Come rientrare in possesso della patente sospesa

di Unknown Unknown tramite: O2O difficoltà: facile

La patente di guida può essere sospesa, precisamente in determinati casi. Ad esempio, non viene rinnovata una volta scaduto il periodo di validità, perché sono state commesse delle infrazioni molto gravi, o nel caso in cui si è incappati in un'infrazione che prevede, in aggiunta alla sanzione pecuniaria, una sanzione definita come accessoria, che non consiste nel ritiro della patente ma nella sospensione temporanea del documento. Un esempio di quest'ultimo caso si può avere per eccesso di velocità, oppure per la guida in stato di ebbrezza, o ancora, per sorpasso in curva, o perché al momento del controllo non si era più in possesso dei requisiti di idoneità alla guida. Le infrazioni o le motivazioni che possono portare al ritiro della patente, comunque, sono davvero tante e non si possono elencare in parole. In questa guida vi spiegheremo come è possibile rientrare in possesso della patente di guida sospesa. A seguire, vi daremo, pertanto, qualche piccolo consiglio.

Assicurati di avere a portata di mano: Modulo prestampato debitamente compilato Carta d'identità in corso di validità Delega al ritiro

1 Una volta che un organo giudiziario, come può essere la Polizia oppure i Carabinieri, rilevano una infrazione da parte di un automobilista, la quale prevede la sospensione della patente di guida, questi ultimi hanno la facoltà di procedere immediatamente a detto ritiro. Verrà, pertanto, compilato un verbale che attesta sia l'infrazione che è stata commessa, che il procedimento di ritiro del documento di guida con decorrenza immediata. A chi sta per essere ritirata la patente di guida verrà rilasciata sia la copia del verbale, che un lasciapassare il quale consentirà di raggiungere la destinazione verso la quale ci si stava dirigendo prima di essere fermati, seguendo la via più breve che gli stessi agenti indicheranno.

2 La patente che è stata ritirata ad un automobilista, verrà inviata dagli organi di polizia presso l'Ufficio Territoriale del Governo, ovvero la Prefettura, entro 5 giorni successivi alla contestazione dell'infrazione stessa. Da questo momento in poi si dovrebbe attendere, presso la propria abitazione, la notifica dell'ordinanza di sospensione, nella quale l'Ufficio Territoriale del Governo, nella persona del Prefetto, stabilirà la durata del provvedimento, con decorrenza dal giorno del ritiro del documento medesimo. I termini di questa procedura sono fissati in 15 giorni successivi alla violazione che è stata commessa, ma possono essere prolungati fino ad un livello massimo di venti giorni. Purtroppo, però, non sempre questi termini vengono rispettati. Se, da parte della Prefettura, l'ordinanza di sospensione non viene pervenuta entro questi termini, a questo punto si potrebbe richiedere il reintegro della patente che è stata sospesa, senza che questa abbia tempo di compiere il suo iter burocratico completo. Vediamo, nel dettaglio, in cosa consiste questa procedura.

Continua la lettura

3 La prima azione da effettuare sarà quella di fare un'istanza al Prefetto.  Per procedere in questa maniera, è possibile ricercare il modello apposito direttamente online dell'istanza di reintegro, per poi stamparlo e compilalo in tutte le sue parti, con i dati anagrafici personali ed il tipo di violazione commessa, tentando di essere il più precisi possibile nella compilazione dei dati stessi.  Approfondimento Come comportarsi in caso di ritiro della Patente di guida (clicca qui) In buona sostanza, non si tratta altro che di una trascrizione quegli stessi dati che sono contenuti nella copia del verbale che la Polizia o i Carabinieri hanno rilasciato al momento del ritiro della patente di guida.  Una volta che il modulo con tutti i dati richiesti è stato debitamente compilato, fatta la premessa del mancato rispetto dei termini previsti dall'articolo 218 del D.  Lgs.  N.  285/1992 (comma 2), si chiede di essere reintegrati nel diritto della restituzione della patente di guida.  A seguire, occorre apporre la propria firma all'istanza, per poi spedire il documento in questione al Prefetto dell''Ufficio Territoriale della propria zona facendo, mediante una raccomandata con ricevuta di ritorno.

4 Quelle che vi abbiamo appena elencate rappresentano le modalità per rientrare in possesso della propria patente di guida, nel caso in cui non vengano rispettati i tempi da parte delle Prefettura. A seguire, andremo a vedere qual è la giusta procedura da seguire per poter rientrare in possesso del proprio documento, una volta che i giorni della sospensione sono decorsi. Al termine della sospensione, la patente viene inviata dalla Prefettura direttamente all'organo che ha notificato la sospensione stessa. Generalmente si tratta della Polizia Locale situata nel luogo di residenza del trasgressore. Successivamente, è possibile effettuare una semplice telefonata presso questo ufficio, chiedendo se il proprio documento è già disponibile per poter essere ritirato. In caso di risposta affermativa, non si dovrebbe far altro che recarsi presso il suddetto ufficio, dotati di un valido documento di riconoscimento, in modo da poter ritirare la propria patente di guida personalmente. Se in quel preciso momento si è impossibilitati al ritiro della patente, è anche possibile farsi delegare una persona di propria fiducia, la quale, sempre munita di un documento d'identità e della delega al ritiro, può pensarci lei a reperire la patente di guida.

5 Nel caso in cui la patente è stata sospesa per una mancanza di idoneità alla guida, al momento del ritiro del documento, si dovrebbe poter esibire un certificato medico il quale attesti che si è nuovamente ritornati in possesso dell'idoneità alla guida. Come vedete, sono tante le motivazioni che portano al ritiro della patente di guida, ma sono altrettante le possibilità che garantiscono di riuscire a reperire il documento che è stato ritirato. Ovviamente, ogni caso è diverso dagli altri e non si possono fare dei raffronti.

Non dimenticare mai: Nel caso in cui la nostra patente ci fosse stata sospesa per violazione degli articoli 179 o 10 del Codice della Strada, il ritiro dovrà essere effettuato, previa richiesta, direttamente presso la Prefettura Se invece la nostra patente è stata sospesa per mancanza di idoneità psicofisica, per il ritiro dovremmo presentare certificato medico

Ritiro patente di guida: le cause Il ritiro della patente di guida rappresenta uno degli eventi più ... continua » Come controllare il saldo punti della patente di guida Con l'introduzione della patente a punti nel luglio del 2003 ... continua » Come rifare la patente smarrita Al giorno d'oggi in tutti gli Stati del modo, per ... continua » Come ottenere il duplicato della patente di guida Se sfortunatamente un guidatore si trova nella condizione di aver smarrito ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come ritrovare la patente di guida

Spostarsi in automobile e avere quindi una propria autonomia di movimento è davvero molto importante, soprattutto nel caso in cui la macchina diventi strumento fondamentale ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.