Come sostituire l'olio motore allo scooter

di Alessandro Bocci tramite: O2O difficoltà: media

Nella seguente pratica guida esplicata nei passaggi successivi, vi spiegherò brevemente come bisogna sostituire l'olio motore contenuto nel carter (scatola posizionata generalmente sotto il cilindro, dove girano e necessitano di lubrificazione gli ingranaggi di cambia e trasmissione) allo scooter.
Questa sostituzione occorre compierla periodicamente (ogni "4.000 km"), allo scopo di evitare l'accumulo dei detriti metallici e della limatura di ferro, che sarebbero letali per gli ingranaggi: sarà necessario anche tenere sotto controllo il livello dell'olio lubrificante, attraverso l'apposita astina collocata a lato del carter.
Quando questa piccola asta non è presente nel vostro scooter, basterà aggiungere l'olio motore fin poco sotto l'imboccatura superiore (chiusa tramite un bullone): prima di cominciare il cambio, vi consiglio di far riscaldare lo scooter per circa 10 minuti, in modo da rendere maggiormente fluido l'olio lubrificante e più semplice lo svuotamento.

Assicurati di avere a portata di mano: Vaschetta per l'olio Guanti in lattice Pinze Imbuto

1 Innanzitutto, la prima cosa che bisogna assolutamente conoscere è la gradazione dell'olio lubrificante: infatti, questo parametro indica la fluidità di quest'ultimo a determinate temperature e, allo scopo di saperne il giusto valore, sarà necessario consultare il libretto di manutenzione del motore oppure rivolgersi ad un meccanico specializzato di fiducia.
Per l'acquisto dell'olio lubrificante di ricambio, la marca da comprare è relativamente poco rilevante, anche se è sempre preferibile riempire il carter utilizzando soltanto una tipologia (come, ad esempio, il "Castrol 15w 40").

2 Successivamente, dovrete munirvi di una vaschetta sufficientemente grande da contenere tutto l'olio motore, che dovrà essere posizionata sotto lo scooter; dopodichè, sarà necessario localizzare e svitare il bullone collocato sotto il carter: nei motoscooter nuovi, è possibile che vi sia stata applicata della pasta serrafiletti e, in questo caso, basterà applicare più forza facendo molta attenzione a non rovinarne la capocchia.
Svitare solamente il bullone inferiore farà uscire abbastanza lentamente l'olio lubrificante e, per rimediare a ciò, sarà sufficiente svitare anche il bullone superiore: in caso estremo di troppe contaminazioni metalliche, occorrerà ripulire con un veloce risciacquo di gasolio agricolo, prima di riempire con dell'olio motore nuovo.
Eseguita questa operazione, quasi certamente sarà rimasto dell'olio lubrificante vecchio nel pistone e, per riuscirlo a ripulire, basterà accendere il motore per alcuni secondi e lasciar colare fuori la rimanenza.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Infine, le operazioni conclusive che dovrete compiere sono le seguenti:- chiudere e serrare l'apertura inferiore;- versare l'olio motore nuove direttamente nel foro superiore, riempiendolo fino all'orlo con l'ausilio di un imbuto.  Ricordatevi sempre che l'olio lubrificante deve essere smaltito presso delle strutture adeguate (come, ad esempio, il Consorzio Obbligatorio per gli Oli Usati) oppure potrebbe essere accuratamente filtrato e riutilizzato per i motori poco esigenti (come le motoseghe o le falciatrici).

Come cambiare l'olio della CRF 250 R Il cambio dell’olio rappresenta un'operazione relativamente semplice che qualunque ... continua » Come cambiare l'olio della G 650 GS L'olio rappresenta un liquido molto importante per tutti i tipi ... continua » Come cambiare il filtro di una Yamaha R6 Il filtro dell’olio di un motore a scoppio è situato ... continua » Come cambiare l'olio motore della Ford Focus La sostituzione dell’olio lubrificante (e del relativo filtro) rappresenta un ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.