Come riparare la carena di una moto

di Ermenegilda Concadoro tramite: O2O difficoltà: media

Grazie alla carenatura della moto viene ridotta la resistenza aerodinamica della moto stessa. Per questo motivo la carenatura è in grado di permettere un buon risparmio energetico. Inoltre protegge le parti meccaniche da eventuali urti più o meno gravi e cadute: infatti le carenature, supportate dal telaio in maniera opportuna, possono evitare che i vari elementi meccanici, compreso il telaio, si danneggino irreparabilmente. Inoltre può capitare che la carena si rompa per altri motivi. In questa guida vedremo come si può provvedere a ripararla. Un modo semplice esiste: è possibile usare la vetroresina. Seguite questa guida e scoprirete esattamente come procedere per ripararla.

1 Prima di cominciare con la riparazione della carena danneggiata della vostra moto, è molto importante sapere che la resina può essere di due tipologie differenti: in poliestere e anche epossidica. Nel caso specifico verrà utilizzata la resina in poliestere in quanto, non solo è più economica, ma è anche meno aggressiva rispetto alla prima tipologia nei confronti di alcune alcune materie plastiche specifiche. Ecco quindi quale sarà il materiale che dovrete procurarvi: resina di tipo poliestere, guanti usa e getta, pennello della dimensione idonea, contenitore, fibra di vetro, spatola di metallo, catalizzatore, carta vetrata a grana media e importantissimo anche lo stucco.

2 Se non lo sapete esistono dei pratici kit (che potrete trovare anche nei negozi online), composti da resina poliestere, catalizzatore, fogli in vetroresina e contenitore per poter effettuare la miscela. Procurato il necessario, indossate dei guanti da lavoro ed iniziate a carteggiare la carena utilizzando la carta vetrata a grana media. Ricordate che è molto importante proteggere il piano da lavoro sul quale avete scelto di procedere con questa operazione. Per fare questo è meglio utilizzare dei teloni di plastica con sopra un piano di carta di giornale. Questo è molto importante perché, essendo la resina piuttosto appiccicosa ed estremamente difficile da pulire, è molto meglio prevenire che curare.

Continua la lettura

3 Iniziate a tagliare dei fogli di vetroresina e mettete la resina in un recipiente di plastica.  A questo punto, utilizzando la spatola metallica, mescolate il tutto e, con l'aiuto del pennello stendete una prima passata di resina sul punto punto della carena danneggiata.  Approfondimento Come creare palpebre in vetro resina (clicca qui) Spennellate i fogli di vetroresina con la resina, mentre li collocate nel foro da riparare.  Una volta effettuato questo procedimento, date una ulteriore passata con il pennello e fate asciugare completamente il tutto. 
Non vi resta altro da fare che passare un po' di stucco sull'area interessata e lisciare perfettamente la parte.  Il lavoro adesso è finito definitivamente.

Modificare le carene dello scooter con vetroresina Uno scooter è un mezzo molto utile e maneggevole, capace di ... continua » Come verniciare la carena di una moto Le moto da turismo specie di ultima generazione sono sempre più ... continua » Come costruire un paraurti tuning Sebbene le molte restrizioni del codice stradale, in questo articolo voglio ... continua » Come verniciare uno scooter Il motoscooter, comunemente detto scooter, è un motoveicolo caratterizzato dal telaio ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come riverniciare una vespa

Se si possiede una vecchia vespa si avrebbe forse il desiderio di riverniciarla per donarle una nuova vita. È possibile riverniciare il veicolo in completa ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.