Come scegliere le moto per neopatentati

di Chiara Costa tramite: O2O difficoltà: media

Le moto sono una grande passione per molti. Appena si è dell'età giusta, il primo pensiero va alla moto. Questo è, infatti, il grande desiderio che accomuna i giovani. La moto è il simbolo di libertà e abilità alla guida, è l'oggetto di desiderio o status simbol che carica le fantasie collettive dell'uomo moderno. Andare in moto equivale ai giorni d'oggi di condurre una vita basata sulla capacità di stare in equilibrio. La moto non è solo un modo per spostrsi e viaggiare, è soprattutto un sistema per sentirsi liberi e indipendenti. Il motociclista nei sogni guida la propria moto senza nessun involucro protettore, assecondando il movimento con tutto il suo corpo, in modo tale che la moto sia in una sorta di fusione con il motociclista. Equilibrio, concentrazione, familiarità, sono tutte capacità che un uomo alla guida della propria moto sente di avere. Per chi ha appena comprato una moto e ha appena preso il patentino la legge impone determinate regole da rispettare, come guidare dei modelli depotenziati almeno per il periodo imposto dalla normativa.
Vediamo come scegliere le moto per i neopatentati.

Assicurati di avere a portata di mano: Schede tecniche delle varie moto desiderate

1 Sicuramente è importante prima di scegliere una moto capire bene le caratteristiche di essa. È necessario che sia alla portata di chi la guida, che sia adatta a percorsi cittadini o viaggi di media durata. La Yamaha propone già dei modelli che arrivano alla potenza massima consentita, ad esempio la linea XT e il modello MT 03. La Tmax ha una potenza massima di 46,5 CV e quindi può essere guidata anche dai neopatentati.

2 La Suzuki propone la Gladius 650 e la V-storm 650 che sono entrambe depotenziabili. Sono moto bicilindriche e molto sicure e robuste.
Aprilia propone la Dorsoduro e la Naked Shiver molto economiche rispetto a prima, depotenziabili, anche la Mana GT 850 con cambio automatico per i nuovi patentati.

Continua la lettura

3 La Harley_ Davidson, un mito della moto, invece propone una vasta serie di moto adattabili e depotenziabili, la Street Gilde, l’Electra, la Road King, ed alcune della gamma sportster adattissime ai neofiti perché rientrano nei limiti.
Moto Guzzi propone le V7 depotenziabili e in regola, perfette per iniziare a guidare in città.
Poi c’è la gamma Duke della KTM sempre dalla potenza limitata, la Brutale 675 di MV Augusta che è prodotta a 70 Kw ma può essere modificata fino a 48KW.

Dopo aver letto le rispettive schede tecniche sui siti ufficiali delle aziende produttrici, non vi resta che scegliere quale fa al caso vostro rispettando le scelte e le preferenze iniziali, ma considerando anche le proprietà di ogni mezzo..

Non dimenticare mai: Valutare se le moto depotenziate possono essere di nuovo ripotenziate passato il periodo imposto dalla legge.

Auto per neopatentati: quale scegliere Tutti i ragazzi prossimi al compimento del diciottesimo anno di vita ... continua » Moto che si possono guidare a 18 anni Diventare maggiorenni e raggiungere la maggiore etá rappresenta una destinazione e ... continua » Come guidare una moto con il cardano Il cardano di una moto è costituito dalla trasmissione all'albero ... continua » Come viaggiare sicuri in moto Per chi ama viaggiare a bordo delle moto, è di estrema ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come scegliere una moto usata

Per gli appassionati del genere l’acquisto di una moto rappresenta un importante investimento, si tratta quindi di una decisione che va ponderata con attenzione ... continua »

Moto: come usare il cambio

Chi va in moto sa bene quanto sia emozionante e divertente guidare questo veicolo. Saperlo guidare poi è fondamentale per non diventare un pericolo per ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.