Come valutare un'auto d'epoca

di Iannozzi Giuseppe tramite: O2O difficoltà: media

Fuor di dubbio le auto d'epoca esercitano un fascino irresistibile. Collezionare auto d'epoca non è un hobby alla portata di tutti. Tuttavia esistono in commercio diversi cataloghi illustrati nonché modellini di auto d'epoca molto raffinati. Certo è che poterle ammirare e toccare è tutto un altro piacere. Chi ama le auto d'epoca può partecipare, come spettatore, ai tanti raduni e concorsi che si svolgono ogni anno e sul territorio nazionale e internazionale, senza dover spendere un capitale. Partecipare a questi eventi, per chi ama le auto d'epoca è il modo migliore per formarsi una cultura e imparare a valutare un'auto d'epoca, oltreché per riconoscere quelle auto che sono più rare. Di molte auto d'epoca esistono pochi esemplari, talvolta di un'auto ce ne sono addirittura uno o due esemplari in tutto il mondo. Le auto d'epoca più rare, purtroppo visibili solo in foto in qualche catalogo specializzato, appartengono perlopiù a grandi uomini d'affari, magnati, petrolieri. Ma come valutare un'auto d'epoca?

1 Un'auto d'epoca è un oggetto raro, prezioso. Giudicare l'auto che si ha di fronte non è facile. Occorre avere una grande preparazione, sia tecnica che storica, oltreché una discreta conoscenza delle case automobilistiche. Affidarsi al solo intuito può portare a giudicare un'auto in maniera totalmente errata. Per valutare un'auto bisogna innanzitutto sapere nel dettaglio quando l'auto è stata immessa sul mercato (l'anno e il periodo storico), in quanti esemplari e quanti ne sono rimasti al mondo. Una Topolino 500 risalente al 1955 non ha molto mercato e in molti casi è buona soltanto per la rottamazione. Ma se abbiamo la fortuna di avere in garage una vecchia Topolino del 1936, allora abbiamo forse un piccolo tesoro. Potrebbe trattarsi di una "Berlina due porte", o addirittura di una "Berlina con tettuccio apribile", o della versione "Furgone" in dotazione al Regio Esercito. Per valutare se si ha in garage un'auto importante, fondamentale è conoscere il numero di telaio e le successive modifiche apportate al medesimo nel corso degli anni.

2 Porsi di fronte all'auto d'epoca è di fondamentale importanza al fine di valutare ogni particolare sulla carrozzeria. Osservatela entrando anche all'interno del veicolo, sempre che sia possibile. Gli interni di un'auto fanno la differenza: sono i particolari, gli accessori, che determinano in maniera pesante il reale valore di un'auto d'epoca. Ogni accessorio deve essere originale e non una riproduzione. Molto importante è lo stato in cui si trova il cruscotto: non deve recare segni di cedimento. Il motore dell'auto è poi d'importanza a dir poco vitale. Il motore è il cuore dell'automobile. Mentre sulla carrozzeria è possibile operare un lavoro di restauro, seppur con molta pazienza e soldi, rimettere in condizioni ottimali un motore non è sempre possibile. Pezzi di ricambio che non siano originali, servono soltanto a far funzionare la macchina ma non a conferirle lo status di auto d'epoca. Quando si intende restaurare motore e carrozzeria di una vecchia auto affinché possa essere certificato come auto d'epoca, bisogna sempre utilizzare ricambi originali. Va da sé che i ricambi possono essere cercati solo attraverso rigattieri, cimiteri di automobili, officine meccaniche.

Continua la lettura

3 Perché l'auto d'epoca possa esser considerata tale occorre sapere con esattezza di che modello si tratta, l'anno di produzione e l'immatricolazione.
Confrontate i pezzi della vostra auto con una similare che è già stata certificata e ammessa tra le auto d'epoca.  Se i pezzi sono tutti originali e in ottimo stato, potrete venderla e/o comprarla facilmente.  Approfondimento Come restaurare un'auto d'epoca (clicca qui) Il mercato intorno alle auto d'epoca è oggi più che mai vivo, per cui non sarà difficile vendere o acquistare.
Se i pezzi non sono del tutto originali, aggirate il problema sostituendoli ma sempre evidenziando bene in chiaro l'origine dei pezzi.  Troppi pezzi non originali sull'auto, ovviamente, faranno sì che questa non possa ottenere la certificazione di auto d'epoca e che il suo prezzo sul mercato scenda in maniera drastica.

Non dimenticare mai: Se siete dei compratori e i pezzi non sono del tutto originali, evitate di acquistare l'auto. Acquistare un'auto che non ha tutti gli accessori originali non significa fare un affare, avere a poco prezzo un'auto d'epoca.

Come vendere una moto d'epoca Al giorno d'oggi, specialmente per motivi economici, si è disposti ... continua » Come assicurare un'auto d'epoca Le auto d'epoca esercitano sempre un certo fascino nei collezionisti ... continua » Come lucidare un'auto d'epoca Coloro che possiedono un'automobile d'epoca adorano parecchio mantenerla al ... continua » Come vendere un'auto storica Collezionare auto d'epoca è un lusso che solo in pochi ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.