Come sostituire le sospensioni della Smart

di G. C. tramite: O2O difficoltà: media

Turri gli appassionati di auto, o anche semplicemente coloro che ne possiedono una, amano spesso intervenire da sé quando è necessario o quando se ne presenta l'occasione. Effettuare la manutenzione della propria auto, sia ordinaria sia straordinaria, è molto importante. Molti pezzi spesso si usurano o rompono e vanno sostituiti. Si tratta di operazioni non troppo complicate ma che richiedono un minimo di attenzione e di conoscenze. Vediamo insieme in questa pratica guida come sostituire le sospensioni della smart.

Assicurati di avere a portata di mano: Sospensioni nuove Attrezzi Guanti da meccanico

1 Le sospensioni consentono di ammortizzare le sollecitazioni che arrivano alla vettura mediante la comprensione e l'espansione di un gas contenuto al loro interno. Ognuna di esse è costituita da una molla di gomma chiusa a tenuta stagna, sfrutterà l'aria compressa che genera il compressore, senza questi le ruote si staccherebbero non avendo aderenza sulla strada per questo avremo una perdita del controllo del veicolo. Gli ammortizzatori si sostituiscono indicativamente al raggiungimento dei 120.000 km.

2 Con il passare del tempo si inizierà ad avvertire una certa rigidità del volante e di tutta l'autovettura che andrà sempre a peggiorare. A volte può bastare semplicemente passare del grasso sulle sospensioni in modo da rinnovarle. In altri casi invece potrebbe essere necessario sostituirle. Controlliamo anche le parti annesse come i supporti e i cuscinetti, ci servirà un compressore con pistola pneumatica, cric, un tendi molla, una chiave a cricchetto, una a T.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 La prima cosa da fare è sollevare l'auto con l'aiuto del crick e smontare la ruota: mettiamo la retromarcia e freno a mano, leviamo ora i parafanghi interni, sono fissati da tre dadi di plastica, spingiamo dal basso verso l'alto per sganciarla.  Fatto questo il parafango viene via con facilità, ora posizioniamo il cric sotto la culla lato ammortizzatore, spruzziamo uno spray lubrificante, per agevolare la rimozione della vite che tiene lo stesso.  Approfondimento Come riparare le sospensioni dell'auto (clicca qui) Quando viene fuori mettiamo in linea la vettura per facilitare la fuoriuscita, ora svitiamo la vite che tiene l'ammortizzatore con lo stesso procedimento di quello inferiore.  Passiamo a montare il pezzo nuovo: fissiamo prima la parte inferiore, fatto questo non sarà in linea, basterà pressare guardando il lato, così riusciremo a fissare le viti facilmente e senza complicazioni.  Per la sostituzione della sospensione del lato del passeggero procederemo in maniera completamente analoga.

Non dimenticare mai: Fate attenzione durante la fase di smontaggio a ricordare l'esatta collocazione di ogni pezzo. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Ammortizzatori auto

Come sostituire gli ammortizzatori della Fiat Idea In questo articolo vedremo come sostituire gli ammortizzatori della Fiat Idea ... continua » Come cambiare gli ammortizzatori della Renault Twingo Gli ammortizzatori, su un'auto come la Renault Twingo, sono elementi ... continua » Come sostituire le sospensioni alla Volvo D5 In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili ... continua » Come sostituire gli ammortizzatori alla Opel Meriva Gli ammortizzatori sono un componente fondamentale per far sì che un ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.