Come verniciare la carrozzeria dell'auto con la bomboletta

di Andrea Lacopo tramite: O2O difficoltà: difficile

Siete possessori di una vecchia automobile? Avete quell’irrefrenabile desiderio di dare un tocco di freschezza alla carrozzeria di una vecchia 500, ormai arrugginita, senza dover ricorrere all’aiuto di personale specializzato in officina? Oggi potete farlo, questa guida vi spiegherà i punti chiave per verniciare la carrozzeria dell’auto con la bomboletta spray e ottenere un risultato più che soddisfacente. E’ doverosa una premessa, non è un lavoro semplice, richiede tempo, molto tempo e il risultato non sarà come quello realizzato da un’officina specializzata, con l’esperienza di verniciatori che hanno fatto di questo lavoro la loro passione e professione.

Assicurati di avere a portata di mano: Bomboletta spray del colore desiderato Fondo primer fissativo e Vernice protettiva in bomboletta Maschere di protezione, guanti e tuta protettiva Smerigliatrice, Dischi abrasivi Grammi: 60 - 80 - 120 Compressore aria Teli di plastica Nastro adesivo di carta

1 E’ fondamentale recuperare o comprare una buona smerigliatrice e indossare maschere che proteggano le vie aeree da polveri e esalazioni nocive, occhiali protettivi, guanti e una tuta protettiva per salvaguardare i vostri indumenti. Vi consiglio di utilizzare tinte forti, colori come il rosso, il blu, il nero metallizzato, eventuali imperfezioni e colature saranno meno visibili. E’ un lavoro che deve essere fatto in un ambiente sterile, privo di polvere o altri elementi che potrebbero attaccarsi alla vernice fresca come l’interno di un box o un garage, fondamentale la presenza di una adeguata areazione, in questo modo il risultato finale potrebbe essere soddisfacente. Durante le erogazioni delle bombolette è necessario scuoterle per miscelare costantemente il contenuto.

2 Il primo passo consiste nell’eliminare dalla vostra auto la vecchia vernice, o le tracce di ruggine. Con una smerigliatrice e i dischi di carta abrasiva partendo dai più abrasivi fino a passate leggere con i più delicati, eliminate ogni traccia di colore vecchio e portare la carrozzeria della vettura al metallo grezzo, è importante eseguire una lavorazione certosina. Concluse le operazioni di pulitura, con un compressore ad aria pulendo ed eliminando ogni traccia di pulviscolo presente sulla carrozzeria. Con il nastro adesivo di carta ed eventuali teli di plastica coprite e proteggete tutte le parti della macchina che non volete si macchino di vernice, vetri, paraurti, maniglie, specchietti e lasciate a vista solo le parti che devono essere tinte con la bomboletta.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 E’ necessaria una passata omogenea di un fondo primer da carrozzeria, intensifica il colore e ne fissa maggiormente la tenuta, rendendo il vostro lavoro più compatto e duraturo nel tempo.  Da una distanza di 30 cm iniziate la preparazione di copertura con passate costanti e uniformi, quasi robotiche, il lavoro richiede tempo ma è la base essenziale per preparare la carrozzeria alla verniciatura.  Approfondimento Come eliminare l’ammaccatura da un’auto (clicca qui) Leggete sulle istruzioni, in base al prodotto acquistato, i tempi di asciugatura e lasciate riposare.  Quando il fondo è pronto recuperate le bombolette di vernice, indossate le protezioni necessarie, coprite con teli e giornali il pavimento, e iniziate le operazioni di coloritura.  Le passate devono essere leggere, costanti, non soffermatevi troppi secondi sullo stesso punto, rischiereste un accumulo di vernice e delle fastidiose colature.  Fate un test su un foglio di polistirolo bianco per vedere i tempi di copertura della vernice, per fare un calcolo di velocità di passata sulla propria auto.

4 Lasciate asciugare per il tempo necessario, dietro alla bomboletta sono riportate le tempistiche, e preparatevi per una seconda passata, quella conclusiva. In questa fase dovete essere precisi e maniacali: se decidete per ogni cm di macchina di fare tre passate di colore, per tutti i cm della macchina dovrete fare tre passate di colore, questo per evitare si formino effetti di chiaro scuro con punti di colore più intenso. Non è un lavoro facile, deve essere fatto lentamente e con precisione. Se la seconda mano non vi soddisfa, attendete il tempo necessario affinché la seconda mano prenda sulla carrozzeria e preparatevi alla terza mano, quella definitiva. Terminata la verniciatura, rimuovete teloni e nastri adesivi e con della carta abrasiva, con delle passate leggere, rimuovete eventuali imperfezioni, sbavature e colature.

5 Lasciate “riposare” la coloritura per una giornata. Esiste in commercio un prodotto, sempre disponibile in bombolette spray, che permette la copertura in trasparenza della verniciatura, come per il fondo prima, e necessario una protezione dopo. Con la stessa tecnica di lavorazione adottata per tutta l’auto, ricoprite con la vernice trasparente e lasciate riposare. Con la smerigliatrice e il disco da lucidatura una volta asciutta, procedete con la lucidatura di tutta la carrozzeria. Il vostro lavoro è concluso.

Non dimenticare mai: Aerate il locale dorante le lavorazioni Fate dei TEST di copertura del colore per verificare quante passate dovrete operare sulla carrozzeria Alcuni link che potrebbero esserti utili: Acquisto online vernici spary

Come verniciare la carrozzeria dell'auto Se hai intenzione di verniciare la carrozzeria della tua auto con ... continua » Come rimediare ai difetti di verniciatura dell'auto Oggi in commercio, sono disponibili numerose vernici di alta qualità che ... continua » Come verniciare di nero i fari angel eyes Se la nostra auto è dotata di fari angel eyes, per ... continua » Come verniciare da solo la carrozzeria della tua moto La tua moto ha perso quel colore brillante che aveva un ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.