Consigli per la pulizia del tetto del camper

di Nico Zaza tramite: O2O

Consigli per la pulizia del tetto del camper: Oggi andremo ad analizzare cinque consigli utili per quanto riguarda la pulizia del tetto del vostro camper; purtroppo, soprattutto durante i mesi invernali, capita di parcheggiare il proprio camper, in spiazzali o garage, senza prestare una particolare attenzione all'igiene di quest'ultimo o alla sua pulizia: infatti molto spesso ci si ritrova il proprio veicolo colmo di sporcizia e purtroppo una delle componenti esterne che ci si danneggia maggiormente, dal punto di vista igenico, è proprio il tetto. Possiamo effettuare senza particolari problemi, la pulizia di esso attraverso varie metodologie e mediante l'utilizzo dei nostri consigli, non sarà così faticoso mantener lucido e splendente il tetto del proprio veicolo.

1 Effettuare la pulizia del tetto ogni tre mesi Come primo consiglio per la pulizia del tetto del vostro camper, è sicuramente quello di effettuare tale pulizia almeno una volta ogni tre mesi, in modo tale da poter rilevare lo strato di sporco in breve tempo ed effettuare tale procedura in modo preciso ed efficace; ovviamente affinché si desidera ottenere il tetto del proprio camper nella sua igiene più totale, si consiglia di effettuare più volte, la procedura di lavaggio che analizzeremo di seguito, nei mesi autunnali; eseguire tale procedura in modo continuativo, non solo permetterà di svolgere correttamente il lavaggio ma produrrà i suoi benefici in pochissimo tempo.

2 Ripetere la procedura di lavaggio più volte Come secondo consiglio per voi lettori, interessati sull'igiene del tetto del vostro camper, abbiamo il seguente: ripetere la procedura di lavaggio più volte. Non a caso, questa nostra seconda opinione, è stata inserita in questa nostra piccola raccolta di consigli, in quanto molto spesso coloro che possiedono un camper, e decidono di effettuare la pulizia del proprio tetto, svolgono tale procedura solo un paio di volte; operazione sbagliata in quanto molto spesso, nel momento in cui effettuiamo tale metodologia, potremmo accorgerci che il tetto possa effettivamente essere pulito dopo solo una manciata di minuti, ma non appena la parte superiore del camper si asciugherà, potremmo notare nuovamente lo strato di sporco ottenuto durante i mesi invernali o autunnali; ed è per tale motivo che si consiglia di effettuare la pulizia, più volte nell'arco della stessa giornata e soprattutto in orari differenti; inoltre è opportuno svolgere tale procedura di giorno in modo tale da poter esaminare lo strato di sporcizia accumulato. Un nostro consiglio infine, è sicuramente quello di effettuare tale procedura almeno quattro volte, nell'arco di otto o sei ore.

Continua la lettura

3 Eseguire la procedura di pulizia mediante l'utilizzo di appositi teli Terzo consiglio per voi è quello di applicare la procedura di lavaggio mediante l'utilizzo di appositi teli delineati dalle case produttrici di prodotti per pulizia; infatti è sicuramente opportuno inserire dei teli laterali incastrati sui finestrini del camper in modo da non far entrare dell'acqua o della sporcizia all'interno del vostro amato veicolo.  Inoltre si consiglia vivamente anche di chiudere totalmente il proprio mezzo, e di effettuare il lavaggio in modo cauto e lento, prestando attenzione alla sporcizia che dal tettuccio potrebbe ruzzolare sui finestrini del veicolo; ovviamente è anche consigliato porre gli appositi teli, sia sulle fasce laterali, che sia sul retro e sia sul davanti del camper in modo da poter eseguire nella più totale tranquillità la procedura di pulizia del proprio mezzo.

4 Non effettuare la procedura di lavaggio stando sul tetto Come penultimo consiglio per ottenere una pulizia totale del vostro tetto, è sicuramente quello di effettuare tale procedura di lavaggio stando su apposite scale; infatti è sconsigliatissimo salire al di sopra del proprio camper per eseguire tale pulizia in quanto non solo potrebbe risultare fastidioso e pericoloso per colui che si dovrà occupare di lavare il veicolo, ma porterebbe portare scarsi risultati al termine della pulizia; salendo sul proprio mezzo, infatti non solo ci si rischia di accumulare una maggiore sporcizia, ma si potrebbe sporcare nuovamente il tetto, con le proprie scarpe ad esempio, al termine del lavaggio. Dunque, è opportuno utilizzare delle apposite scale affinché si voglia effettuare correttamente, riportando ottimi benefici, la metodologia di pulizia riportata di seguito.

5 Pulire il tetto del camper con acqua e detergente Infine come ultimo consiglio per voi, abbiamo la spiegazione di una delle tante metodologie di pulizia affinché si desidera ottenere un tetto dalla lucidità e dallo splendore unico; ovviamente ai giorni d'oggi sono disponibili vari prodotti a cui bisogna affiancare tale procedura ma se utilizzati prodotti di gamma, il risultato sarà davvero originale. Prima di tutto è necessario sciacquare per bene tutta la superficie del tetto con della sola acqua; dopodiché bisogna spargere del detergente, ricco di tensioattivo, sostanza principale per levar via lo sporco, o andrebbe bene anche con del sapone liquido; ovviamente il tutto dev'essere sparso sul tettuccio; affinché si desidera distribuire in modo omogeneo il tutto inoltre, è consigliato versare il prodotto all'interno di una bottiglietta a spray e spruzzarla qualora si nota una parte di tetto meno unta rispetto ad un'altra. Dopo aver effettuato quest'ultimo passaggio, occorre risciacquare il tutto con acqua avente possibilmente una temperatura elevata, in modo da sgrassare e levare lo strato di sporco situato al di sopra del tettuccio, e infine bisogna inaridire il tutto mediante l'utilizzo di un apposito panno. Al termine di tale procedura, come già descritto in precedenza, si consiglia di eseguire tale pulizia più volte nell'arco della stessa giornata in modo da ottenere un tetto dall'igiene e dalla pulizia unica.

Come scegliere un camper usato Il viaggio in camper può essere considerato una vera e propria ... continua » Consigli per la ristrutturazione interna di un camper Se dopo un accurato controllo, ci rendiamo conto che il nostro ... continua » Come installare una retrocamera su un camper Gli amanti del camper sanno bene che guidare un mezzo di ... continua » Come fissare lo scooter nel garage del camper Ecco a voi, cari lettori, che siete appassionati dei viaggi in ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come acquistare un camper

Chi ama i viaggi itineranti per scoprire, attraverso numerose tappe sempre nuove e diverse, le città dei paesi stranieri, di certo amerà viaggiare in autonomia ... continua »

Come lavare un'auto nuova

Acquistare un'automobile nuova rappresenta spesso un traguardo ed una soddisfazione personale. Produce indipendenza, consente di viaggiare e rende la vita più facile sotto diversi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.