Come rottamare una moto

di Antonio Salmeri tramite: O2O difficoltà: facile

Rottamare una moto è una decisione da prendere quando si è realmente sicuri di non doverne più fare uso. Sono diversi i fattori che devono determinare questa scelta, come ad esempio la sicurezza che il mezzo sia danneggiato e talmente fuori uso da rendere un eventuale intervento di un meccanico troppo dispendioso. È bene comunque sapere che per demolire una moto è obbligatorio consegnare soltanto il telaio e la targhe, mentre tutte le altre parti possono essere riutilizzate o rivendute.

Assicurati di avere a portata di mano: Certificato di avvenuta demolizione Libretto di circolazione Targa Certificato di proprietà

1 Prima di prendere la decisione di rottamare una moto è indispensabile recuperare le informazioni relative al modello, alla città in cui si trova e alle condizioni del mezzo. Infine è consigliabile provare a vendere il mezzo tramite un annuncio dedicato su internet o su qualche rivista. Così facendo, si avrà la possibilità di trovare qualche collezionista disposto ad acquistare l'intero veicolo o comunque interessato a qualche parte di ricambio. Se questa operazione non dovesse dare i risultati sperati, si potrà avviare la procedura di rottamazione della moto tramite il centro autorizzato più vicino. In caso di rottamazione, come anticipato, è obbligatorio portare con sè le targhe, la carta di circolazione e il certificato di proprietà. Assume molta importanza ricevere, a fine demolizione, il certificato di avvenuta rottamazione. Questo documento riporterà i dati della moto, dunque porgete attenzione e controllateli bene per avere la certezza che non vi siano errori.

2 Per quanto riguarda i costi da sostenere in caso di rottamazione, andranno sostenute le spese legate al trasporto della moto fino al centro di demolizione e alla pratica di cancellazione del mezzo dal pubblico registro automobilistico PRA. Il costo di questa pratica può essere consultato sul sito dell'ACI ed è soggetto a continue variazioni. Per avere un'idea, solitamente la cifra si aggira sui 50 euro.

Continua la lettura

3 Se la vostra esigenza è quella di non pagare più la tassa di possesso e il bollo della moto, potrete comunque mantenere intatto il vostro mezzo; l'unica limitazione sarà, ovviamente, l'impossibilità di circolare lungo le strade pubbliche.  Per procedere con questa richiesta sarà necessario presentare una domanda di "radiazione per esportazione in paesi dell'Unione Europea" e consegnare il libretto di circolazione, il certificato di proprietà e la targa al centro specializzato più vicino.  Approfondimento Come rottamare uno scooter (clicca qui) In questo modo verrà annullato il libretto e la moto potrà rimanere tranquillamente in garage.  Il costo di questa pratica si aggira sui 40 euro.

Demolizione moto: modalità Se la vostra moto è ormai giunta al capolinea, per senilità ... continua » Come rottamare un cinquantino Siete in possesso di un vecchio cinquantino in garage ma non ... continua » Come demolire un veicolo al Pra Se si vuole demolire un veicolo bisogna consegnarlo ad un centro ... continua » Pratica di demolizione e rottamazione Arriva sempre, prima o poi, il momento di cambiare automobile, sia ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come reimmatricolare una moto

Capita spesso di imbattersi in vendite di moto prive di documenti, radiate, demolite, oppure prive di numero di targa. Prima di lasciarsi invadere dall'entusiasmo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.