Come riparare un paraurti con la vetroresina

di Nicolò Tricarico tramite: O2O difficoltà: media

Ci sarà sicuramente capitato, utilizzando spesso la nostra automobile, di urtare un oggetto con il paraurti della macchina, magari facendo qualche manovra azzardata oppure ci potrebbe capitare di subire un danneggiamento da parte di altri guidatori che inavvertitamente urtano la nostra auto.
In questi casi per riparare il nostro paraurti, generalmente, ci rechiamo presso un carrozziere in modo che il nostro veicolo possa ritornare come nuovo, ma spendendo cifre che molto spesso risultano elevate. In alternativa potremo riparare il nostro paraurti da soli e per capire come fare, sarà sufficiente leggere le indicazioni riportate nelle varie guide presenti online. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come riparare un paraurti con la vetroresina.

Assicurati di avere a portata di mano: Stucco vetroresina bi-componente Due Spatoline di piccola grandezza Carta Abrasiva 120 Carta Abrasiva 280 Nastro Adesivo di carta Acqua Bomboletta spray corrispondente al codice colore dell'auto Guanti in lattice

1 Il primo passaggio è sgrossare le parti di vernice in eccesso sul paraurti usando la carta abrasiva 120 fino a quando la parte interessata avrà assunto una colorazione nera. Pulire quindi molto bene con acqua e sapone la parte danneggiata da trattare. Quando la superficie si sarà asciugata, aprire il barattolino di vetroresina e, utilizzando un cucchiaino da cucina, prelevare una piccola noce di prodotto e appoggiarlo sulla prima spatolina.
La vetroresina, essendo un materiale bi-componente, necessita di un "indurente" per completare il processo di solidificazione. Per ogni noce di vetroresina aggiungere 3 cm di materiale indurente e con l'aiuto dell'altra spatolina bisognerà mischiarli finché non si saranno ben amalgamati. Durante questa fase, la vetroresina risulterà particolarmente dura: non bisogna preoccuparsi, questa manterrà comunque le sue proprietà di malleabilità.
Spalmare la vetroresina con le spatole sulla parte da trattare, stando ben attenti a non eccedere nelle dosi (la vetroresina e il paraurti dovranno avere lo stesso spessore). Tempo d'asciugatura: 3 h circa.

2 Una volta che la vetroresina sarà perfettamente asciutta, potremo procedere finalmente con il passo successivo.
Bagniamo con dell'acqua semplice la parte coperta dalla vetroresina e, con la carta abrasiva 280, rimuovere eventuali imperfezioni portando allo stesso livello il paraurti e la vetroresina.
Terminata la prassi della sgrossatura del materiale, arriva il momento di dare una mano di vernice alla nostra opera.

Continua la lettura

3 Riquadrare la parte da trattare con del nastro adesivo in carta in modo che le parti non interessate del paraurti non vengano macchiate dalla vernice.  A questo punto dovremo indossare i guanti in lattice Approfondimento Come costruire un paraurti tuning (clicca qui) La bomboletta spray va tenuta a circa 50 cm di distanza per evitare che si formino colature indesiderate e difficili da togliere.  Nel verniciare accuratamente il pezzo di paraurti è bene cercare di essere il più accurati e precisi possibile per evitare di formare delle macchie antiestetiche.  A questo punto è necessario aspettare 7 minuti per l'asciugatura; successivamente è possibile dare un'altra mano di vernice affinché questa sia impressa perfettamente sul paraurti.

Come riparare un paraurti in plastica Molti paraurti, soprattutto quelli montati sui veicoli di ultima generazione, sono ... continua » Modificare le carene dello scooter con vetroresina All'interno di questa breve guida che andremo a sviluppare nei ... continua » Come verniciare il paraurti dell'auto Quante volte, durante un parcheggio, capita di appoggiarsi alla macchina di ... continua » Come verniciare il paraurti dell'auto Quante volte, durante un parcheggio, capita di appoggiarsi alla macchina di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come verniciare un paraurti

Capita spesso di accorgersi di graffi o danni superficiali al nostro paraurti anteriore o posteriore; senza rivolgersi al meccanico è possibile comunque sistemare i graffi ... continua »

Come riparare gli urti

Capita spesso, purtroppo, soprattutto quando si circola per le strade delle grandi metropoli, di incappare in degli incidenti stradali e di subire dei danni alla ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.