi. Prevenire la stanchezza già dai primi campanelli di allarme potrebbe salvare la vostra vita e quella degli altri.

1 La prima cosa da fare è quella di non sottovalutare le ore di sonno che è giusto avere alle spalle prima di mettersi in viaggio di notte. Il nostro corpo deve essere giustamente riposato prima di mettersi alla guida di un mezzo, per essere sicuri di scongiurare eventuali incidenti.
Le ore di resistenza alla veglia sono una caratteristica soggettiva per ogni individuo e vanno valutate attentamente.

2 Durante la guida appena vi accorgete di essere stanchi oppure sentite gli occhi pesanti, dovete rendervi conto che siete in pericolo. La soluzione ideale è accostare la macchina al primo autogrill se ne vedete uno nei dintorni. Bastano una decina di minuti di riposo, in modo da poter prendere un caffè e sciacquarvi il viso nel bagno, infatti l'acqua fredda crea una risalita del sangue verso l'alto che vi risveglierà un po'.
Se non avvistate un autogrill ma il viaggio è ancora molto lungo, la cosa più conveniente è quella di fermarsi nelle corsie di sosta poste ai lati delle strade e prendersi una pausa dalla guida di circa mezz'ora. Reclinate il sedile e chiudete gli occhi, bastano 20-30 minuti di riposo in modo da aumentare la vostra autonomia ed al risveglio partite con attenzione e calma.

Continua la lettura

3 Se non avete trovato un autogrill o non avete avuto la possibilità di fermarvi per motivi di emergenza o altro, la prima cosa da fare durante la guida è spostarvi nella corsia più lenta in modo da limitare qualsiasi tipo di danno, in caso si verificasse il peggio.  Aprite il finestrino in modo che vi arrivi il vento fresco in viso per risvegliarvi e se avete delle gomme da masticare prendetene subito una per tenere la bocca in movimento.

4 Accendete la radio o il vostro cd e scegliete una musica vivace, prediligendo qualche canzone che conoscete per canticchiare e impegnare il cervello. Strimpellate con le dita sopra il cambio in modo da avere un movimento e non rimanere immobili durante la guida.
L'ultimo tipo di accorgimento che dovete utilizzare è quello di bere acqua in modo che il solo gesto di avvicinare la bottiglia alla bocca vi impegni. Se disponete di un viva voce in auto chiamate qualcuno all telefono che vi aiuti a tenere la testa impegnata.

Come comportarsi se si rimane bloccati nella neve con la macchina La neve ed il freddo intenso sono fenomeni naturali che in ... continua » 10 errori da non fare quando si guida in autostrada Guidare in autostrada è veramente diverso di quando lo si fa ... continua » Come ridurre il rischio di incidenti stradali Al giorno d'oggi, i morti sulla strada per incidenti stradali ... continua » Come mettere l'auto in sicurezza per i bimbi I nostri bambini dipendono esclusivamente da noi adulti e dal nostro ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Acquistare un'auto: consigli

Acquistare un'automobile rappresenta, al giorno d'oggi, una spesa indispensabile. Possiamo senz'altro affermare che l'auto, ormai, è diventata una vera e propria ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.