Come sostituire la frizione alla Ford Fiesta

di Raffaele Raff tramite: O2O difficoltà: media

Quando riconoscete di avere problemi con l'auto, la prima cosa che solitamente fate è andare dal vostro meccanico di fiducia cercando così di capire quale sia l'entità del problema, se è possibile risolverlo e, soprattutto se ne vale la pena sistemare l'auto per quanto riguarda il lato economico dell'eventuale problema. Oggi però, se i costi richiesti dal vostro meccanico sono troppo elevati, grazie a questa guida potrete tentare di risolvere da soli i problemi che si sono presentati nella vostra auto. Più specificatamente questa guida vi aiuterà a capire come sostituire la frizione della vostra auto, quale ad esempio una Ford Fiesta.

1 La frizione rappresenta un meccanismo fondamentale di qualsiasi automobile, in quanto trasferisce il moto rotatorio del motore prima al cambio e poi alla trazione del veicolo. In commercio sono presenti diversi tipi di frizione, come quella a secco, a bagno d'olio e a centrifuga, inoltre esistono anche le frizioni automatiche. Spesso può succedere che la frizione si usuri, ciò accade nella maggior parte dei casi a seguito dell'aumento della durezza e dell'allungamento della corsa del pedale della frizione, il quale si trova nell'estrema sinistra rispetto agli altri pedali, quali freno e acceleratore. Un altro sintomo che ci avverte di sostituire la frizione, avviene soprattutto nelle salite quando alle ruote non riescono ad arrivare tutti i giri del motore, di conseguenza l'auto perde di potenza.

2 Per sostituire la vostra frizione, assicuratevi prima di tutto di possedere tutti gli attrezzi necessari, come il cric per sollevare ed un meccanismo di sollevatore al motore da utilizzare mentre sostituite il cambio. Una volta sollevata l'auto attraverso il meccanismo di sollevatore, dovrete smontare la ruota anteriore sinistra. Smontate adesso gli ammortizzatori, togliendo i perni e i vari bulloni dal fusello porta mozzo, sfilando subito dopo il semiasse sinistro del cambio. Procedete quindi a smontare il motorino di avviamento, rimuovendo i perni di fissaggio, staccando anche il cavo positivo della batteria per poterla rimuovere.

Continua la lettura

3 Scaricate l'olio del cambio, svitando il tappo e cercando di recuperare l'olio in un contenitore per evitare di sprecarlo.  Togliete inoltre la valvola d'aria, staccate i cavi di comando della leva del cambio e rimuovete infine il filo della frizione.  Approfondimento Manutenzione: Come riparare i dischi della Frizione dell'auto (clicca qui) Una volta eseguiti tutti i passaggi precedentemente elencati, scollegate il cambio dal motore, togliendo i dati che collegano la campana del cambio al motore e quelli dei supporti del cambio.  Scollegate quindi dal volano disco e spingidisco da sostituire procedendo dunque a montare la nuova frizione, accertandovi di centrare il disco di frizione.  Fatto ciò dovrete rimontare la vostra macchina seguendo i passaggi precedenti, ovviamente però nel senso opposto, rimettendo dunque al loro posto il cambio, il motore e la batteria.

Come cambiare la frizione della Fiat Stilo I problemi ed i guasti che possono interessare quotidianamente la propria ... continua » Come sostituire il cambio della Ford Fiesta Con il tempo o per qualche difetto di fabbrica, la trasmissione ... continua » Come sostituire la frizione della Toyota Yaris La nostra automobile ha bisogno di manutenzione periodica, se non vogliamo ... continua » Come sostituire la frizione alla Fiat Idea Se sei in possesso di una Fiat Idea da un po ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.