Come sapere i punti della patente rimasti

di Valerio Fioretti tramite: O2O difficoltà: facile

Guidare comporta tutta una serie di regole e responsabilità che devono essere correttamente seguite per far si che non avvengano incidenti o si incappi in qualche spiacevole inconveniente. Per mantenere l'ordine e sanzionare i trasgressori più incalliti, da qualche anno è stata introdotta la patente a punti. La patente a punti è stata introdotta nel nostro Paese a decorrere dal 1° luglio del 2003 a seguito delle molteplici infrazioni commesse da molti guidatori che, malgrado i reati commessi, hanno continuato per anni a conservare il permesso di guida all'interno del loro portafogli. Il meccanismo della patente a punti è molto semplice, al conseguimento della stessa infatti, vengono assegnati al documento 20 punti che, sulla base della tipologia di eventuali infrazioni commesse, possono essere decurtati di volta in volta sino al raggiungimento della cosiddetta "quota zero", momento in cui l'automobilista è obbligato per legge a sostenere di nuovo il corso (con il superamento dell'esame finale) per ottenere il rilascio di una nuova patente di guida. I 20 punti iniziali inoltre, non subiscono esclusivamente il decremento in caso di infrazioni, bensì, ogni due anni, a tutti quegli automobilisti che non sono incorsi in infrazioni del codice della strada, vengono assegnati ulteriori due punti che vanno a sommarsi a quelli rimasti sino al raggiungimento della quota massima di 30. Capita talvolta di non sapere il proprio saldo punti, pertanto, gli Organi di Polizia ed altri enti Statali e privati hanno provveduto realizzare dei piccoli sistemi che, collegati all'archivio centrale della motorizzazione, forniscono in tempo reale il proprio estratto punti. In questa guida spiegheremo come sapere i punti della patente rimasti, guidando gli utenti nelle operazioni necessarie.

Assicurati di avere a portata di mano: patente di guida internet o un telefono di rete fissa

1 Calcolo telematico. Collegandosi al sito http://www. Ilportaledellautomobilista. It., dopo aver effettuato la registrazione al sito, ciascun utente ha la possibilità di verificare il numerico e la tipologia di veicoli o motoveicoli intestati, le targhe, la scadenza della tassa di possesso e il saldo dei punti patente. Il sito come già detto prima, oltre ad essere autorizzato dal Ministero dei Trasporti, è in collegamento con gli archivi centrali della motorizzazione. Il sito offre per i possessori di tablet e smartphone una "app" tramite il quale da proprio dispositivo diviene semplicissimo verificare le scadenze, le targhe e tutte le altre informazioni riguardanti i propri auto e motoveicoli.

2 Calcolo telefonico. Può capitare talvolta di non avere la rete internet a portata di mano e che di conseguenza si debba tornare ad usare il vecchio e caro telefono per trovare la risposta ai nostri quesiti. Chiamando il numero 848782782 al costo di una chiamata urbana e fornendo i dati della propria patente di guida, si otterranno tutte le informazioni necessarie.

Continua la lettura

3 Dal 1° agosto 2010 inoltre, è stata introdotta una nuova possibilità di incremento punti per tutti i neo patentati (ovvero colo i quali hanno ottenuto il permesso di guida da meno di tre anni), coloro i quali infatti non saranno incorsi in infrazioni del codice della strada per il periodo di tre anni, riceveranno un punto per ogni anno di patente sino ad un massimo di tre.
Guidare con prudenza ed essere attenti a chi ci sta intorno è il modo migliore garantire la sicurezza e sicuramente per conservare i tanto preziosi punti sulla propria patente di guida.  Grazie ai consigli di questa guida inoltre potrete conoscere esattamente quanti punti ancora vi rimangono affinché possiate viaggiare per le strade dell'Italia e del mondo in tutta sicurezza.  Approfondimento Come vedere i propri punti della patente online (clicca qui) Non mi resta che augurarvi buon viaggio.
Alla prossima.

Come riottenere la patente dopo la revoca Come controllare il saldo punti della patente di guida Come conseguire una patente da privatista Ritiro patente di guida: le cause

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli