Come vendere un'auto storica

di Patrizia T. tramite: O2O difficoltà: media

Se nel garage di casa avete un'auto che non usate più da tempo, è importante verificare se appartiene alla categoria delle auto storiche. In tal caso c'è la possibilità di venderla bene tenendo conto che ci sono molti appassionati e che spesso amano esibirle in occasione di specifici raduni nazionali ed internazionali. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come vendere un'auto storica.

Assicurati di avere a portata di mano: Perizia Manutenzione meccanica Documentazione originale

1 Per vendere un automobile appartenete alla categoria di quelle storiche, dovete procedete innanzitutto facendo una perizia sul valore. Quest'ultima tiene conto sia delle condizioni estetiche, che del buon funzionamento meccanico. In contemporanea vale la pena documentarvi sui tanti siti web in modo da ottenere maggiori informazioni e aggiornamenti. La storia di un'automobile è infatti fondamentale per attribuirgli un determinato valore. Altrettanto importanti sono tuttavia la marca e il modello, mentre un altro elemento basilare è il colore, così come le gare a cui ha partecipato ed eventuali vittorie ottenute. La condizione degli interni, sulla base del loro stato di conservazione possono incidere sulla vendita in maniera rilevante. Ovviamente più pezzi originali saranno presenti sull'autovettura e maggiore sarà il suo valore in caso di vendita.

2 Per poter effettuare la vendita dell'auto storica dovrete comunque disporre di tutta la documentazione necessaria da presentare all'acquirente. Stabilite quindi a priori chi dovrà sostenere i costi del bollo e dell'assicurazione in modo da non creare inutili controversie. Informatevi inoltre presso agenzie esperte, mercati e fiere che possano esservi d'aiuto per esporre il vostro mezzo. Per vendere un'auto storica sfruttate anche i mezzi telematici. Affittate quindi uno spazio di esposizione fisico o createne uno virtuale attraverso le svariate tecnologie. Rispetto al passato tramite internet è infatti, possibile arrivare ad un maggiore numero di potenziali acquirenti.

Continua la lettura

3 Nel caso in cui la scelta dovesse ricadere su quest'ultima opzione, curate al massimo le immagini che pubblicherete perché avranno un impatto non indifferente sul visitatore del sito o del blog preposto alla vendita.  Fate inoltre modo che le fotografie rispecchino in pieno le caratteristiche dell'automobile, e soffermatevi accuratamente sui dettagli.  Approfondimento Come vendere in fretta un'auto (clicca qui) Non cedete infine alla tentazione di usare programmi per il ritocco poiché il potenziale acquirente una volta visionata l'auto dal vivo potrà contestarvi tale manomissione.

Come sospendere il pagamento del bollo auto Sospendere il pagamento del bollo di un'auto ferma da diversi ... continua » Come valutare un'auto d'epoca Fuor di dubbio le auto d'epoca esercitano un fascino irresistibile ... continua » 5 consigli per vendere un'auto usata Per diversi motivi, tutti ci troviamo prima o poi al punto ... continua » Come risparmiare sull'assicurazione: auto storica Per "auto storiche" si intendono quei veicoli che hanno compiuto almeno ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come comprare un'auto in Germania

L’acquisto di un’auto è sempre un investimento importante per ogni cittadino italiano. Tutti vorrebbero spendere il meno possibile, ottenendo nello stesso tempo una ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.