Come rottamare un motorino

di Serena Rossitto tramite: O2O difficoltà: facile

Generalmente con la rottamazione si prendono le parti riutilizzabili di un veicolo, di un elettrodomestico, di un macchinario e, si cerca, se possibile, di riutilizzarli. Prendiamo in considerazione, ad esempio, la rottamazione di un auto; sarà necessario consegnarla in un centro di raccolta autorizzato oppure se è nei nostri programmi acquistarne una nuova, si può fare la permuta dal concessionario. Nel caso in cui ci troviamo a dovere rottamare il nostro vecchio motorino, possiamo vendere alcune delle parti che lo compongono, per recuperare un po di soldi. Poi, se non intendiamo acquistarne uno nuovo dobbiamo fare la medesima cosa che si fa per le auto, rivolgerci ad un centro autorizzato, dove consegneremo, con la moto, anche la carta di circolazione, il certificato di proprietà e la targa. Comunque, seguiamo attentamente le utili informazioni che ci fornirà questa guida su come rottamare un motorino.

1 Recarsi da un demolitore La rottamazione di un motorino, innanzitutto, è una pratica che obbligatoriamente deve passare per un demolitore. Per sapere, quale è il posto più vicino a noi per la demolizione, basta controllare le Pagine Gialle (oppure cercare in qualche motore di ricerca su Internet) per trovare l'indirizzo ed il numero di telefono del demolitore che fa maggiormente al caso nostro: ce n'è almeno uno in ogni città, quindi non sarà di sicuro una ricerca complicata.

2 Sapere cosa è necessario portare dal demolitore Secondo passo: sapere cosa è necessario portare con noi presso il demolitore.
Oltre, ovviamente, al motorino da rottamare, dovremo consegnare una serie di documenti che ne attestano la nostra proprietà e tutti quelli che riguardavano propriamente il motorino: il libretto di circolazione, nonchè la targa del mezzo stesso (che è una cosa importantissima, in quanto serve ad identificarlo: se con il tempo si è staccata non è un problema, ma ricordiamo sempre di consegnarla al demolitore) e, chiaramente, il certificato di proprietà.

Continua la lettura

3 I costi della demolizione A questo punto sarà il demolitore ad occuparsi dell'intera faccenda al nostro posto: noi non dovremo fare più nulla.  Sarà compito suo, infatti, rottamare concretamente il motorino ed a comunicare la cancellazione del nostro mezzo presso il P.  Approfondimento Come rottamare uno scooter (clicca qui) R.  A.  (ovverosia il Pubblico Registro Automobilistico), rilasciandoci un'apposita ricevuta.  Il costo per tale operazione ammonterà ad alcune decine di euro, a seconda della cilindrata del motorino: quanto più essa sarà alta, tanto maggiore sarà il costo della rottamazione, ma poiché stiamo parlando di un motorino ce la caveremo certamente con una spesa davvero minima.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.lettera43.it/it/articoli/sport/2015/05/28/quanto-costa-rottamazione-scooter-50/192965/ http://www.intrage.it/Consumatori/demolizione_dei_ciclomotori http://www.autoinformazioni.org/burocrazia/21-ciclomotori/88-come-fare-la-demolizione-di-un-ciclomotore

Come rottamare una moto Rottamare una moto è una decisione da prendere quando si è ... continua » Come demolire un veicolo al Pra Se si vuole demolire un veicolo bisogna consegnarlo ad un centro ... continua » Demolizione moto: modalità Se la vostra moto è ormai giunta al capolinea, per senilità ... continua » Pratica di demolizione e rottamazione Arriva sempre, prima o poi, il momento di cambiare automobile, sia ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come valutare un motorino

Avete deciso di comprare un motorino. Lo avete scelto. Vi piace e volete proprio quello. Volete essere sicuri di non avere brutte sorprese. Bisogna sapere ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.