Come riconoscere alcuni guasti alla frizione dell'auto

di Lucia Muzzachi tramite: O2O difficoltà: media

I problemi che può manifestare la tua auto a causa della frizione sono molteplici, in quanto coinvolgono anche gli organi di trasmissione. Non è sempre semplice identificarli ma spero di poterti essere utile con questa guida, dandoti qualche consiglio. A volte, infatti, basta individuare la causa per poter intervenire, anche da soli.

1 Se lasci la tua auto ferma per molto tempo, può accadere che il disco della frizione rimanga incollato al volano o che si blocchi sull'albero primario del cambio. In questo caso, ti risulterà impossibile inserire qualunque marcia e il funzionamento della frizione ti sembrerà del tutto normale. Per rimediare a questo problema, prova a far girare il motore in folle per far scaldare il cambio e poi cerca di inserire le marce.

2 Se non funziona, prova a sollevare l'auto da terra, in modo che le ruote motrici siano staccate dal suolo. Innesta la seconda e avvia il motore con la marcia inserita, in modo che le ruote girino. Accelera, premi il pedale della frizione e poi frena di colpo, prima che il motore inizi a rallentare. In questo modo il disco della frizione dovrebbe staccarsi e dovresti riuscire ad inserire facilmente le marce. In caso contrario, ti toccherà rivolgerti ad un meccanico.

Continua la lettura

3 Se la frizione è a comando meccanico e ti è impossibile innestare qualsiasi marcia e il pedale ti appare morbido, può essersi rotto o allungato il cavo della frizione e dovrai sostituirlo o regolarlo.  Potrebbe anche essersi rotto il punto di fissaggio alla scocca del cavo e in questo caso ti conviene far applicare una piastra di rinforzo.  Approfondimento Come Disaerare La Frizione Auto A Comando Idraulico (clicca qui) Se invece il cavo della frizione è del tipo autoregistrante, è probabilmente fuori uso il dispositivo di regolazione e dovrai rivolgerti ad un buon meccanico.

4 Se la frizione è invece, a comando idraulico, potrebbe essere entrata dell'aria nel circuito e quindi devi provvedere a spurgare il circuito idraulico e controllare se ci sono delle perdite. Potrebbe anche esserci una perdita nel cilindro attuatore o nella tubazione di collegamento. In questo caso, bisogna controllare il circuito per trovare la perdita, sostituire l'eventuale pezzo difettoso e spurgare poi il circuito.

5 Se ti risulta difficile inserire le marce, i dispositivi delle marce possono essere usurati e devi portare l'auto dal meccanico per il controllo o la riparazione del cambio. La causa potrebbe anche essere il livello dell'olio nella scatola del cambio che è basso. Per risolvere il problema togli il tappo del foro di riempimento e controlla il livello dell'olio. Se è troppo basso, riportalo all'altezza corretta utilizzando il tipo di olio prescritto nel libretto della manutenzione.

6 Se la frizione vibra o strappa al momento dell'innesto, il piatto spingidisco potrebbe essere deformato o la molla a diaframma indebolita. In questo caso devi far riparare la frizione e sostituire il piatto o la molla. Il disco della frizione potrebbe anche essere sporco d'olio o deformato e devi sostituire il disco. Fai anche molta attenzione a controllare che non ci siano perdite d'olio altrimenti ti ritroverai ben presto con lo stesso problema.

7 Se la frizione slitta, il motore va su di giri, ma l'auto non aumenta di velocità, la frizione potrebbe non essere ben regolata. Controlla la corsa a vuoto del comando della frizione e se occorre, regolala. La causa potrebbe anche essere dovuta al materiale di attrito del disco condotto che è sporco o consumato. In questo caso devi portare l'auto in officina e far sostituire la frizione prima che possa danneggiarsi il volano.

8 Se il pedale di comando della frizione è diventato molto duro e la frizione è a comando meccanico, probabilmente il cavo o il leveraggio di azionamento sono grippati. Devi lubrificare il cavo, l'asta e le varie articolazioni di comando. Se il problema non si risolve devi cambiare il cavo. Se la frizione è a comando idraulico, sono probabilmente grippati la pompa o il cilindro attuatore. Devi allora controllare il cavo, il leveraggio e lubrificarlo.

9 Se il pedale della frizione non ritorna completamente, vuol dire che o il pedale, o il cavo, o il leveraggio di comando, possono essere grippati. Prova a lubrificare il tutto. Usa un olio motore o un olio molto fluido. Per quanto riguarda il pedale, una volta lubrificato, azionalo fino a quando non senti che si è sbloccato. Se continua a restare bloccato, prova ad usare dell'olio penetrante lasciandolo agire per qualche ora. Se la situazione non migliora, togli il pedale e controllalo in modo accurato.

10 Se il pedale della frizione è troppo morbido ed elastico e la frizione è a comando meccanico, probabilmente devi sostituire il cavo che sarà rotto. Potrebbe anche essere il dispositivo di regolazione automatica che non funziona e ti conviene rivolgerti ad un meccanico. Se la frizione è a comando idraulico ci può essere una perdita nella pompa, nel cilindro attuatore o nelle tubazioni di collegamento, oppure è entrata aria nel circuito idraulico di comando della frizione. Porta l'auto in officina perché sarà necessario installare elementi di tenuta, o cilindro attuatore, o pompa e tubazioni nuovi e fare lo spurgo del circuito.

Come cambiare il Cavo della Frizione dell'auto Questa mattina avete avviato il motore della vostra macchina e ingranando ... continua » Come sostituire la frizione alla Ford Fiesta Quando riconoscete di avere problemi con l'auto, la prima cosa ... continua » Manutenzione: Come riparare i dischi della Frizione dell'auto I dischi della frizione sono necessari per il normale funzionamento della ... continua » Consigli per regolare il cavo della frizione La frizione, come tutti gli automobilisti ben sapranno, è quello strumento ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.