Come valutare un'auto d'epoca

di Stefania Lettieri tramite: O2O difficoltà: media

Le auto d'epoca rappresentano senza dubbio una grande passione per tantissime persone al giorno d'oggi. Esse infatti sono molto affascinanti e riportano alla mente un tempo ormai passato. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare a valutare nella maniera corretta un'auto d'epoca.

1 Conoscere le caratteristiche Un'auto d'epoca è un oggetto raro, prezioso. Giudicare l'auto che si ha di fronte non è facile. Occorre avere una grande preparazione, sia tecnica che storica, oltreché una discreta conoscenza delle case automobilistiche. Affidarsi al solo intuito può portare a giudicare un'auto in maniera totalmente errata. Per valutare un'auto bisogna innanzitutto sapere nel dettaglio quando l'auto è stata immessa sul mercato (l'anno e il periodo storico), in quanti esemplari e quanti ne sono rimasti al mondo. Per valutare se si ha in garage un'auto importante, fondamentale è conoscere il numero di telaio e le successive modifiche apportate al medesimo nel corso degli anni.

2 Osservare l'auto Porsi di fronte all'auto d'epoca è di fondamentale importanza al fine di valutare ogni particolare sulla carrozzeria. Bisogna osservarla entrando anche all'interno del veicolo, sempre che sia possibile. Gli interni di un'auto fanno la differenza: sono i particolari che determinano in maniera pesante il reale valore di un'auto d'epoca. Ogni accessorio deve essere originale e non una riproduzione. Molto importante è lo stato in cui si trova il cruscotto: non deve recare segni di cedimento. Il motore dell'auto è poi d'importanza a dir poco vitale. Mentre sulla carrozzeria è possibile operare un lavoro di restauro, seppur con molta pazienza e soldi, rimettere in condizioni ottimali un motore non è sempre possibile. Pezzi di ricambio che non siano originali, servono soltanto a far funzionare la macchina ma non a conferirle lo status di auto d'epoca. Quando si intende restaurare motore e carrozzeria di una vecchia auto affinché possa essere certificato come auto d'epoca, bisogna sempre utilizzare ricambi originali.

Continua la lettura

3 Confrontare i pezzi Perché l'auto d'epoca possa esser considerata tale occorre sapere con esattezza di che modello si tratta, l'anno di produzione e l'immatricolazione.  Bisogna confrontare i pezzi dell'auto con una similare che è già stata certificata e ammessa tra le auto d'epoca.  Approfondimento Come restaurare un'auto d'epoca (clicca qui) Se i pezzi sono tutti originali e in ottimo stato è possibile venderla e comprarla facilmente.  Il mercato intorno alle auto d'epoca è oggi più che mai vivo per cui non sarà difficile.

Come scegliere e acquistare un'auto d'epoca Affascinanti e rustiche, le auto d'epoca non passano mai di ... continua » Come assicurare un'auto d'epoca Le auto d'epoca hanno da sempre un certo fascino nei ... continua » Come classificare un'auto d'epoca Siamo pronti a proporre una guida pratica, per tutti gli appassionati ... continua » 10 errori da evitare nell'acquisto di un'auto d'occasione Spesso quando si decide di cambiare auto e si opta per ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.