Come ridurre il rischio di incidenti stradali

di Maria Pia Adelfio tramite: O2O difficoltà: media

Al giorno d'oggi, i morti sulla strada per incidenti stradali di vario tipo, sono una realtà molto attuale. Spericolatezza, poco rispetto delle norme del codice della strada, incoscienza: basta davvero pochissimo per rovinarsi la vita, e per rovinarla anche a chi, per puro caso, si trova ad incrociare la propria strada. Eppure basterebbe seguire pochissimi accorgimenti per evitare la tragedia. A tal proposito, nella seguente guida, mostrerò come ridurre il rischio di incidenti stradali. Vediamo quindi come procedere.

Assicurati di avere a portata di mano: Maggiore rispetto delle norme del codice stradale Consapevolezza dei propri limiti

1 Innanzitutto, la prima cosa da tenere in mente per evitare di essere causa di incidenti stradali, spesso mortali, è avere maggiore rispetto per quelle che sono le norme che regolano la circolazione stradale. Il codice parla chiaro, esistono delle norme, dei segnali, delle condotte, e il rispetto di questi è il primo passo di una giusta coscienza civile e stradale. C'è da considerare poi che anche altri fattori influiscono sulla guida, come ad esempio le condizioni psico-fisiche o la pratica al volante. I corsi per neo patentati sono assolutamente da consigliare, in quanto non si tratta solamente di un obbligo di legge per il conseguimento della patente, ma di una buona norma per accostarsi a qualcosa di molto importante, e cioè la guida.

2 Inoltre, non basta acquistare una mini auto o uno scooter per definirsi esperti guidatori. Esistono, infatti, molti corsi da frequentare tramite la scuola, che aiutano i giovani ad avvicinarsi nel modo giusto alla guida, soprattutto con responsabilità. Successivamente, quando si è alla guida, si devono tenere a mente alcune norme e regole che molto spesso, possono fare davvero la differenza. Ad esempio, allacciare sempre la cintura di sicurezza, regolare gli specchietti retrovisori in modo da avere una visuale perfetta di tutto. Inoltre, non utilizzare assolutamente il cellulare alla guida, a meno che non si abbia un apposito auricolare che permetta di tenere entrambe le mani al volante.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 In ogni caso, un'eventuale telefonata fatta anche a queste condizioni, non deve mai durare più di alcuni minuti, in quanto può distrarre dalla guida.  Non mettersi mai al volante in condizioni di ubriachezza ma anche di stanchezza.  Approfondimento Come funziona l'airbag (clicca qui) Oltre a ciò, si sottovaluta sempre l'effetto del sonno e si sopravvaluta quello della propria lucidità mentale.  Non è sufficiente prendere un caffè prima di mettersi alla guida se si è stanchi, poiché è importante riposare dormire.  Esistono poi delle circostanze in cui è bene non guidare, ossia se piove molto, se nevica o se c'è nebbia fitta.  Non importa dove si debba andare, a meno che non si tratti di un'emergenza, si dovrebbe rinunciare a mettersi al volante se la visibilità è scarsa.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Sicurezza stradale: come si riduce il rischio di incidenti?

Come comportarsi in una rotonda In questi ultimi anni la rotonda, detta anche rotatoria stradale, si ... continua » 5 abitudini che fanno rischiare un incidente auto In auto la sicurezza deve sempre essere la priorità. Purtroppo molti ... continua » La classificazione della segnaletica stradale La Segnaletica stradale, è un vero e proprio linguaggio dei segni ... continua » 10 errori da non fare quando si guida in autostrada Guidare in autostrada è veramente diverso di quando lo si fa ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Cosa fare se si attiva l'ABS

Con il termine ABS (Antilock Braking System) si intende un sistema di sicurezza che impedisce il totale bloccaggio delle ruote durante la frenata, in modo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.