Come sostituire il cambio di una Smart

di Roberto Mura tramite: O2O difficoltà: media

Vuoi sostituire il cambio della tua Smart? Leggi questa guida e ti dirò come fare. Sostituire il cambio, soprattutto manuale, non è molto difficile e bisognerà solo avere gli attrezzi giusti per farlo, quindi bisognerà procurarseli, senza ricorrere ad un meccanico risparmiando così tempo e denaro. Per prima cosa dovete cercare e trovare il manuale delle istruzioni dell’automobile in questione per controllare se il cambio è sostituibile o meno e per conoscere, in caso positivo, quale deve essere il modello della leva da procurarsi per effettuare il cambio. Il componente è sicuramente acquistabile presso rivenditori specializzati o anche online, dove si trovano molte offerte vantaggiose. Se la Smart dispone del cambio manuale servirà prima smontare la parte inferiore del motore e i pannelli termoisolanti. In seguito si potrà togliere il pulsante per la leva del cambio. Vediamo come sostituire il cambio di una smart sia nel caso in cui sia presente il cambio manuale che automatico.

Assicurati di avere a portata di mano: Smart. attrezzi da lavoro.

1 Posizionate l’auto su di un cric per facilitare la sostituzione. Per prima cosa togliete i bulloni e i dadi nella superficie inferiore dell’automobile. È bene conservare in un piccolo contenitore tutti i bulloni, viti e pezzi che togliete dalla macchina, in modo da essere sicuri di rimettere tutti i pezzi al loro posto nella fase di rimontaggio. Dopo averli tolti staccate l’asta del cambio e impregnate di grasso i perni, in modo molto accurato e minuzioso. Dopodichè togliete il soffietto ed estraete la leva del cambio dalla parte di sopra.

2 Ora togliete il braccio del cambio e poi la traversa, prima dovete armarvi però di alcuni attrezzi per svitare le viti e i dadi. Rimuovete quindi le lamiere termoisolanti e l’involucro esterno posteriore del motore. Ora dovete impregnare di grasso la sfera dell’asta del cambio e dovete riposizionare al proprio posto il braccio del cambio fino a quando non si sentirà uno scatto del cambio. Ora controllate se il montaggio della leva e dei bulloni e delle viti è avvenuto con successo, se è così potete montare nuovamente la traversa, avvitare le viti e i dadi. Dopo aver eseguito tutte queste operazioni potete togliere il cric usato per innalzare l’automobile. A seconda della macchina chiaramente il cric è presente al suo interno, se questo non è presente allora sarete costretti ad acquistarlo o prenderlo in prestito da un meccanico. Il cric deve essere affidabile visto e considerato il ruolo importante che ricopre.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Come ultimo passo dell’operazione dovete rimontare di nuovo le lamiere termoisolanti e l’involucro posteriore esterno del motore.  Dopo aver rimesso in ordine tutti i componenti rimossi precedentemente potete controllare se la sostituzione è avvenuta con successo oppure se sorgono alcuni problemi nel normale funzionare del veicolo e se ci sono riscontri negativi nel cambio delle marce.  Approfondimento Come cambiare il cavo del cambio dell'auto (clicca qui) Quest'operazione potrà sembrare difficile, ma con un po di attenzione e buona volontà ci potrai riuscire! Ecco qui un link utile che può accompagnare questa guida per la sostituzione del cambio della smart.  ---> http://pianetamotori.liquida.it/come-sostituire-il-cambio-di-una-smart-219341.html.

Non dimenticare mai: Attenersi ai passaggi senza improvvisare nuove metodiche.

Come sostituire il cambio della Ford Fiesta Con il tempo o per qualche difetto di fabbrica, la trasmissione ... continua » Come sostituire il cambio della Fiat Multipla In questa guida vi spiegherò come cambiare il cambiare il cambio ... continua » Come sostituire il motore dalla Ford Fiesta La sostituzione del motore di una Ford Fiesta è un processo ... continua » Come sostituire la frizione alla Ford Fiesta Quando riconoscete di avere problemi con l'auto, la prima cosa ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.