Come sostituire la calandra di un'automobile

di Elisabetta Agus tramite: O2O difficoltà: media

Nella guida che stiamo per proporvi vi spiegheremo come sostituire la calandra di un'automobile, ovvero quella parte frontale di un veicolo che partendo dal cofano anteriore, scende nella zona frontale coprendo il radiatore, l'intercooler (eventualmente) e termina raccordandosi con i gruppi ottici ed il paraurti. In alcuni modelli è sede anche del porta-targa. Naturalmente ogni tipo di macchina ha la sua calandra e anche il suo modo di fissaggio, ma in pratica sostituirla non è poi una cosa così difficile. Vediamo insieme di cosa abbiamo bisogno e come procedere.

Assicurati di avere a portata di mano: Una calandra di ricambio; Un set di chiavi; Giraviti.

1 Acquistate possibilmente una calandra originale Per acquistare la calandra il consiglio è quello di rivolgervi ad un rivenditore autorizzato e comprare una calandra originale. In questo modo avrete la sicurezza di acquistare un pezzo di qualità e non avere brutte sorprese durante il montaggio. Naturalmente potete trovare in commercio calandre di sottomarca, ma fate attenzione perché anche il minimo difetto potrebbe comprometterne il montaggio.

2 Rimuovete la calandra da sostituire Aprite il cofano motore della vostra automobile, tirando l'apposita leva presente nell'abitacolo. In genere essa è disposta al lato guida, in basso, in prossimità della pedaliera. Dopo aver sbloccato il cofano, recatevi dinanzi ad esso e sollevatelo verso l'alto, premendo l'apposta levetta di sicurezza. A questo punto, guardando la calandra in prossimità del gancio di fissaggio del cofano, dovrebbero essere immediatamente visibili i bulloni di fissaggio della parte superiore della stessa. Se non riuscite ad individuarli, allora potrebbero essere semplicemente da una plastica protettiva, fissata a pressione. Aiutate con un giravite per rimuoverla, agendo molto delicatamente.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Inserite la nuova calandra Una volta trovati i bulloni, svitateli e conservateli in un posto sicuro.  In genere, per semplicità costruttiva, risultano essere fissate al resto del corpo della vettura non solo con dei bulloni, ma anche con degli incastri.  Approfondimento Come sostituire il filtro dell'aria della Saab 9-3 (clicca qui) Tali incastri sono disposti o lateralmente o inferiormente ed hanno la forma di un gancio.  Per rimuoverla in sicurezza, dopo aver svitato i bulloni, muovetela delicatamente per capire come poterla sfilare.  In genere con un movimento ad "U" sarà possibile rimuoverla.  A questo punto è possibile inserire la nuova calandra, ripetendo in maniera opportuna le stesse operazioni viste per lo smontaggio.  Fate attenzione alla coppia di serraggio che utilizzate per bloccare i bulloni superiori.  Se serrati con eccessiva forza, le vibrazioni del veicolo durante la marcia porteranno inevitabilmente alla rottura del pezzo.  Come avete potuto notare non si tratta di un'operazione così difficile da eseguire.

Non dimenticare mai: La calandra è un elemento di stile molto rilevante. Quando acquistate il ricambio, sceglietelo di buona fattura altrimenti il risultato finale ne risentirà molto. Fate attenzione alla coppia di serraggio che utilizzate per bloccare i bulloni superiori della calandra. Se serrati con eccessiva forza, le vibrazioni del veicolo durante la marcia porteranno inevitabilmente alla rottura del pezzo. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Approfondimento sulla calandra.

Come sostituire le candele della Smart Forfour La Smart Forfour è un'automobile prodotta dalla casa automobilistica Smart ... continua » Come sostituire la frizione alla Fiat Punto Avere un'automobile vuol dire prendersene cura giorno dopo giorno, riuscendo ... continua » Come montare i bulloni antifurto all'automobile Oggi sulle automobili è possibile montare svariati tipi di antifurto, tutti ... continua » Come cambiare la frizione della Volvo XC90 Per tutti coloro che non hanno una grande esperienza o conoscenze ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.