Come usare i kit di riparazione pneumatici

di Rita Malizia tramite: O2O difficoltà: media

Fino a poco tempo, quando si bucava una gomma, era consuetudine tenere una gomma di scorta all'interno del bagagliaio. Questa dotazione in questi ultimi anni sta piano piano scomparendo e molti modelli di auto vengono dotati di un kit per la riparazione degli pneumatici. Ecco come usare i kit di riparazione pneumatici.

Assicurati di avere a portata di mano: Kit di riparazione pneumatici

1 Innanzitutto prendete la bomboletta, togliete il tappo che presenterà un sigillo in alluminio con un filetto. Inserite la bomboletta all'ugello a vite del compressore colorato solitamente di rosso o arancione: avvitatelo finché non sentirete che il sigillo si sarà forato ed uscirà del prodotto che entrerà nel compressore.

Collegate il tubo di gomma del compressore alla ruota forata, togliendo prima il tappo di gomma dalla ruota. Quindi attaccate il compressore all'accendisigari.

2 Una volta preparato il kit per l'uso, accendetelo premendo il tasto e il compressore comincerà a gonfiare il pneumatico. Durante il gonfiaggio della gomma il kit di riparazione inietterà una miscela di aria e prodotto vulcanizzante: questo prodotto andrà a formare uno strato ricoprente la parte interna della ruota tappando anche il foro.
Attendete per almeno una quindicina di minuti in modo che la gomma venga ben gonfiata e che possa assorbire il prodotto; controllate con il barometro in dotazione che la pressione dell'aria si aggiri tra gli 1,8-2,0 bar.

Continua la lettura

3 Dopodichè è molto importante che la ruota si assesti bene, perciò accendete l'auto e dopo cinque km ci fermatevi in una piazzola libera per controllare la pressione dell'aria sempre con il barometro.  Come già spiegato la riparazione non è definitiva.  Approfondimento Come regolare la pressione delle gomme di una moto (clicca qui) Dovrete andare da un gommista a farvi riparare la ruota in maniera definitiva. 

Attenzione: per riusare il kit dovrete acquistare una nuova bomboletta.

4 In alternativa è possibile utilizzare un kit di riparazione pneumatici, applicando il sigillante della foratura sul pneumatico. Stabilizzate il veicolo con il jack prima che il pneumatico perda troppa pressione dell'aria, in quanto può essere pericoloso. Si consiglia di rimuovere il pneumatico per la riparazione, questo renderà il danno più facile da raggiungere ed è più probabile che il sigillante si applichi in modo corretto.3. Mettete 2-3 gocce di mastice sulla punta della sonda e inseritela nella sonda nella puntura. Lavorate la sonda dentro e fuori. Questo processo consentirà di allargare il foro. Ripetete questo processo 2-3 volte. Ruotate la maniglia ¼ di giro ed estraete l'ago del pneumatico, la spina non dovrebbe uscire con l'ago. Ora tagliate la spina rimanente fino a circa 2,8 centimetri. Assicuratevi di trovarvi in un luogo ben ventilato e di avere tutte le misure di sicurezza a norma.

Non dimenticare mai: Non forate assolutamente il sigillo altrimenti tutti il prodotto uscirà sporcandovi dalla testa ai piedi

Come controllare la pressione degli pneumatici Controllare la pressione degli pneumatici è un'operazione semplice, economica e ... continua » Come cambiare la camera d'aria ad una minimoto-pitbike Cambiare la camera d'aria ad una minimoto-pitbike, è un compito ... continua » Come riparare gli pneumatici tubeless Sicuramente una delle cose più spiacevoli che ci possa essere durante ... continua » Gomma bucata: cosa fare in caso di foratura È capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di forare ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.