Come spurgare un motore diesel

di Giulia Ciaramitaro tramite: O2O difficoltà: media

Le vetture sono parte integrante della nostra vita. Esse hanno bisogno di una costante manutenzione che, se fatta nei tempi giusti e nel migliore dei modi, permette di mantenere il veicolo in condizioni eccellenti per molti anni. Tramite la seguente guida vi sarà spiegato come spurgare un motore diesel. Il procedimento è abbastanza semplice, di certo un minimo di esperienza e manualità nel settore non guasterebbe. Il procedimento deve essere svolto quando si hanno problemi di accensione dovuti, per ipotesi, alla presenza di aria che impedisce al gasolio di arrivare ai connettori, oppure semplicemente per pulire il motore da residui di sostanze sporche che congestionano il meccanismo. Vediamo insieme come procedere.

Assicurati di avere a portata di mano: Gasolio Pompetta

1 È opportuno ricordare che non si dovrebbe mai arrivare al caso estremo di svolgere tale operazione, poiché si rischia di non riuscire a ripartire con il veicolo. Anche se non si generano dei danni alla vettura, è necessario prestare molta attenzione. Quando si resta privi di gasolio, poco prima, quando la pompa attira gli ultimi litri di benzina, si trovano depositati sul fondo del serbatoio dei residui di posa che vengono prodotti nel corso del tempo. Questa sporcizia va a bloccare i filtri, impedendo il funzionamento degli iniettori e, al tempo stesso, della pompa. Un’altra conseguenza molto grave è l’entrata, nella pompa stessa, dell’aria che porta a un blocco del motore.

2 Il primo metodo consiste semplicemente nel fare il pieno e provare a girare la chiave nel motorino di accensione, senza accendere completamente la macchina. Questo processo permette alla pompa di attivarsi in modo molto delicato e così cominciare a svolgere la sua funzione, potendo eliminare l'aria che in quel momento si trova all'interno del tubo. E’ un modo semplice e poco invasivo che deve essere ripetuto più volte per permettere il migliore funzionamento degli ingranaggi. Molte volte, però, potrebbe capitare che, nonostante tutto, il metodo non funzioni. In questo caso è possibile adottare un secondo procedimento.

Continua la lettura

3 L’ultimo metodo è totalmente manuale e prevede l’utilizzo di una pompetta.  Con pochi gesti, permette di eliminare totalmente l’aria presente nella pompa di iniezione.  Approfondimento Come far ripartire un motore diesel a corto di gasolio (clicca qui) Questo meccanismo si utilizza in particolare per i motori delle barche, ma si sta diffondendo in maniera capillare anche tra i motori delle automobili.  In alcuni tipi di vetture, la pompa è già in dotazione, in altri casi si può acquistare.  Ne esistono due tipi elettrica e manuale, la prima è sicuramente migliore.  Buon lavoro.

Non dimenticare mai: L’ultimo metodo è totalmente manuale e prevede l’utilizzo di una pompetta. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Spurgare il circuito del diesel Come spurgare un diesel Lo spurgo: Come spurgare il motore diesel spurgo del circuito della nafta Come spurgare un motore diesel Spurgo circuito gasolio

Consigli per far partire un motore a corto di diesel L'imprevisto, come tutti gli automobilisti sanno, è sempre dietro l ... continua » Come sostituire il filtro gasolio alla Fiat Bravo In questa guida, vi spieghiamo come sostituire il filtro gasolio alla ... continua » Auto Diesel: come funzionano Scegliere l'auto adatta alle proprie esigenze è piuttosto importante, sia ... continua » Difetti di un motore diesel Il Diesel è un motore a pistoni utilizzante la combustione interna ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come spurgare i freni dell'auto

Guidare è certamente molto stimolante e divertente, ma affinché la propria auto vada bene e in maniera fluida ogni tanto bisogna prevedere la manutenzione, in ... continua »

Come spurgare i freni dell'auto

Guidare è certamente molto stimolante e divertente, ma affinché la propria auto vada bene e in maniera fluida ogni tanto bisogna prevedere la manutenzione, in ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.