Come sostituire i paraurti della Seat Ibiza

di Alex Pinturicchio tramite: O2O difficoltà: media

Quando si subisce un incidente in macchina di lieve entità, di solito a pagarne il prezzo è il paraurti che appunto ha la funzione di riparare dagli urti. Riparare un paraurti o addirittura sostituirlo è una operazione abbastanza semplice. In questa guida viene mostrato come sostituire il paraurti della Seat Ibiza. Anche se una semplice operazione, bisogna stare molto attenti a tutti i passaggi per evitare di dimenticare viti o altri pezzi correlati. Una delle cose importanti è procurarsi la chiave torx di misura 25 cm, specifica per la Seat Ibiza.

Assicurati di avere a portata di mano: cacciavite a croce, cacciavite piatto, chiave torx 25

1 Smontare prima i fanali Le prime viti, tengono il paraurti attaccato alla macchina, infatti queste ultime sono viti di tipo torx. Per smontare il paraurti è necessario prima smontare i fanali, quindi svitare le viti visibili all'apertura del bagagliaio, con un cacciavite piatto, facendo poi leva sul fanale dalla parte della vettura cosi da sfilarlo senza rompere nulla. A questo punto bisogna svitare le tre viti torx per fanale che tengono il paraurti attaccato. È sufficiente svitarle e il gioco è fatto. Se si desidera avere più spazio, è possibile smontare anche le ruote anche se comunque richiederebbe maggiore manodopera e fatica.

2 Svitare le tre viti sotto al paraurti Sotto al paraurti ci sono altre viti, tre delle quali sono vicino alla ruota destra. Di queste, due vanno svitate dall'alto verso il basso, l'ultima invece va svitata in senso orizzontale da destra verso sinistra o viceversa a seconda della posizione. Lo stesso vale per il lato sinistro, infatti le due viti rivolte verso l'alto si trovano a sinistra della marmitta mentre quella orizzontale è sulla sua destra. A questo punto non ci sono più viti a tenere ancora il paraurti.

Continua la lettura

3 Rimuovere il paraurti con le mani Rimuovere il paraurti con le mani, sfilandolo verso l'alto e poi tirandolo indietro senza forzare troppo: non essendoci più viti non dovreste trovare troppa resistenza.  Quando si stacca il paraurti è bene tenerlo vicino alla vettura poiché ci sono due fili che portano alle luci della targa che altrimenti si spezzerebbero.  Approfondimento Come cambiare i fanali della Grande Punto (clicca qui) Basta scollegare i fili e rimuovere definitivamente il paraurti.  Per rimontare il paraurti basta seguire i passi qui elencati al contrario stando ben attenti a non forzare gli incastri tra macchina e paraurti, che si trovano che nel pezzo si trovano alle estremità e sulla macchina si trovano subito sotto i fari.  Ricordate sempre di spostare la targa e le luci che la illuminano.  Per quanto riguarda l'illuminazione è semplicemente ad incastro.  La targa ha 4 incastri mentre il porta targa va svitato e rimontato sul nuovo paraurti.

Non dimenticare mai: se il lavoro risulta troppo complicato, è bene rivolgersi ad un meccanico professionista

Come sostituire paraurti della Fiat Punto La sostituzione del paraurti di un'autovettura è un'operazione abbastanza ... continua » Come sostituire i paraurti della Mini Cooper Avete fatto un incidente e la parte della macchina che ne ... continua » Come sostituire il paraurti anteriore di una Fiat 600 Si sa, la strada è un luogo pericoloso: insidie e minacce ... continua » Come sostituire il radiatore di una Renault Clio Può capitare che, a causa di un piccolo incidente, o perché ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.